Informazioni ed indirizzi utili dei Municipi della Provincia di Pescara: Roccamorice - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Informazioni ed indirizzi utili dei Municipi della Provincia di Pescara: Roccamorice

Pescara
 

I nostri consigli... per le vostre vacanze.

 
 
Roccamorice è un comune italiano di 1.012 abitanti della provincia di Pescara in Abruzzo. Roccamorice fa parte della Comunità montana della Maiella e del Morrone. Roccamorice è posto a 520 m. s.l.m su di uno sperone roccioso che separa le valli dei fiumi Lavino e Lannella, nel versante settentrionale della Majella. Non ci sono fonti certe sull’origine dell’insediamento di Roccamorice, sebbene si ritiene essere precedente all’anno mille.
Nella "Cronica Monasterii S. Bartholomei de Carpineto" Appare come "Rocca Morica", mentre in altre fonti viene citata come "Rocca Mauritii". Il "Catalogus baronum" nel 1173 la riporta come feudo di Boemondo conte di Manoppello, mentre nel 1316 Roccamorice è posseduta da Rainaldo di Letto, nel 1354 da Antonio di Letto, nel 1385 da Napoleone Orsini di Manoppello e nel 1412 Roccamorice passa a Filippo di Valignano, famiglia chietina che governerà il paese fino al 1741 quando diventerà possedimento dei baroni Zambra, sempre di Chieti.

Città di Roccamorice

Comune di  Roccamorice
Via De Horatiis, 1
- 65020 Roccamorice (Pe)
Tel.: 085.8572132 – Fax: 085.8572358

Altitudine: 520 mt. s.l.m.
Estensione: 24,65 kmq.

Sito web:
www.comune.roccamorice.pe.it
PEC-Posta certificata: comune.roccamorice@pec.buffetti.it

Posta ordinaria: comune.roccamorice@tin.it

Monumenti e luoghi d'interesse di Roccamorice. Il Centro storico di Roccamorice; Eremo di San Bartolomeo in Legio a Roccamorice; Eremo di Santo Spirito a Majella; Centro d'arte e cultura "A.Di Giovanni".collezione di oltre 70 opere pittoriche; Capanne a thòlos presso Colle Civita di Roccamorice. Proseguendo la salita verso la Maielletta (m. 1995) si incontra Fonte Tettone, antico abbeveratoio e prato di sosta sul tratturo. Il luogo, posto di fronte all'albergo Mammarosa e agli impianti di risalita, è molto frequentato dai turisti e dagli sportivi che seguono le lezioni di una scuola di roccia, impiantata da un gruppo di maestri, sulle pareti delle montagne circostanti.

Il paese di Roccamorice è situato su una rupe alta e scoscesa alla confluenza di due torrenti, versante sud della vallata del Pescara.
Terra di pastori e di eremiti,  Roccamorice  è arroccato su uno sperone triangolare che avanza tra le acque dei torrenti Lavino e Lannella, e presenta tutti i caratteri del piccolo centro di mezza montagna: case a due piani, allineate a schiera lungo strade strette che partono dalla piazza turrita, punto fortificato dell'insediamento antico.La fama di  Roccamorice  è oggi legata alle arrampicate su roccia e per l'essere la base di escursioni a piedi e in mountain bike nel cuore della montagna della Maiella.
I punti di interesse di  Roccamorice  stanno tutti nei dintorni, costellati di eremi e di capanne di pietra per il ricovero delle greggi. Queste hanno una caratteristica forma a cono e solitamente dispongono di un solo accesso. Lo spazio interno è strutturato in una sala lungo le cui pareti sono ricavati giacigli e nicchie per attrezzi da lavoro e derrate alimentari; nel caso la capanna sia divisa in altezza da un impiantito di legno, nella parte superiore si aprono alcune finestre. Nello spiazzo recintato che le circonda vengono svolti i lavori di tosa, mungitura e preparazione del formaggio.
Nello stazzo di Colle di Civita (a sud - est dell'abitato verso la Maielletta), le capanne raggruppate per numero e dimensioni - queste ultime dipendenti dall'uso specifico cui sono destinate - costituiscono un complesso articolato che può ospitare un notevole numero di capi di bestiame e alcune decine di pastori.

 
 

Accoglienza turistica a Roccamorice
 Alberghi a Roccamorice
 Residenze turistico alberghiera a Roccamorice
 Residence a Roccamorice
 Case per le vacanze a Roccamorice
 Appartamenti a Roccamorice
 Country House a Roccamorice
 Bed and breakfast a Roccamorice
 Alloggi agroturistici a Roccamorice
 Campeggi a Roccamorice
 Villaggi turistici a Roccamorice
 Ostelli della Gioventu' a Roccamorice
 Case per le ferie a Roccamorice
 Affittacamere a Roccamorice
 Aree sosta per camper a Roccamorice

L'Abruzzo: un grande museo all'aperto. Un'altra delle caratteristiche peculiari dell'Abruzzo è il numero altissimo di antichi castelli che si vedono spuntare ovunque. Si può dire, anzi, che non vi sia paese, sommità dominante, passo o promontorio che non abbia la sua torre, il suo castello, il suo recinto fortificato. Le ragioni storiche sono semplici: un lunghissimo periodo di pericolo, interno ed esterno, che obbligò ogni comunità a provvedere alla propria difesa; ma ciò che più ci interessa è il risultato odierno, che rende l'Abruzzo il più grande e completo museo italiano all'aperto di architettura militare: vanta infatti almeno un esemplare, e di buon livello, per ogni tipo di fortificazione conosciuta. Un'altra particolarità unica è poi che la gran parte di essi conserva pressoché intatto anche il territorio circostante, il proprio contesto originario. Un esempio, per tutti, è lo straordinario castello duecentesco di Rocca Calascio: le forme essenziali, di perfetta simmetria, la coerenza dell'impianto architettonico, che tradisce non solo la sicurezza progettuale ma pure una consapevole volontà espressiva, ne fanno uno dei più belli e suggestivi castelli d'Europa. Posto a quasi 1500 metri di altitudine in posizione dominante sulla vallata sottostante, spazia su di un panorama montano mozzafiato, senza epoca, intatto. È difficile immaginare un castello più dominante di questo: il suo ambiente, al limite, coincide col più lontano orizzonte. La suggestione del luogo permette di cogliere appieno quella sensazione di "sospensione del tempo" che più di ogni altra caratterizza l'Abruzzo interno, affascinando il visitatore.


Per ulteriori info: Regione Abruzzo e Provincia di Pescara


 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu