La localita' balneare di Marina di San Vito (Ch) - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

La localita' balneare di Marina di San Vito (Ch)

Abruzzo > Il mare in Abruzzo
La Regione Abruzzo. Se c’è una terra così bella e singolare, diversa dalle altre, ricca di fascino, conosciuta per il suo litorale, per i suoi centri balneari e per tutti gli aspetti del territorio estremamente variati, paesaggi dal fascino misterioso, questa è l’Abruzzo. Posta in una posizione centrale nella configurazione dell’Italia, è una delle regioni più interessanti, sia dal punto di vista turistico che da quello culturale e folkloristico. La regione Abruzzo nacque sotto il nome di Abruzzi sotto Carlo D’Angiò, che suddivise il territorio in Abruzzo Citeriore (zona chietina), Abruzzo Ulteriore 1° (zona del teramano), Abruzzo Ulteriore 2° (zona aquilana), per Pescara è storia recente. Di facile accesso da ogni direzione, L’Abruzzo è collegato con tutte le più importanti reti autostradali, ferroviarie ed aeree. E’ patria di splendide città, stazioni termali, monti, colline, mare, spiagge immense e sabbiose, laghi, fiumi. Il turismo costiero, con 35 milioni di presenze annue, è favorito da una serie di attrezzature che oggi possono offrire più di 220.000 posti letto in vari alberghi di diverse categorie, circa 170 campings e parchi per roulottes con bungalows, sia al mare che in montagna, residences e ville, appartamenti e camere ammobiliate. A tutto questo si aggiungerà una serie di testimonianze storico-culturali e folkloristiche di elevato interesse.
Se c’è una terra così bella e singolare, diversa dalle altre, ricca di fascino, conosciuta per il suo litorale, per i suoi centri balneari e per tutti gli aspetti del territorio estremamente variati, paesaggi dal fascino misterioso, questa è l’Abruzzo.
Aree Marine protette in Abruzzo. Area marina protetta Torre del Cerrano. Torre del Cerrano. Istituita recentemente nel 2010 l'Area marina protetta Torre del Cerrano è l'unica area marina protetta della regione; essa si estende per circa 37 km quadrati e tutela un tratto di mare unico in Abruzzo, perché è uno dei pochi rimasti dove si può trovare un ambiente dunale pressoché intatto e nel contempo si possono ammirare i resti sommersi di estremo interesse archeologico e naturalistico dell'antico porto di Atri che si trovano a pochi km dalla costa.

I nostri consigli... per le vostre vacanze.

 
Arte in Abruzzo. Corso Marrucino a Chieti. Oltre a L'Aquila, Chieti e Teramo, che vantano centri storici ricchi di antiche chiese, pregevoli palazzi civici, musei e siti archeologici, tra le città d'arte abruzzesi si annoverano Sulmona, che diede i natali ad Ovidio, Tagliacozzo, Atri, che contende alle città di Adria e di Jader, l'odierna Zara, l'etimologia del nome Mare Adriatico, Giulianova, chiamata un tempo la Posillipo degli Abruzzi, vero esperimento di città ideale del Rinascimento, Campli, Civitella del Tronto, con la sua poderosa fortezza borbonica, Scanno, Lanciano, Ortona, Guardiagrele, Vasto (anticamente chiamata l'Atene degli Abruzzi) e Penne. Tra i borghi più caratteristici, invece, vi sono Santo Stefano di Sessanio, Castel del Monte, Calascio, Castelli (nota per la produzione artigianale di ceramiche), Goriano Sicoli, Pacentro, Pettorano sul Gizio, Pescocostanzo, Rivisondoli, Pescasseroli (che ha dato i natali a Benedetto Croce), Capestrano, Loreto Aprutino, Bisenti, Città Sant'Angelo, Pietracamela e tanti altri. Castel di Sangro terra nativa di Teofilo Patini uno dei più grandi artisti del verismo pittorico. A Castel di Sangro è istituita la Pinacoteca Patiniana, sita nel Palazzo de' Petra, dove sono raccolte molte opere dell'artista.
 
La Letteratura in Abruzzo. Gabriele D'Annunzio, Ignazio Silone, Ennio Flaiano e Publio Ovidio Nasone. Per quanto riguarda la letteratura l'Abruzzo ha dato i natali a grandi esponenti della letteratura; il più famoso è senza dubbio Gabriele D'Annunzio; egli è uno dei personaggi abruzzesi più rappresentativi e più conosciuti. Poeta, romanziere, novelliere e autore teatrale, D'Annunzio fu personalità di primo piano nella storia nazionale e in quella della cultura europea. Altro scrittore e poeta famoso è Ignazio Silone che è considerato lo scrittore italiano più tradotto nel mondo ed è ricordato come un uomo che ha saputo soffrire e mandare messaggi di libertà e di pace; altra personalità di spicco è Ennio Flaiano; scrittore, sceneggiatore e giornalista, Flaiano è stato un personaggio unico nel panorama cinematografico per la sua ironia pungente e per il suo saper sdrammatizzare le situazioni più scottanti; infine per ultimo ma non meno importante Publio Ovidio Nasone che è stato uno dei più grandi poeti latini.

Turismo balneare a Marina di San Vito Chietino (Ch) – Italy

A differenza della più nota San Vito Chetino (Altitudine s.l.m. mt. 122), la Marina di San Vito si è sviluppatasi negli ultimi decenni è diventata meta balneare per molti turisti, anche stranieri.
Piacevole e tranquilla, Marina di San Vito , localita' balneare si affaccia sul mare Adriatico e con le sue strutture ricettive offre una vacanza incantevole.
Tra le attività balneari più in voga a Marina di San Vito è la pesca subacquea tra le scogliere del chetino.

Uscita dal casello autostradale per Marina di San Vito
 A14 – Ortona, per chi proviene da nord
 A14 – Lanciano, per chi proviene da sud
  
Uffici turistici - I.A.T. o Pro-Loco a Marina di San Vito
 PRESIDIO - SEZIONE II CHIETI
Via B. Spaventa, 29
E-mail: presidio.chieti@abruzzoturismo.it
Telefono 0871.63640
Fax 0871.63647
Per informazioni: Municipio di San Vito, tel.: 0872.61046
  
Sagre e feste popolari a Marina di San Vito
 S. Antonio Abate, 17 gennaio - San Vito Chietino
 Processioni del Venerdì Santo, Pasqua - San Vito Chietino
 S. Vito, 3ª domenica di giugno - San Vito Chietino
 Processione a Mare, ultima domenica di luglio - San Vito Chietino
  
Da visitare a Marina di San Vito
 La Parrocchia di San Vito Chietino
 L’Eremo di Gabriele D’Annunzio - San Vito Chietino
 Capo Turchino - San Vito Chietino
 Belvedere Marconi - San Vito Chietino
  
Dove divertirsi a Marina di San Vito
   
Alberghi ed Hotels a Marina di San Vito

 Hotel Garden **** - Contrada Portelle, 77 - Marina di San Vito Chietino
 Hotel Giardino Mare **** - Via Murata Bassa, 127 - Marina di San Vito Chietino
 Hotel La Cascina *** - Contrada Quercia Del Corvo, 52 - Marina di San Vito Chietino
 Hotel Miramare ** - Via A. Vespucci,1 - Marina di San Vito Chietino
  
Camping – villaggio turistico – area sosta a Marina di San Vito
 Camping Costa d'Argento *** - Contrada Murata Bassa, 135, Tel/Fax 0872 618731 - Marina di San Vito Chietino
 Camping La Fornace *** - SS. 16 Km. 479,6, Tel. 0872 61449 - 349 3418068 - 392 1238794 - Marina di San Vito Chietino
  
Residence a Marina di San Vito
   
Bed end brekfast a Marina di San Vito
     
Alloggio agrituristico a Marina di San Vito

 Alloggio agrituristico Caporrella, Pontoni - Marina di San Vito Chietino
 Alloggio agrituristico Colle Lentisco, Via Pontoni, 107 - Marina di San Vito Chietino
  
Ostello della gioventu' a Marina di San Vito
     
Casa per le ferie a Marina di San Vito
     
Affittacamere a Marina di San Vito

Elenchiamo alcune feste tradizionali, tradizioni e sagre che si svolgono in Abruzzo durante l’anno. Panarda, Ruzzica, Lu Giuviddì Sande, Giostra cavalleresca (Sulmona), Il libro del comando, Pandafeche, Pantàsema e Pietro Bailardo, Serpente regolo, Zirè e Vattacicirchie, Festa delle Farchie, Festa di Sant'Agnese e delle malelingue, Festa di Sant'Andrea (Pescara), Processione del Venerdì Santo di Chieti, Settimana Santa di Sulmona, Settimana Santa di Teramo, Gara del solco e Incontro di Pasqua. Molte sono le feste, sagre e le tradizioni regionali in tutte le parti della regione; in esse vengono sfoggiati tutti i costumi e le usanze tradizionali abruzzesi, la musica e i piatti tipici della regione. Particolarmente famose anche in Italia sono la antichissima Processione del Venerdì Santo di Chieti, la Settimana Santa di Sulmona, la Settimana Santa di Teramo, i Talami di Orsogna, la Festa di Sant'Agnese e delle malelingue a l'Aquila, l'Incontro di Pasqua in varie località d'Abruzzo, la Festa delle Farchie di Fara Filiorum Petri, la Gara del solco a Rocca di Mezzo, e infine la Festa di Sant'Andrea a Pescara.
Enogastronomia in Abruzzo. L'isolamento che per decenni ha caratterizzato la regione ha fatto sì che quest'ultima ha mantenuto un'arte culinaria viva ed indipendente. La cucina abruzzese è molto varia e si basa sulle ricette derivate dalle tradizioni contadine, pastorali e marinare. Vi proponiamo alcuni prodotti agroalimentari tradizionali abruzzesi. I maccheroni alla chitarra, Chitarra (gastronomia), spaghetti alla chitarra, sagne, Sagnë a lù cuttéur, ceppe, scrippelle, arrosticini e capra alla neretese, Porchetta di Campli, brodetto di pesce alla giuliese, Brodetto alla vastese e Brodetto di cozze e vongole, Gnocchi ricci e Mazzarelle. Per quanto riguarda i primi piatti, il piatto simbolo della regione sono gli spaghetti alla chitarra, detti anche maccheroni, fatti proprio con l'attrezzo tipico, che vengono conditi nei più svariati modi; altri primi piatti tipici abruzzesi sono le sagne, gli gnocchi ricci, le mazzarelle, i maccheroni alla mugnaia, le scrippelle, i maltagliati, le ceppe e la polenta all'abruzzese; per i secondi piatti troviamo gli arrosticini di pecora e di castrato, la capra alla neretese il brodetto di pesce tipico piatto marinaro, la pecora alla cottora che viene sottoposta a una lunga cottura, e la porchetta abruzzese. Un piatto unico abruzzese sono le polpette formaggio e uova (in dialetto pallotte cace e ove).
Vi proponiamo alcuni contorni della gastronomia abruzzese. Per i contorni da citare sicuramente il Guanciale amatriciano; da segnalare anche le virtù che sono una pietanza rituale che si ripropone ogni anno il primo maggio nella zona del teramano; esso è un minestrone molto particolare, fatto con fagioli, ceci, lenticchie, fave, cicerchie, piselli, carote, zucchine, bietole, indivia, scarola, lattuga, cavolo, cavolfiore, rape, borrace, cicoria, spinaci, finocchi, misericordia, aglio, cipolla, menta, maggiorana, salvia, pipirello, sedano, prezzemolo, carciofi, prosciutto crudo, cotenna, carne di manzo, carne d’agnello, noce moscata, pepe, chiodi di garofano, lardo, parmigiano, pasta di semola di grano duro di varia qualità, carne tritata, olio d’oliva, sugo di carne mista alla "macellara", pasta fatta in casa con uova, mentre per il pane  e dolci vi segnaliamo: Pizza di Pasqua, Pane di mais e Panonta. Il pane in Abruzzo riveste sicuramente un ruolo predominante nella gastronomia regionale; ecco l'elenco dei prodotti tipici regionali, Pizza di Pasqua, Pane di mais, Pagnotte da forno di Sant'Agata, Pane cappelli, Pane casareccio aquilano, Pane con le patate, Pane di Solina, pagnotte di Solina, Pane nobile di Guardiagrele, Panonta, mentre per i dolci: Bocconotto, Parrozzo, Fiadone, Pizzelle, Cicerchiata, Celli ripieni, zeppole di S. Giuseppe e Tre monti, Taralli di Sant'Antonio, Torrone di Guardiagrele, Torrone tenero al cioccolato aquilano, Dolce pan ducale, Confetto, Pepatelli, Pan dell'orso e Peschette al tartufo.
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu