Le località sciistiche nella Regione Abruzzo - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Le località sciistiche nella Regione Abruzzo

Abruzzo > Dove sciare in Abruzzo

I nostri consigli... per le vostre vacanze.

 
Scegli dove andare a sciare. Leggi i commenti degli utenti sulle località sciistiche, controlla le stazioni sci più nevose sul bollettino neve.
Va bene ricordare che il panorama dell’Abruzzo bianco non si ferma agli impianti di risalita e alle relative piste da discesa delle località elencate in questo sito. Una vasta scelta di anelli battuti e itinerari escursionistici è a disposizione degli appassionati del fondo. Chi preferisce lo sci- alpinismo, invece, può puntare verso le quote più alte della regione e dell’intero Appennino, a cominciare da quel Corno Grande del Gran Sasso d’Italia che tanto emozionò, quasi ottanta anni fa, il primo visitatore invernale arrivato dal Nord. Tra il Gran Sasso e la Majella, il Sirente - Velino e i Monti del Parco Nazionale d’Abruzzo, l’altopiano delle Cinque Miglia e i Monti Carseolani e i Monti Simbruini, una fitta rete di stazioni sciistiche ottimamente attrezzate è a disposizione degli appassionati della neve che arrivano da tutti i Centri dell’Abruzzo e dalle regioni vicine. Fa da sfondo la splendida natura d’Abruzzo.
Descrizioni delle Località Sciistiche italiane e non. Info sulla lunghezza delle piste e la loro difficoltà. Webcam per tenere sotto controllo la situazione nevosa.
 
Impianti sciistici nella Regione Abruzzo. Lo sci nordico in Abruzzo. Per gli appassionati dello sci nordico le montagne abruzzesi sono il terreno ideale: fra altopiani dolcemente ondulati e secolari faggete si spazia nella varietà di percorsi. Le piste sono bene battute e ampie, tanto da ospitare sia gli amanti della disciplina classica che quelli dello skating. Lo sci alpinismo in Abruzzo. Per lo sci alpinismo, ancora, l'Abruzzo è una vera miniera, con le sue meravigliose traversate in una natura intatta e maestosa. La girandola di itinerari soddisfa anche chi vuole abbandonarsi a escursioni da sogno, magari con racchette da neve. Massicci, valli, fitti boschi, fra le tracce della martora o di uno scoiattolo, mentre si avverte la presenza viva di lupi e camosci.

Le cime piu' alte, i migliori impianti, le piste piu' larghe e piu' divertenti dell'Appennino: ecco l'offerta dell'Abruzzo per gli appassionati della neve. Un paradiso per gli sciatori, certo, ma non solo: lo snowboard, lo sci-alpinismo, lo snowrafting, lo slittino, lo sled-dog, il fondo trovano in Abruzzo grandi spazi e percorsi di assoluto interesse. Per il fondo, ad esempio, esistono oltre mille percorsi affascinanti e suggestivi immersi in una natura splendida  e selvaggia, come gli anelli nel secolare Bosco di S. Antonio a Pescocostanzo o tra le faggete del Parco Nazionale d'Abruzzo. Questo è il bello del fare sport invernali in Abruzzo: dare sfogo alla propria passione in modo sicuro e divertente, potendo contare su tutte le comodita' dei moderni impianti in un contesto naturale straordinario.

Piste da sci a: Campo di Giove - Monte Porrara (Aq). I mille sentieri dei monti d’Abruzzo. Il nobile e rude Gran Sasso con il suo chiaro calcare domina gli Appennini; appena sotto la parete nord del Corno Grande troviamo il Calderone, l’unico ghiacciaio dell’Appennino e il più meridionale d’Europa. A sud del massiccio si estende la sconfinata piana di Campo Imperatore, posta a 1800 metri di altitudine. I Monti della Laga sono ricchi di sorgenti, corsi d’acqua e foreste. La Majella, legata al massiccio del Morrone, domina il paesaggio abruzzese innalzandosi tra il mare e la catena appenninica; da tempo immemorabile essa rappresenta per gli abruzzesi la montagna madre. Tra i monti e il mare, il paesaggio collinare porta evidenti segni della sua continua evoluzione nello scivolare a valle dell’argilla, dove i calanchi incidono le rotondità dell’orizzonte.
Piste da sci a: Campo Imperatore e Monte Cristo (Aq). I mille sentieri dei monti d’Abruzzo. D’estate, finalmente disciolte le nevi e ritornata ai verdi smaglianti delle sue foreste di faggi e dei suoi immensi pascoli, la montagna abruzzese diventa irresistibile. Il pieno rigoglio della natura conferisce all’intera regione lo splendore della maturità: i boschi e i prati verdissimi dei monti, i laghi montani (di Campotosto, di Scanno, di Barrea, del Sangro, di Casoli, di Penne), gli sterminati altipiani costellati di mandrie e greggi al pascolo, la spaziosità dei paesaggi, che nulla hanno degli incombenti e scoscesi ambienti alpini, la freschezza frizzante dell’aria profumata di brezze marine (anche sui rilievi più alti dei suoi monti si sente sempre nettamente il profumo del mare, che è lì ben visibile, a pochi chilometri in linea d’aria), la miracolosa conservazione degli ambienti, cristallizzati in paesaggi senza tempo, rendono la montagna abruzzese un luogo speciale, capace davvero di colpire al cuore. Più di ogni cosa lo testimonia l’altissimo numero di “affezionati” che conta, e che anno dopo anno ne tornano a frequentare le bellezze: chi si innamora dei monti d’Abruzzo, lo resta per sempre.
Piste da sci a: Gamberale - Monte Sant'Antonio (Ch). I mille sentieri dei monti d’Abruzzo. L’Abruzzo interno, vale a dire quello montano, considerato che il 75% del territorio regionale si trova al di sopra dei 700 metri di quota, è certamente quello più originale e meglio conservato. A detta di moltissimi studiosi, anzi, costituisce nel suo insieme un unico, grande e originalissimo “museo permanente all’aperto” di storia dell’ambiente e del paesaggio. La natura, innanzitutto, vi fa da padrona: nell’Abruzzo montano sono situati i quattro Parchi e le oltre 30 Riserve della regione, per cui quasi metà del territorio montano abruzzese è natura protetta. Ci sono poi i mille paesi, ciascuno arroccato sulla sommità d’un colle, di un rilievo, di uno sperone dominante: straordinari e spesso antichissimi centri storici, stretti ai piedi del loro castello.
Piste da sci a: Ovindoli - Monte Magnola (Aq). I mille sentieri dei monti d’Abruzzo. E poi c’è lo sterminato territorio della pastorizia e del suo peculiare paesaggio. La transumanza, lo spostamento stagionale lungo i tratturi di uomini e greggi tra i pascoli estivi dell’Appennino e quelli invernali del Tavoliere pugliese, ha accompagnato la storia dell’Abruzzo fin dall’età pre-romana. Il territorio abruzzese mostra ancora i segni di quell’andare e venire di uomini e greggi: gli antichi tratturi (le larghe strade d’erba su cui transitavano i transumanti) sono ancora visibili per alcuni tratti, come nella Piana di Navelli, e attraversano antiche vestigia di città che, come Peltuinum, segnavano le tappe di quel viaggio. L’ampio altopiano, famoso per la produzione di un finissimo e prezioso zafferano, è tutt’ora segnato dalle enigmatiche presenze delle chiese tratturali, isolate e semplici architetture che individuavano le soste del lungo, faticoso cammino dei pastori verso la Puglia.
Piste da sci a: Passo San Leonardo - Pacentro (Aq). I mille sentieri dei monti d’Abruzzo. È lungo i percorsi tratturali che risaltano antichi borghi medievali, compatti e arroccati sulle alture, costruiti interamente in pietra viva, con case rinserrate le une alle altre come una muraglia a racchiudere i borghi in un’efficacissima cerchia difensiva; centri che hanno tratto la loro particolare ricchezza, evidente nella loro straordinaria qualità architettonica e nella diffusissima presenza di preziose testimonianze d’arte, soprattutto da una florida attività dell’allevamento.
Piste da sci a: Pescocostanzo - Monte Calvario (Aq). I mille sentieri dei monti d’Abruzzo. C’è poi un singolare tratto del paesaggio montano abruzzese, segnato dai terrazzamenti e dalle capanne in pietra a secco, le pajare, dalla primordiale struttura a tholos, opera paziente dei nostri antenati che tentarono di strappare fazzoletti di terra e piccoli pascoli alla montagna. I tholos, numerosissimi soprattutto sulla Majella, inseriscono a buon diritto l’Abruzzo tra le aree del bacino mediterraneo più segnate dalla presenza di costruzioni in pietra a secco, dalla primitiva ma efficace tecnica costruttiva.
Piste da sci a: Prati di Tivo - Gran Sasso d'Italia (Te). I mille sentieri dei monti d’Abruzzo. Questo è l’Abruzzo montano: uno scrigno in cui sono conservati ambienti naturali unici, nel cuore dell’Italia centrale e perciò a due passi da ogni altra città della penisola; ambienti preziosi e protetti, ma che oggi vengono resi sempre meglio e sempre più intelligentemente fruibili per tanti tipi di turismo; ambienti sorprendenti e affascinanti, capaci di dare in modo vero il gusto dell’avventura, della scoperta, dell’intuizione originale. Insomma, una natura tutta da scoprire.
Piste da sci a: Rivisondoli – Monte Pratello (Aq). I mille sentieri dei monti d’Abruzzo. Farlo è oggi ancora più facile, grazie anche alla professionalità degli accompagnatori di media montagna, delle guide alpine, delle guardie-parco e delle guardie forestali, delle cooperative di servizi turistici, e ovviamente grazie agli innumerevoli sentieri tracciati che consentono escursioni per tutti i gusti (a piedi, a cavallo, in mountainbike) e di tutte le difficoltà: dalla semplice passeggiata al trekking estremo, sino ai percorsi per disabili.
Piste da sci a: San Giacomo - Monte Piselli (Te). Un mondo di neve, in Abruzzo, nel cuore del Mediterraneo. Le maggiori stazioni sciistiche dell’intero Appennino, centinaia di chilometri di piste, ottimi standard di innevamento, impianti modernissimi e funzionali, una rete di strutture e servizi integrativi efficiente e completa: agli amanti della neve, l’Abruzzo non pone più limiti. L’integrazione fra gli ottimi standard delle stazioni sciistiche abruzzesi e la qualità dei valori ambientali ed umani è il vero punto di forza del turismo invernale in Abruzzo.
Piste da sci a: Campo Felice e Rocca di Cambio (Aq). Un mondo di neve, in Abruzzo, nel cuore del Mediterraneo. Sono in Abruzzo, e non poteva essere altrimenti, le maggiori stazioni sciistiche degli Appennini. Centinaia di chilometri di piste sono a disposizione degli appassionati della neve, con impianti modernissimi e una rete di servizi integrativi completa ed efficiente che ha mutato radicalmente la vita di tanti paesi, i quali hanno saputo trasformarsi e fare della neve un vero business.
Piste da sci a: Campo Rotondo - Monti Carseolani (Aq). Un mondo di neve, in Abruzzo, nel cuore del Mediterraneo. Grazie alla comoda e moderna rete stradale interna e ad un potente dimensionamento dei parchi mezzi antineve (dell’ ANAS, delle amministrazioni locali e dei consorzi gestori degli impianti), tutte le stazioni sono sempre comodamente raggiungibili. Ma il buon innevamento delle piste, che si protrae spesso fino a primavera inoltrata, rende le stazioni sciistiche abruzzesi mete interessanti anche per le classiche settimane bianche, durante le quali si possono seguire i corsi di sci tenuti dai qualificati maestri presenti in tutte le località.
Piste da sci a: Marsia - Monti Carseolani (Aq). Un mondo di neve, in Abruzzo, nel cuore del Mediterraneo. La maggior parte degli impianti è in provincia di L’Aquila, ma anche il versante teramano del Gran Sasso e la Majella offre impianti e strutture di buon livello. Fra tutte le stazioni abruzzesi spicca il Comprensorio sciistico dell’Alto Sangro-Altipiani Maggiori d’Abruzzo, il maggiore dell’Appennino e settimo comprensorio sciistico a livello nazionale per qualità complessiva.
Piste da sci a: Passo Lanciano e La Maielletta (Ch). Un mondo di neve, in Abruzzo, nel cuore del Mediterraneo. Comprendente i comuni di Roccaraso, con le sue eleganti boutique e i maggiori impianti sportivi, Rivisondoli, famoso per il suo celeberrimo Presepe Vivente, e Pescocostanzo, col suo straordinario centro storico ricco di monumenti rinascimentali e barocchi, il comprensorio è interamente gestito dal Consorzio Ski-Pass Alto Sangro che opera con nuovissimi impianti, fra i più moderni d’Europa, grazie ai quali è possibile servire numerosissime piste da discesa per ogni diversa esigenza, da quelle per principianti a quelle agonistiche internazionali.
Piste da sci a: Pescasseroli - Monte Vitelle (Aq). Un mondo di neve, in Abruzzo, nel cuore del Mediterraneo. Il ricco e vario panorama dei domaines skiables abruzzesi include stazioni particolarmente adatte allo sciatore di gusti sportivi, e altre che possono accogliere nel modo migliore i principianti e i gruppi familiari. È bene ricordare che nel panorama dell’Abruzzo “bianco” dire sport invernali non significa soltanto dire sci da discesa: il fondo, lo snow-board, lo sci-alpinismo, lo snow-rafting, lo slittino, il telemark trovano, sulle nevi abruzzesi, ognuno un proprio ambiente ideale, in assoluta sicurezza.
Piste da sci a: Pizzoferrato - Monte Secine (Ch). Un mondo di neve, in Abruzzo, nel cuore del Mediterraneo. Affascinanti e suggestivi, ad esempio, sono i mille percorsi per il fondo. Negli anelli all’interno del secolare bosco di S. Antonio a Pescocostanzo, o in quelli che si snodano fra le faggete del Parco Nazionale d’Abruzzo, lo spettacolo di cui gode l’appassionato è impagabile. E se il fondo lo si vuole praticare lontano dalle piste battute, sulla neve immacolata, non c’è che l’imbarazzo della scelta. Splendidi itinerari sono offerti un po’ da tutte le montagne e le valli d’Abruzzo; fra queste, spiccano l’altopiano di Campo Imperatore, le rive del lago di Campotosto, o gli ampi pendii attraverso le fitte faggete della valle di Chiarano.
Piste da sci a: Prato Selva - Fano Adriano (Te). Un mondo di neve, in Abruzzo, nel cuore del Mediterraneo. Anche gli appassionati dello sleddog, la corsa con le slitte trainate da mute di cani, non hanno difficoltà a praticare il loro sport preferito. L’energia degli husky può essere liberata negli ambienti che rievocano il Grande Nord, ma con la calda luce mediterranea degli altipiani abruzzesi. Nella piatta vastità che si troverà a percorrere, il conduttore della slitta non potrà che rimanere incantato di fronte allo spettacolo offerto dalle guglie innevate del Corno Grande a Campo Imperatore, o dalla dolcezza dei rilievi che fanno da corona al Piano delle Cinque miglia.
Piste da sci a: Roccaraso - Monte Aremogna (Aq). Un mondo di neve, in Abruzzo, nel cuore del Mediterraneo. E poi sci-alpinismo sulle pareti del Gran Sasso o sull’ampio terrazzo della Majella, con vista sul mare o sulle altre cime; snowboard sulle piste dell’Aremogna di Roccaraso, di Ovindoli sul Velino, di Passo Lanciano, di Prati di Tivo o delle innumerevoli altre stazioni sciistiche. Ovunque, in Abruzzo, l’amante della neve potrà soddisfare la sua passione o imparare nuovi modi per godersela, senza problemi. A risolverli penseranno le numerose scuole e i preparati maestri di sci, le ottime guide alpine e accompagnatori di media montagna, le numerose e vivaci associazioni che raggruppano gli “aficionados” entusiasti delle novità più di moda, e infine un efficiente Soccorso Alpino, comprovatamente capace di ogni tipo di intervento.
Piste da sci a: Scanno - Valle del Sagittario (Aq). Un mondo di neve, in Abruzzo, nel cuore del Mediterraneo. Nessun problema anche se non si dispone dell’attrezzatura necessaria o si vuole “assaggiare” il sapore degli sport invernali prima di attrezzarsi di tutto punto: una fitta rete di noleggi mette ogni turista in condizioni di cimentarsi ben equipaggiato con le nevi d’Abruzzo, mentre bar e ristoranti che si affacciano direttamente sulle piste danno la possibilità di rilassarsi, magari prendendo un po’ di tintarella al sole invernale.

Settimana Bianca, Hotels, Alberghi, Residence, Villaggi, Campeggi, Agriturismi, Bed and Breakfast

Stazione sciistica di prim'ordine, località preferita scoperta ed apprezzata dal duca Amedeo D'Aosta, dal quale venne mutuato il nome per gli omonimi Campi  sciistici in Abruzzo.
Sleddog in Abruzzo. Da un paio d'anni l'Abruzzo vive anche un'emozionante stagione di Sleddog. Splendidi esemplari di husky accompagnano gli appassionati di questa disciplina fra boschi e paesaggi mozzafiato. Basta lasciarsi andare, per scoprire nuove prospettive di natura. Oltre la neve in Abruzzo. L'Abruzzo - la regione verde d'Europa - è una miscela di sensazioni. Una regione regno della fantasia, per inventarsi una vacanza giorno per giorno. In montagna, il dopo sci nei borghi, alla scoperta di opere d'arte e testimonianze storiche, manifestazioni folcloristiche e millenarie tradizioni. Sempre accompagnati dalla gustosa enograstronomia che conserva il sapore di altri tempi: genuinità, varietà delle pietanze, tipicità locali, unite alla robusta schiettezza del Montepulciano d'Abruzzo.
Località Sciistiche Montagna Elenco hotels Alberghi con immagini e prezzi, hotel residence albergo web cam agriturismo agriturismi campeggi camping  in Abruzzo.
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu