Informazioni ed indirizzi utili dei Municipi della Provincia di Pescara: Montebello di Bertona - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Informazioni ed indirizzi utili dei Municipi della Provincia di Pescara: Montebello di Bertona

Pescara
 

I nostri consigli... per le vostre vacanze.

 
 
Il Comune di Montebello di Bertona è situato in un punto centrale dell'entroterra Pescarese, strettamente collegato ad altri comuni della Comunità Montana Vestina. La posizione geografica di Montebello di Bertona è comoda essendo situata a circa 30 minuti dal mare e a soli 15 dalla montagna, facente parte anche al Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.
Di Montebello di Bertona si conosce più la preistoria che la storia. Infatti è nota e ampiamente documentata l'esistenza di Montebello di Bertona, nel suo territorio, di insediamenti umani risalenti al Paleolitico. Nelle campagne montebellesi sono stati rinvenuti elementi di interesse tale da indurre gli studiosi a riconoscere, relativamente al Paleolitico superiore, una Cultura Bertoniana.

Città di Montebello di Bertona

Comune di  Montebello di Bertona
P.zza San Pertini, n°1
- 65010  Montebello di Bertona  (Pe)
Tel.: 085.8286130 – Fax: 085.8286463

Altitudine: 615 mt. s.l.m.
Estensione: 21,30 kmq.

Sito web:
www.comune.montebellodibertona.pe.it
PEC-Posta certificata: protocollomontebello@pec.it

Posta ordinaria: info@comune.montebellodibertona.pe.it

Per quanto riguarda la storia, di Montebello di Bertona, dai pochi documenti sparsi un po' ovunque e in cui il paese è menzionato, si ricavano notizie piuttosto frammentarie, che spesso inducono a far confusione tra il suo castello e quello situato sul monte Bertona; in ogni caso, sulla sommità del monte Bertona, dove secondo "molti storici antichi e moderni" pare che "iniziassero le operazioni militari della Seconda Guerra Sannitica"(C. Greco), sarebbero stati rinvenuti a Montebello di Bertona oggetti di epoca romana.

Il paese di Montebello di Bertona è situato alle pendici della parte orientale del Gran Sasso d'Italia.
Montebello di Bertona, al tempo  Belmonte era il primo nome dell'abitato, che fu castello di Penne e, come tale, appartenne, dal '500 al '700, a Margherita d'Asburgo e ai Farnese; prima fu possesso di Alessandro de' Medici, se ne hanno piccole menzioni nei secoli XI-XIII, e ancora più indietro nel tempo fu abitato da stirpi italiche (vi è stata infatti rinvenuta una necropoli) e da popolazioni della cosiddetta cultura bertoniana (i manufatti messi in luce, databili approssimativamente a 18.000 anni fa e quasi tutti in selce locale, documentano una vita basata non sull'agricoltura ma sulla caccia).

 
 

Accoglienza turistica a Montebello di Bertona
 Alberghi a Montebello di Bertona
 Residenze turistico alberghiera a Montebello di Bertona
 Residence a Montebello di Bertona
 Case per le vacanze a Montebello di Bertona
 Appartamenti a Montebello di Bertona
 Country House a Montebello di Bertona
 Bed and breakfast a Montebello di Bertona
 Alloggi agroturistici a Montebello di Bertona
 Campeggi a Montebello di Bertona
 Villaggi turistici a Montebello di Bertona
 Ostelli della Gioventu' a Montebello di Bertona
 Case per le ferie a Montebello di Bertona
 Affittacamere a Montebello di Bertona
 Aree sosta per camper a Montebello di Bertona

L'Abruzzo: un grande museo all'aperto. Un'altra delle caratteristiche peculiari dell'Abruzzo è il numero altissimo di antichi castelli che si vedono spuntare ovunque. Si può dire, anzi, che non vi sia paese, sommità dominante, passo o promontorio che non abbia la sua torre, il suo castello, il suo recinto fortificato. Le ragioni storiche sono semplici: un lunghissimo periodo di pericolo, interno ed esterno, che obbligò ogni comunità a provvedere alla propria difesa; ma ciò che più ci interessa è il risultato odierno, che rende l'Abruzzo il più grande e completo museo italiano all'aperto di architettura militare: vanta infatti almeno un esemplare, e di buon livello, per ogni tipo di fortificazione conosciuta. Un'altra particolarità unica è poi che la gran parte di essi conserva pressoché intatto anche il territorio circostante, il proprio contesto originario. Un esempio, per tutti, è lo straordinario castello duecentesco di Rocca Calascio: le forme essenziali, di perfetta simmetria, la coerenza dell'impianto architettonico, che tradisce non solo la sicurezza progettuale ma pure una consapevole volontà espressiva, ne fanno uno dei più belli e suggestivi castelli d'Europa. Posto a quasi 1500 metri di altitudine in posizione dominante sulla vallata sottostante, spazia su di un panorama montano mozzafiato, senza epoca, intatto. È difficile immaginare un castello più dominante di questo: il suo ambiente, al limite, coincide col più lontano orizzonte. La suggestione del luogo permette di cogliere appieno quella sensazione di "sospensione del tempo" che più di ogni altra caratterizza l'Abruzzo interno, affascinando il visitatore.


Per ulteriori info: Regione Abruzzo e Provincia di Pescara


 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu