I Comuni della Provincia di Teramo: Torano Nuovo - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

I Comuni della Provincia di Teramo: Torano Nuovo

Teramo

I nostri consigli... per le vostre vacanze.

 
A Torano Nuovo e proprio la ricca produzione di vini (Montepulciano D.O.C., Trebbiano D.O.C., Controguerra D.O.C,. e colline Teramane D.O.C.G.) è valsa a Torano il "titolo" di "Capitale del Montepulciano d'Abruzzo", titolo cui si accompagna quello di "Paese del Gusto" grazie alle tante bontà culinarie che il paese offre ai suoi visitatori, dagli ottimi prosciutti delle cinque stagioni al farro, dai formaggi al miele pregiato. Non è un caso dunque, se ogni anno a Torano Nuovo, dal 12 al 17 agosto, Torano viene letteralmente "invasa" da oltre 70.000 visitatori attirati dai sapori e dalle genuinità di una delle più importanti vetrine enogastronomiche abruzzesi: la Sagra del vino, della salsiccia, dei “maccheroni” e del formaggio pecorino.
 

Città di Torano Nuovo

Torano Nuovo (Provincia di Teramo)
Distanza dal capoluogo di provincia (Km): 32
Abitanti: 1.701
Altitudine: 237 mt. s.l.m.
Frazioni:

Comune di Torano Nuovo
Corso Umberto I n°29
- 64010 Torano Nuovo (Te)
Tel.: 0861 82361 - Fax:  0861.810135
Sito web:
www.torano.it
Posta certificata:  protocollotorano@postecert.it

Posta ordinaria: info@torano.it
I.A.T.:
Informazione Accoglienza Turistica
Telefono:   - Fax:

Storia:
Reperti di epoca romana, soprattutto armi e tombe, sono stati rinvenuti in prossimità dell'antico cimitero di Euticchio; il toponimo rimanda invece al Dio etrusco Turano. Sicuramente il borgo medievale fu distrutto nel 1495, durante la guerra tra Ferdinando II d'Aragona e Carlo VIII. La ricostruzione ha lasciato traccia anche nel nome del paese a cui è stato aggiunto l'appellativo di "Nuovo".

Arte e cultura:
Sul versante sud della valle Vibrata. Tra le emergenze architettoniche più importanti vi è l'antica chiesa di S. Massimo a Varano( sec.X-XI), sita fuori l'abitato, che era sotto la giurisdizione dell'abbazia di Montecassino.
In località Villa Torri interessante è la chiesa di S Martino, adiacente a Villa Cornacchia, con affreschi, armi e costumi della famiglia omonima, anteriori al 1577.
Nota in passato per l'allevamento dei bachi da seta, oggi si segnala per l'alta qualità della produzione vinicola; accanto ai vini DOC più noti, Montepulciano, Trebbiano e Sangiovese, si sta reintroducendo la coltivazione di uve più rare, da cui si ricavano vini Cabernet, Sauvignon, Verdicchio, e l'autoctona Passerina, che si sposano felicemente con i formaggi ed i salumi tipici locali.

Illustri:

Musei:

Eventi:
Luglio: concerti di musica classica e operistica; spettacoli di danza e teatrali per bambini.
1-8 agosto, Rassegna di musica classica: “Al chiaro do luna”.
12-17 Agosto, sagra del vino, della salsiccia e del for-maggio e Mostra provinciale dei vini DOC.
Agosto, torneo nazionale di pallavolo.

 

 Alberghi a Torano Nuovo
 Residenze turistico alberghiera a Torano Nuovo
 Residence a Torano Nuovo
 Case per le vacanze a Torano Nuovo
 Appartamenti a Torano Nuovo
 Country House a Torano Nuovo
 Bed and breakfast a Torano Nuovo
 Alloggi agroturistici a Torano Nuovo
 Campeggi a Torano Nuovo
 Villaggi turistici a Torano Nuovo
 Ostelli della Gioventu' a Torano Nuovo
 Case per le ferie a Torano Nuovo
 Affittacamere a Torano Nuovo
 Aree sosta per camper a Torano Nuovo

 

Per ulteriori info: Regione Abruzzo e Provincia di Teramo

Passando dalla "buona tavola" ai tesori artistici e culturali di Torano Nuovo, consigliamo una visita al centro storico del borgo. Qui si trova la Chiesa seicentesca della Madonna delle Grazie, costruita come cappella della Congregazione della Carità. Adiacente alla Chiesa, il Museo d’Arte Sacra espone quanto è stato gelosamente custodito nei secoli dai toranesi: arredi sacri, ori antichi e, tra i pezzi più pregiati, una Croce Astile sagomata in lamina d’argento su supporto ligneo, attribuita a Nicola da Guardiagrele. Nel paesino di Villa Torre si segnala la Chiesa di San Martino.
Una caratteristica dell’Abruzzo è la varietà morfologica del territorio che mette a confronto realtà solitamente distinte e difficilmente coniugabili, come mare e montagna, parchi nazionali, riserve naturali e centri storici, collegati con un’efficientissima rete stradale. Dalla foce del_Tronto a quella del Trigno 129 chilometri di costa, assolata e godibile dalla primavera all’autunno, fronteggiano i massicci più elevati dell’Appennino, tanto che non è raro poter scorgere dal litorale sabbioso e in piena vacanza marina le cime innevate del Gran Sasso e della Maiella. Del resto la storia antropologica e sociale della regione Abruzzo è tutta coniugata sul costante rapporto mare-montagna, vissuto dalla gente.
Conserva affreschi databili intorno al XV sec., la celletta campanaria e lo stemma gentilizio dei Baroni Cornacchia del 1577. La Chiesa di San Massimo a Varano, infine, è stata edificata intorno al X-XI sec. (viene elencata già dal 1066 tra i beni soggetti alla giurisdizione di Montecassino). L'edificio è un tipico esempio del romanticismo abruzzese e presenta sulla facciata ad ovest un bel portale sopra il quale doveva trovarsi uno stemma di Montecassino o gentilizio di epoca più recente.
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu