I Comuni della Provincia de L'Aquila: Rocca di Cambio - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

I Comuni della Provincia de L'Aquila: Rocca di Cambio

L'Aquila

I nostri consigli... per le vostre vacanze.

 

Città di Rocca di Cambio

Comune di Rocca di Cambio
Via Duca degli Abruzzi, 1
- 67047 Rocca di Cambio (Aq)
Tel.: 0862.9191 - Fax: 0862.918107

Altitudine: 1.433 mt. s.l.m.
Estensione: 27,62 kmq.

Sito web: www.comune.roccadicambio.aq.it
PEC: vigili.roccadicambio@legalmail.it

Posta ordinaria: info@comune.roccadicambio.aq.it

Posto sull’altopiano delle Rocche, il piccolo paese di Rocca di Cambio si trova nelle vicinanze della stazione sciistica di Campo Felice. Luogo ideale per le vacanze sia estive che invernali, Rocca di Cambio ha un primato: è infatti il comune più alto dell’intero Abruzzo con i suoi oltre 1.400 metri d’altitudine. Il borgo di Rocca di Cambio nacque come rifugio delle genti che subivano a valle l’invasione delle orde dei barbari ed era noto con il nome di Rocca di Cagna.

 
 

 Alberghi a Rocca di Cambio
 Residenze turistico alberghiera a Rocca di Cambio
 Residence a Rocca di Cambio
 Case per le vacanze a Rocca di Cambio
 Appartamenti a Rocca di Cambio
 Country House a Rocca di Cambio
 Bed and breakfast a Rocca di Cambio
 Alloggi agroturistici a Rocca di Cambio
 Campeggi a Rocca di Cambio
 Villaggi turistici a Rocca di Cambio
 Ostelli della Gioventu' a Rocca di Cambio
 Case per le ferie a Rocca di Cambio
 Affittacamere a Rocca di Cambio
 Aree sosta per camper a Rocca di Cambio

Per ulteriori info: Regione Abruzzo e Provincia de L'Aquila

Rocca di Cambio è un comune italiano della provincia dell'Aquila in Abruzzo. Rocca di Cambio è situato nella parte settentrionale dell'Altopiano delle Rocche, all'interno del Parco regionale Sirente-Velino. È, con i suoi 1.434 m s.l.m., il comune più alto dell'Appennino. Rocca di Cambio è un affermato centro di turismo per gli sport invernali e deve la sua notorietà alla presenza nel proprio territorio della stazione sciistica di Campo Felice, fra le più importanti del Centro-Sud.
L’Abruzzo marittimo si aftaccia sull’Adriatico fra le foci del Tronto e del Trigno, in una fascia costiera so-stanzialmente compatta, solcata da fiumi che scendono dal rilievo appenninico e subappenninico ed affiancata dalla discontinua cornice di ridenti zone collinari. Le stazioni balneari più rinomate, dotate di ogni moderno contorto, sono: Martinsicuro, Alba Adriatica, Tortoreto Lido, Giulianova Lido, Roselo degli Abruzzi, Pineto, Silvi Marina, Montesilvano, Pescara, Francavilla al Mare, Ortona, San Vito Chietino, Fossacesia e Vasto. I centri storici sparsi nelle quattro province abruzzesi sono più di 150. Di grande interesse turistico, sportivo e climatico i laghi di Campotosto, Barrea, Scanno, Villalago e Bomba. Una nota particolare merita il Parco Nazionale d’Abruzzo, compreso tra l’area del Fucino a Nord-Ovest e la catena delle Mainarde Sud-Est, delimitato a Est dai Monti Marsicani, a Sud e Sud-Ovest dallo spartiacque tra il Sangro e il Liri, con gli immensi e centenari boschi, gli ameni altipiani e le gole selvagge, ricchi di straordinaria varietà di flora e di fauna. Nel suo territorio, per una estensione di 400 Kmq a vincolo intero e 600 Kmq con speciali restrizioni, viene assicurata la tutela e il miglioramento del patrimonio arboreo e faunistico.
Il comune di Rocca di Cambio è posto ai margini settentrionali dell'altopiano delle Rocche, nella catena del Velino-Sirente, in posizione moderatamente arroccata rispetto all'altopiano e dominato dal gruppo montuoso di Monte Ocre-Monte Cagno. A Rocca di Cambio fu girata la prima parte del film "Il ritorno di Don Camillo", nel quale il paese di Rocca di Cambio si chiama Montenara. In ricordo dell'episodio, nel 2007 è stata posta una targa commemorativa sulla scalinata che conduce alla Collegiata di San Pietro, uno dei luoghi principali delle riprese. La targa è stata inaugurata dal sindaco di Rocca di Cambio e dal vicesindaco di Brescello - set "naturale" di tutti i film di Don Camillo - in segno dell'amicizia tra i due paesi con Rocca di Cambio.
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu