I Comuni della Provincia di Teramo: Mosciano Sant'Angelo - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

I Comuni della Provincia di Teramo: Mosciano Sant'Angelo

Teramo

I nostri consigli... per le vostre vacanze.

 
Poco fuori dall'abitato di Mosciano Sant'Angelo sorge il Convento dei Santi Sette Frati o Fratelli, noto sin dal 1059 e dipendenza del monastero di Montecassino. Dell’impianto benedettino restano la torre e l’elegante chiostro monastico, mentre di fronte all’ingresso è posto un grande dipinto settecentesco, raffigurante San Francesco che riceve le stimmate. Tra gli altri “tesori” artistici di Mosciano Sant'Angelo, si segnalano le Chiese ottocentesche del SS. Rosario, che nelle sue linee architettoniche ricorda il Pantheon di Roma, e la Chiesa dell’Addolorata.
 
All’interno della Chiesa dell’Addolorata sono custoditi alcuni dipinti di Gennaro della Monica, un meraviglioso trittico dell’Adorazione realizzato nel 1894 da Prospero Piatti e una tela dell’artista contemporaneo Franco Tommarelli, raffigurante la Crocifissione. Particolarmente suggestivo, infine, il piccolo borgo di Montone, frazione di Mosciano Sant’Angelo, noto soprattutto per il monumentale sarcofago del nobil uomo Bucciarello di Jacopo di Bartolomeo (1390) e oggi conservato nella chiesa di S. Antonio Abate, già cappella del convento tenuto dai Celestini nel XVI secolo.

Città di Mosciano Sant'Angelo

Mosciano Sant'Angelo (Provincia di Teramo)
Distanza dal capoluogo di provincia (Km): 24
Abitanti: 8.402
Altitudine: 227 mt. s.l.m.
Frazioni: Montone, Mosciano Stazione, Notaresco Stazione.

Comune di Mosciano Sant'Angelo
Piazza IV Novembre n°10
- 64023 Mosciano Sant'Angelo (Te)
Tel.: 085.80631201 - Fax: 085.8061254
Sito web: www.comune.mosciano.te.it
Posta certificata:  comune.mosciano.te@legalmail.it
Posta ordinaria: info@comune.mosciano.te.it

I.A.T.: Informazione Accoglienza Turistica
Telefono:   - Fax:

Storia:
La sua fondazione risale all'897, per opera dei benedettini. Denominato "Mosciano" fino all'unità d'Italia, successivamente a questa, come altri centri dell'Abruzzo, ha ampliato il toponimo in quello attuale.
Il paese è noto per le sue fabbriche di mobili.

Arte e cultura:
Posto su una collina, dalla quale si gode una bellissima veduta, ha un interessante torre civica in cotto, del quattordicesimo secolo, in cui è murato lo stemma degli Acquaviva d'Aragona.
Nei dintorni si può visitare la chiesa del convento dei Sette Santi Fratelli, con un pregevole soffitto ligneo, settecentesco; notevole è una tomba del tardo Trecento, conservata nella chiesa di S. Antonio, nella frazione Montone, villaggio che conserva anche i resti di un castello medievale.
Vi ha sede un Osservatorio astronomico (di Colle Leone),centro di divulgazione e didattica scientifica.

Illustri:

Musei:

Museo delle Scienze Naturali
Via Colle Leone n°35 - tel. 085.8061499 - fax 085.8062564.

Eventi:
Luglio, sagra degli gnocchi e della cucina abruzzese.

 
 

 Alberghi a Mosciano Sant'Angelo
 Residenze turistico alberghiera a Mosciano Sant'Angelo
 Residence a Mosciano Sant'Angelo
 Case per le vacanze a Mosciano Sant'Angelo
 Appartamenti a Mosciano Sant'Angelo
 Country House a Mosciano Sant'Angelo
 Bed and breakfast a Mosciano Sant'Angelo
 Alloggi agroturistici a Mosciano Sant'Angelo
 Campeggi a Mosciano Sant'Angelo
 Villaggi turistici a Mosciano Sant'Angelo
 Ostelli della Gioventu' a Mosciano Sant'Angelo
 Case per le ferie a Mosciano Sant'Angelo
 Affittacamere a Mosciano Sant'Angelo
 Aree sosta per camper a Mosciano Sant'Angelo

 

Per ulteriori info: Regione Abruzzo e Provincia di Teramo

Una caratteristica dell’Abruzzo è la varietà morfologica del territorio che mette a confronto realtà solitamente distinte e difficilmente coniugabili, come mare e montagna, parchi nazionali, riserve naturali e centri storici, collegati con un’efficientissima rete stradale. Dalla foce del_Tronto a quella del Trigno 129 chilometri di costa, assolata e godibile dalla primavera all’autunno, fronteggiano i massicci più elevati dell’Appennino, tanto che non è raro poter scorgere dal litorale sabbioso e in piena vacanza marina le cime innevate del Gran Sasso e della Maiella. Del resto la storia antropologica e sociale della regione Abruzzo è tutta coniugata sul costante rapporto mare-montagna, vissuto dalla gente.
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu