I Comuni della Provincia de L'Aquila: Roccaraso - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

I Comuni della Provincia de L'Aquila: Roccaraso

L'Aquila

I nostri consigli... per le vostre vacanze.

 
Roccaraso è un comune italiano di 1.672 abitanti della provincia dell'Aquila in Abruzzo. Roccaraso appartiene alla Comunità Montana Alto Sangro e Altopiano delle Cinque Miglia. Gli impianti sciistici di Roccaraso la rendono tra le maggiori stazioni turistiche montane dell'intero Appennino. Roccaraso è il cuore della più vasta area sciistica dell'Italia centromeridionale, il comprensorio Alto Sangro, comprendente 160 km di piste da discesa e 36 impianti di risalita.

Città di Roccaraso

Comune di Roccaraso
Viale degli Alberghi
- 67037 Roccaraso (Aq)
Tel.: 0864.61921 - Fax: 0864.6192222

Altitudine: 1.236 mt. s.l.m.
Estensione: 49,95 kmq.

Sito web: www.comune.roccaraso.aq.it
PEC: urp@cert.provincia.laquila.it

Posta ordinaria: info@comune.roccaraso.aq.it

Il paese di Roccaraso è posto sul valico tra l’alta valle del Sangro e il Piano delle Cinque Miglia. Roccaraso è un centro turistico di notevole importanza dell'Abruzzo con le sue immense piste da sci. Con la sua organizzazione e la accoglienza turistica, Roccaraso, non ha nulla da invidiare con le più famose località montane dell’Italia.

 
 

 Alberghi a Roccaraso
 Residenze turistico alberghiera a Roccaraso
 Residence a Roccaraso
 Case per le vacanze a Roccaraso
 Appartamenti a Roccaraso
 Country House a Roccaraso
 Bed and breakfast a Roccaraso
 Alloggi agroturistici a Roccaraso
 Campeggi a Roccaraso
 Villaggi turistici a Roccaraso
 Ostelli della Gioventu' a Roccaraso
 Case per le ferie a Roccaraso
 Affittacamere a Roccaraso
 Aree sosta per camper a Roccaraso

Per ulteriori info: Regione Abruzzo e Provincia de L'Aquila

La prima gara di sci a Roccaraso si tenne nel 1910 e il primo impianto di risalita fu la slittovia del Monte Zurrone costruita nel 1936. Annualmente a Roccaraso si svolgono numerosissime gare anche di livello internazionale. Nel marzo 2005 Roccaraso ha ospitato le finali maschili e femminili della Coppa europea. Nel 2012 ha ospitato i Campionati Mondiali juniores. I concorrenti, in rappresentanza di decine di nazioni di tutti e cinque i continenti, si sono contesi gli ambiti allori della vittoria. Solo undici squadre però hanno potuto assaporare la gioia di salire sul podio. In particolare, la Norvegia ha dominato le gare conquistando ben 4 ori, 3 argenti e 1 bronzo. L'Italia si è dovuta accontentare di una medaglia d'argento ottenuta nel Team Event, il Parallelo a squadre disputato sulla Gran pista di Pizzalto, dove i colori azzurri erano rappresentati da Alex Zingerle, Giordano Ronci e Pichler.
L’Abruzzo marittimo si aftaccia sull’Adriatico fra le foci del Tronto e del Trigno, in una fascia costiera so-stanzialmente compatta, solcata da fiumi che scendono dal rilievo appenninico e subappenninico ed affiancata dalla discontinua cornice di ridenti zone collinari. Le stazioni balneari più rinomate, dotate di ogni moderno contorto, sono: Martinsicuro, Alba Adriatica, Tortoreto Lido, Giulianova Lido, Roselo degli Abruzzi, Pineto, Silvi Marina, Montesilvano, Pescara, Francavilla al Mare, Ortona, San Vito Chietino, Fossacesia e Vasto. I centri storici sparsi nelle quattro province abruzzesi sono più di 150. Di grande interesse turistico, sportivo e climatico i laghi di Campotosto, Barrea, Scanno, Villalago e Bomba. Una nota particolare merita il Parco Nazionale d’Abruzzo, compreso tra l’area del Fucino a Nord-Ovest e la catena delle Mainarde Sud-Est, delimitato a Est dai Monti Marsicani, a Sud e Sud-Ovest dallo spartiacque tra il Sangro e il Liri, con gli immensi e centenari boschi, gli ameni altipiani e le gole selvagge, ricchi di straordinaria varietà di flora e di fauna. Nel suo territorio, per una estensione di 400 Kmq a vincolo intero e 600 Kmq con speciali restrizioni, viene assicurata la tutela e il miglioramento del patrimonio arboreo e faunistico.
Roccaraso sorge intorno all'anno 1000 nei pressi del torrente Rasinus, da cui prende il nome di Rocca Rasini. Roccaraso si sviluppa come borgo agricolo, pastorale e artigianale, consentendo alla sua popolazione una vita serena e prosperosa. Verso la fine dell'ottocento, l'apertura del collegamento ferroviario con Napoli, Roccaraso comincia a portare i primi turisti, attratti dalla bellezza dell'ambiente naturale, accolti nei vari alberghi di Roccaraso che in quell'epoca cominciavano a sorgere. Una brusca battuta d'arresto si ebbe con la seconda guerra mondiale. Roccaraso si trovava proprio sulla direttrice della linea Gustav, il sistema di fortificazioni con cui i tedeschi cercarono di fermare l'avanzata degli Alleati dopo lo sbarco a Salerno.
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu