Informazioni ed indirizzi utili dei Municipi della Provincia di Pescara: Pescosansonesco - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Informazioni ed indirizzi utili dei Municipi della Provincia di Pescara: Pescosansonesco

Pescara
 

I nostri consigli... per le vostre vacanze.

 
 
Pescosansonesco è un paese dell'entroterra abruzzese di 550 abitanti, posto tra il Gran Sasso e la Maiella ad una altitudine di 540 metri slm. Il territorio di Pescosansonesco si estende su una superfice di 18,4 kmq con una escursione altimetrica di oltre 1.100 metri fino a 1405 m. slm. Gran parte del centro abitato di Pescosansonesco è posto all'interno del Parco Nazionale Gran Sasso e Monti della Laga, con una magnifica veduta sull'alta Val Pescara. La generosità del clima di Pescosansonesco, lo straordinario paesaggio e la lontananza da ogni tipo di inquinante, permettono una vivibilità straordinariamente sana e piacevole.
Il paese di Pescosansonesco è composto da due nuclei abitati principali, che distano poco meno di 2 km l'uno dall'altro. Il vecchio borgo di Pescosansonesco, attualmente quasi disabitato è stato edificato nel Medioevo ed il suo nome deriva dalla parola Latina pensulum che significa pietra sporgente. Infatti tutto l'agglomerato urbano di Pescosansonesco è situato su una grande roccia che, all'epoca, rappresentava una vera fortificazione contro le invasioni nemiche. L'ingresso al borgo di Pescosansonesco era possibile solo attraverso tre porte di accesso che, durante la notte e nei momenti di bisogno, erano sbarrate da robusti portoni. Nel 1934 questa fortezza naturale di Pescosansonesco ha avuto un cedimento ed ha coinvolto gran parte del centro abitato.

Città di Pescosansonesco

Comune di  Pescosansonesco
Via Municipio, 14
- 65020 Pescosansonesco (Pe)
Tel.: 085.8889135 – Fax: 085.8889776

Altitudine: 540 mt. s.l.m.
Estensione: 18,46 kmq.

Sito web:
www.pescosansonesco.eu
PEC-Posta certificata: provincia.pescara@legalmail.it

Posta ordinaria: info@pescosansonesco.eu

Il fenomeno franoso di Pescosansonesco è stato causato in massima parte dall'azione della "faglia" che attraversa il territorio comunale in direzione nord-sud. Le autorità dell'epoca di Pescosansonesco, nel timore che anche il resto del paese potesse essere investito dal fenomeno franoso, dichiararono l'intero centro abitato di Pescosansonesco pericolante e disposero il trasferimento di tutti gli abitanti. Furono pertanto costruite nuove abitazioni a circa due chilometri di distanza da Pescosansonesco. In questo caratteristico e suggestivo luogo di Pescosansonesco sono nati molti personaggi e tra questi meritano di essere citati un santo, un poeta ed un nobile progressista.

Il borgo di Pescosansonesco è ubicato a mezza costa del Picca e a nord-ovest di Torre de' Passeri.
Il territorio di  Pescosansonesco  che, pur affacciato sulla valle della Pescara cui lo legano naturalmente le vie di comunicazione, già propende verso l'area vestina e dove lo scenario comincia ad assumere i toni aspri delle ultime propaggini del Gran Sasso d'Italia, è un paese semiabbandonato, il cui toponimo significa Roccia di Sansone e rimanda al nobile che lo possedette nel X secolo.
Le uniche vestigia del passato di  Pescosansonesco  sono il Castello (secolo XII) posto su uno sperone idrogeologicamente instabile, e alcuni luoghi di culto.
La vita di  Pescosansonesco  si è spostata verso est intorno alla chiesa di S. Maria in Blasiano (secolo XII) un'aula absidata formata da due navate divise da quattro esili colonne di spoglio.
Della tradizionale lavorazione della pietra bianca di  Pescosansonesco , effettuata sino ai primi del '900, restano alcuni esempi in finestre e portali delle abitazioni.
Meta turistica religiosa di  Pescosansonesco  è il santuario eretto in onore del beato Nunzio Sulprizio nel luogo dove era solito curare, con l'acqua di una sorgente, le piaghe che lo affliggevano a una gamba a causa della tubercolosi ossea. Agli appassionati di free climbing il paese offre ampie possibilità: a partire dalla grotta del Peschio, dove sono attrezzate una dozzina di vie d'arrampicata.
Sui valichi, nelle montagne e lungo le strade di  Pescosansonesco  la storia ha giocato spesso le proprie vicende. A ovest di Pescosansonesco - tra i monti Picca, la Queglia e Pietra Corniale - sembra siano passati gli italici nel 90 a.C. prima di porre in assedio "Pinna Vestinorum" che non accettava di federarsi contro Roma nella guerra sociale.
Il toponimo Ara Mamarca documentato nel territorio comunale di  Pescosansonesco , ricorda un santuario tenuto dai maestri di Marte, collegio sacerdotale virile cui facevano capo pastori e guerrieri mentre Colle del Parlamento, verso Corvara, testimonia il luogo in cui italici e Vestini s'incontrarono per trovare un punto di accordo.

 
 

Accoglienza turistica a Pescosansonesco
 Alberghi a Pescosansonesco
 Residenze turistico alberghiera a Pescosansonesco
 Residence a Pescosansonesco
 Case per le vacanze a Pescosansonesco
 Appartamenti a Pescosansonesco
 Country House a Pescosansonesco
 Bed and breakfast a Pescosansonesco
 Alloggi agroturistici a Pescosansonesco
 Campeggi a Pescosansonesco
 Villaggi turistici a Pescosansonesco
 Ostelli della Gioventu' a Pescosansonesco
 Case per le ferie a Pescosansonesco
 Affittacamere a Pescosansonesco
 Aree sosta per camper a Pescosansonesco

I loro nomi sono: Nunzio Sulprizio, Alfredo Luciani e Pietro Troiani, dei quali in altre pagine è possibile leggere brevi biografie. In passato il territorio di Pescosansonesco, posto in prossimità di importanti valichi appenninici, è stato fatto oggetto di attività di molti popoli antichi, che hanno lasciato tracce tuttora visibili. C'è la ragionevole certezza che la parola "Italia" sia stata pronunciata per la prima volta, proprio sull'attuale territorio di Pescosansonesco; esattamente a Monte Picca dove i capi tribù di alcuni popoli italici nel 91 a.c. si riunirono per giurarsi fedeltà e muovere contro Roma con la famosa Guerra Sociale di Pescosansonesco.


Per ulteriori info: Regione Abruzzo e Provincia di Pescara


 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu