Fotografo: Giovanni Lattanzi - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Fotografo: Giovanni Lattanzi

Giulianova > Gelleria fotografica > Album fotografi...ci

I nostri consigli... per le vostre vacanze.

 
Giulianova: Fotogallery "I fotografi di Giulianova", foto Giulianova, foto, photo, immagini Giulianova, diapositiva, Cartoline Giulianova, Giulianova sul Web.
I Fotografi di Giulianova. In questa sezione troverete le foto scattate sulla Città di Giulianova (Te) – Italy da appassionati fotografi che hanno avuto come soggetto fotografico Giulianova. La fotogallery "I fotografi di Giulianova", presenta foto su Giulianova Lido e Giulianova Paese. Le foto di Giulianova sono tutte state scattate da artisti della fotografia. Le immagini su Giulianova, rappresentano le diapositive di una città balneare dedita al turismo estivo. Inoltre, troverete anche in questo sito web le vecchie cartoline su Giulianova. Le cartoline di Giulianova acquerellate direttamente dalle ditte produttrici in attesa dell’avvento del colore, e quindi tutte originali. Giulianova sul Web offre i scorci migliori di Giulianova, con le sue bellissime foto scattate in ogni angolo della città. Potrai ammirare i paesaggi o diversi soggetti più particolari e i fenomeni naturali che accadono a Giulianova. Fotografare Giulianova e creare delle immagini della città veramente incredibili. In questo sito troverai i lavori fotografici su Giulianova che spaziano dal semplice ritratto in bianco e nero alla fotografia pubblicitaria con eventuale ritocco fotografico in digitale. In questa sezione potrai trovare le foto su Giulianova dei seguenti fotografi di Giulianova: Andreani Bruno, Bentivoglio Spartaco, Bompadre Francesco, Branciaroli Elvio, Buonpadre Francesco, Censorii Roberta, Chiappini Pasquale, Conte Cesare, De Ascaniis Luciano, Di Cola Fernando, Di Ilio Filippo, Di Pompeo Dante, Di Turi Domenico, Ferri Ketty, Fiora' Giuseppe, Foschi Michele, Ippoliti Mirko, Lattanzi Giovanni, Lo Sterzo Oliviero, Marzi Gianpietro, Mosca Francesco, Nanni Claudio, Pandoli Ivo, Pigliacampo Renato, Piunti Mauro, Pomponio Ennio, Raimondi Umberto, Santanatoglia Flaviano, Santomo Pierino, Spinozzi Marco, Traini Dario, Vagnozzi Pasquale. La fotografia a Giulianova. Benvenuto sul sito di Giulianova Web e i suoi albums fotografici, con fotografie su Giulianova. Più di cinquemila foto di Giulianova con i suoi Monumenti, Giulianova antica, i Musei di Giulianova , tutte le attrazioni e i migliori Hotel per le vacanze a Giulianova. A Giulianova con le gallerie fotografiche di giorno e di notte dei monumenti, piazze, chiese, strade, ville e vicoli del centro storico di Giulianova Alta. Foto e immagini gratis di Giulianova da usare come sfondo per il desktop. Galleria fotografica comune di Giulianova (Te) in Abruzzo - Italy, monumenti e luoghi di rilievo di Giulianova. Fotografie su: Duomo di San Flaviano, Chiesa di Santa Maria a mare, chiesa di San Pietro Apostolo, chiesa della Nativita', Torri costiere. In viaggio digitalizzato per scoprire tutti gli angoli nascosti di Giulianova.
 
  Mostra fotografica on-line su Giulianova (Te)
Autore: Giovanni LATTANZI
© Copyright - Tutti i diritti riservati.
Note biografiche.

Giovanni Lattanzi
(Fotografo e Giornalista)
Un giuliese facile allo scatto e dalla penna pungente.
 
di Walter De Berardinis

Giovanni Lattanzi
Il suo approccio con il mondo della fotografia è stato del tutto casuale. Agli inizi degli anni '90 si occupava di archeologia subacquea come giornalista. Mai fatto una foto in vita sua prima di allora. Le riviste illustrate gli dicevano sempre: "grande scoperta, bella storia, ma le foto?". In quel periodo le foto sull’archeologia erano ancora le classiche foto di cantiere, spesso in bianco e nero, tecniche e piatte. Aveva conosciuto un fotografo pubblicitario, e gli chiese di insegnargli l’arte della fotografia. Acquistò la sua prima "macchinetta" nel 1991 e inizio a sognare, e scattare. Lì capi che nella fotografia poteva finalmente liberarsi di quell’inquietudine, quell'energia latente che da sempre sentiva pulsare nel suo animo. Leggeva Airone e sognava di pubblicare le sue foto. Le redazioni gettavano nel cestino le sue foto e le sue illusioni, ma non la voglia di riuscire. Sbagliava e imparava, guardava e imparava, scattava e criticava le sue foto con maggior durezza dei photo editor. Ci racconta “Ho faticato non poco, ma ero certo che quella spinta interiore, prima o poi, mi avrebbe aiutato a realizzarmi. Ho dovuto attendere – continua Giovanni - ben 9 anni prima di vedere una mia foto su quel National Geographic che leggevo con tanta ammirazione, sognando a occhi aperti”. Dal 1993 inizia come assistente per fotografi del Geographic quali Lou Mazzatenta e Jim Stanfield, i quali gli hanno permesso di imparare moltissimo, facendo passi in avanti.

Una foto di Giovanni Lattanzi sulla copertina della rivista "National Geographic Italia

Sin da bambino, è nato a Teramo nel 1964, desiderava fare l'archeologo, girare il mondo alla scoperta dei tesori delle antiche civiltà. Forse per questo il mestiere di fotografo e giornalista lo ha indirizzato sin da subito nel campo dei beni culturali e dell'archeologia, che rimane tuttora il suo principale settore di interesse, anche se adora in pari misura fotografare le tradizioni e il paesaggio. Per lui la fotografia vuol dire liberare la fantasia, stravolgere la realtà, evocare le più ancestrali suggestioni, dare corpo al sogno del fanciullo che è in tutti noi. Gli piace molto giocare con i colori, le forme, le prospettive, trasformare la piatta realtà in una scena da fiaba. Adora le simmetrie rotte da un dettaglio asimmetrico. Quel che stupisce nelle sue foto, in fondo, è il vedere in una maniera assolutamente nuova e inusuale le cose che abbiamo sotto gli occhi tutti i giorni. Le sue foto vogliono dire mostrare il mondo filtrato attraverso la propria cultura, la sua cultura profondamente influenzata dalle suggestioni medievali, dalla passione per la storia, dall'amore per l'arte, dalla Fede. Ogni oggetto per lui ha un'anima, cosi come ogni luogo. Se per lui la natura la percepisce nella fotografia. È l'unico modo che conosce per dare corpo alle sue emozioni. Dalla commistione di questi due fattori nascono le sue immagini. Per giunta, col passare del tempo, realizzando fotografie per un oggetto o un luogo, per lui equivale a impadronirsene in una maniera del tutto esclusiva.
Ci dice: “Sta alla nostra sensibilità percepire il respiro di Dio in un paesaggio, la passata presenza degli uomini che hanno creato e vissuto un castello, un palazzo o una povera capanna; udire, in una notte medievale, il brusio dei fedeli intenti alla preghiera in una chiesa romanica o rivivere le emozioni di chi cesellò un gioiello e della dama che lo indossò.”
Attualmente lavora in maniera continuativa per riviste del settore beni culturali e archeologia, italiane e americane, come Archeo e National Geographic, per alcune case editrici e una rivista della quale è il direttore, CulturAbruzzo. Come freelance collabora poi con numerose testate e case editrici, nazionali e straniere. Da alcuni anni si occupa anche di editoria WEB e progettazione di CD Rom. Il suo grande amore è Fotografare le chiese e i reperti archeologici. Il suo sogno nel cassetto è di realizzare un libro sulle più suggestive chiese romaniche del nostro paese.
 
Il suo Curriculum:
Giovanni Lattanzi, è nato a Teramo il 13 agosto 1964, vive a Giulianova (TE), in via Milano, 21, il suo sito web: www.archart.it. E’ Giornalista iscritto all' Ordine dal 1991. Si occupa professionalmente di fotografia dal 1991 Come fotografo opera di preferenza nel campo della fotografia editoriale e documentaria, soprattutto nei settori dell'arte, dei beni culturali, del paesaggio e del reportage geografico. E' specializzato, in particolare, nella fotografia di oggetti arte d'ogni epoca, di archeologia e di beni monumentali quali chiese, castelli e centri storici. Da alcuni anni si occupa anche del settore della nautica e delle imbarcazioni. Come giornalista si occupa di divulgazione dei beni culturali, dirigendo riviste, realizzando libri, guide ed itinerari per riviste e case editrici italiane e straniere, fornendo loro testi ma anche foto.  Ha pubblicato circa 15 volumi (libri e guide) come fotografo autore e circa 25 come fotografo coautore. Lavora dal 1992 per National Geographic Magazine, sia fornendo immagini sia come assistente dei loro fotografi impegnati in assignments in Italia tra i quali James Stanfield e Lou Mazzatenta. Con quest’ultimo ha realizzato due grandi progetti sull’arte italiana.
 
Principali attività professionali:
* dal 1996 al 2003 e' stato contributing editor e fotografo per l'Italia della rivista ARCHAEOLOGY magazine (USA), organo ufficiale di AIA (American Institute of Archaeology). Dal 2004 è corrispondente dall'Italia.
* sin dal primo numero ha realizzato numerosi testi e foto per le rubriche di National Geographic Italia (Geographica,  Grandangolo e Zip code).
* dal 1992 opera come fotografo ed inviato per la rivista italiana ARCHEO (De Agostini), per la quale ha realizzato decine di articoli, reportage e itinerari.
* è direttore responsabile della rivista Culturabruzzo, trimestrale illustrato di pregio su cultura e arte dell’Abruzzo edito dall’Associazione Culturalmente in partenariato con il Centro Beni Culturali della Regione Abruzzo e CARSA edizioni.
* dal 1999 è fotografo della casa editrice CARSA (Pescara), specializzata nella produzione di libri e guide d’arte.
* per la casa editrice Erma di Bretschneider (ROMA) cura la ricerca iconografica e la realizzazione delle immagini di volumi illustrati (a carattere storico e archeologico) editi, tra gli altri, anche per il British Museum (Londra) e la Getty Foundation (USA).
* è fotografo per la rivista YACHTS ITALIA.
* dal 1995 al 2002 è stato fotografo e redattore per Archeoclub d'Italia e in tale veste ha realizzato le immagini per la rivista ANTIQUA, organo ufficiale dell'associazione (periodico a diffusione nazionale). Ha realizzato, in particolare, lo speciale su Pompei del 1997. Ha progettato e realizzato il sito ufficiale dell'Associazione, www.archeoclubitalia.it, e ne è stato webmaster dal gennaio 2002 al giugno 2002.
* dalla nascita (marzo 1997) al marzo 2002 e' stato fotografo e redattore della rivista ABC Abruzzo Beni Culturali, trimestrale illustrato edito da Archeoclub d'Italia e dedicato alla divulgazione dei beni culturali abruzzesi.
* gestisce il sito ArchArt, una banca di immagini on-line dedicata all'arte e all'archeologia.
* è direttore responsabile della rivista culturale Il Circolo delle Idee.
* è direttore responsabile della rivista tecnica Progetto Welfare.
* è presidente del “Centro studi per la città” di Giulianova.
* realizza documentazioni fotografiche per aziende, impianti tecnologici e scientifici, anche ricorrendo a tecnologie avanzate quali immagini panoramiche, digitali, VRML e 360 gradi.
* è in possesso di brevetti per attività subacquee ed ha lavorato su cantieri archeologici subacquei italiani e stranieri tra i quali quello della Nave dei Bronzi di Brindisi (1992).
 
Principali esperienze come fotografo e giornalista:
* Collabora, (o ha collaborato, nel caso di testate che hanno cessato le pubblicazioni) con le riviste:
National Geographic Magazine (USA), National Geographic Italia, SUB, GULLIVER, FOCUS, Vivere (Germania), DISCOVER (USA), Archeologia Viva, AIRONE, Bell'Italia, D'Abruzzo, AQVA, Il Subacqueo, MEDIOEVO, QUI TOURING, Il Fotografo, Mondo Sommerso, ALISEI, Anna, Il VENERDI di Repubblica, ATLANTE, MINERVA (UK), Epoca (Brasile), Boston Globe (USA), BAR Biblical Archaeology Review (USA), Archaeology Odissey (USA), ILLUSTRERET VINDENSKAB (Danimarca), AD Magazine (Olanda), i viaggi di Repubblica, MEDUSA (Svezia), World Jewish Digest, ARTEVANALE   
* Come fotografo collabora inoltre con:
# STAS (Servizio Tecnico per l' Archeologia Subacquea del Ministero per i Beni Culturali).
# numerose Soprintendenze Archeologiche italiane.
# Butrin Foundation (progetto anglo/albanese di recupero degli scavi di Butrinto, in Albania, patrocinio di Lord Rotschild e del governo albanese).
La fotografia a Giulianova, di Giovanni Bosica.
La riproduzione fotografica realizzata secondo il metodo reso noto in Francia da Daguerre (daguerrotipia) risale al 1893. L’immagine corretta è ottenuta su di una lastra di rame argentato resa fotosensibile mediante esposizione a vapore di sodio. I primi apparecchi fotografici, avevano corpi di legno rinforzati in ottone e soffietti di pelle. Erano prodotti in una cena quantità e sempre montati ed adattati singolarmente da meccanici esperti. Lastre di gran formato e piccole aperture di diaframma erano la regola, non c’era necessità di lavorare con stretta tolleranza. La domanda, non eccessiva, era soddisfatta dai prodotti fabbricati a mano. Verso la fine del secolo scorso era di gran moda la cartolina illustrata che costituiva, con immagini sapientemente realizzate, un messaggio vivo e valido da inviare ad amici e parenti. Proprio con quel tipo di macchina fotografica e con questa filosofia ha “operato” l’illustre conte Andrea Acquaviva d’Aragona, napoletano di nascita ma residente a Giulianova. Uomo del suo tempo, ricco d’ingegno, si è interessato attivamente di tutte le innovazioni scientifiche e culturali del periodo. Valente musicista, era in grado di suonare diversi strumenti ma eccelleva nel violino e nel violoncello. Sportivo, organizzò le prime gare di velocipede e di triciclo Cruiser. È ricordato per essere stato uno dei pionieri dell’arte fotografica. Ci ha lasciato una preziosa e ricchissima documentazione sulla Giulianova del suo tempo, tanto da essere ricordato nel catalogo della mostra sul “Secondo Ottocento Teramano”, sezione dedicata ai fotografi teramani, pubblicato nel 1980. Nella non facile ricostruzione di un “albo” dei fotografi giuliesi, troviamo lo studio fotografico Alfonso Pela agli inizi del 1900, in Via del Popolo (oggi Via Amendola) sotto la propria abitazione. In una sua foto, la posa della prima pietra della Casa del Popolo di (cui Antonio Barretta, gerente di una siva), compaiono i suoi due figli, Vittorio ed Attilio Pela. Agli inizi del 1930, il negozio fotografico Pela si trasferisce in Via 28 Ottobre (oggi Via Gramsci), per poi stabilirsi (tre anni più tardi), in due dei tanti locali dell’ex Palazzo Ducale in Piazza del Littorio (oggi Piazza Buozzi), sino alla cessazione dell’attività, avvenuta verso la metà degli anni ‘50. A ricevere il testimone ideale dell’arte fotografica a Giulianova Paese è inizialmente Giulio D’Antonio (fotografo ufficiale di tutte le manifestazioni pubbliche di quel periodo), che ci ha lasciato tante immagini particolari nonché quelle dei lavori di restauro della Cupola della Chiesa di S. Flaviano. A succedergli fu Carlo Collevecchio, che ha avuto la fortuna di ricevere gli insegnamenti da entrambi. Maestri che nel tempo, con la loro professionalità, hanno “contagiato” tanti appassionati.
Le foto in bianco e nero su Giulianova. Fotografie preferite di Giulianova in bianco e nero. Oltre 5.000 foto artistiche di fotografi di Giulianova. Immagini di Giulianova in bianco e nero da fotografi appassionati dalla fotografia. Foto Bianco/Nero su Giulianova. Elenco di tutte le foto in bianco e nero pubblicate su Giulianova web. Come puoi trasformare una foto su Giulianova a colori in bianco e nero. In questo sito potrai trasformare un' immagine su Giulianova a colori in una in bianco e nero. Il sito Giulianova sul Web propone una raccolta di foto di Giulianova in bianco e nero, scattate da veri appassionati di fotografia che vogliono trovare delle immagini in bianco e nero da scaricare e stampare sulla città di Giulianova. Può essere il manuale di fotografia su Giulianova, fotografia Giulianova, fotografia amatoriale su Giulianova, galleria fotografica su Giulianova, Corso di fotografia a Giulianova, corso fotografico a Giulianova, Mostra di fotografia a Giulianova. Potrai ammirare gli scatti fotografici dei fotografi di Giulianova: Marco Calvarese, Andreani Bruno, Bentivoglio Spartaco, Bompadre Francesco, Branciaroli Elvio, Buonpadre Francesco, Censorii Roberta, Chiappini Pasquale, Conte Cesare, De Ascaniis Luciano, Di Cola Fernando, Di Ilio Filippo, Di Pompeo Dante, Di Turi Domenico, Ferri Ketty, Fiora' Giuseppe, Foschi Michele, Ippoliti Mirko, Lattanzi Giovanni, Lo Sterzo Oliviero, Marzi Gianpietro, Mosca Francesco, Nanni Claudio, Pandoli Ivo, Pigliacampo Renato, Piunti Mauro, Pomponio Ennio, Raimondi Umberto, Santanatoglia Flaviano, Santomo Pierino, Spinozzi Marco, Traini Dario, Vagnozzi Pasquale.
Le foto on-line a colori su Giulianova. Le tue fotografie preferite di Giulianova a colori. Oltre 5.000 foto artistiche dei fotografi di Giulianova. Diapositive su Giulianova a colori da fotografi appassionati dalla fotografia digitale. Foto su Giulianova. Elenco di tutte le foto a colori pubblicate su Giulianova web. Come puoi trasformare una foto su Giulianova a colori a colori. In questo sito potrai trasformare una foto su Giulianova a colori in una foto artistica. Il sito Giulianova sul Web propone una raccolta di foto di Giulianova scattate da veri appassionati di fotografia tra cui: Marco Calvarese, Andreani Bruno, Bentivoglio Spartaco, Bompadre Francesco, Branciaroli Elvio, Buonpadre Francesco, Censorii Roberta, Chiappini Pasquale, Conte Cesare, De Ascaniis Luciano, Di Cola Fernando, Di Ilio Filippo, Di Pompeo Dante, Di Turi Domenico, Ferri Ketty, Fiora' Giuseppe, Foschi Michele, Ippoliti Mirko, Lattanzi Giovanni, Lo Sterzo Oliviero, Marzi Gianpietro, Mosca Francesco, Nanni Claudio, Pandoli Ivo, Pigliacampo Renato, Piunti Mauro, Pomponio Ennio, Raimondi Umberto, Santanatoglia Flaviano, Santomo Pierino, Spinozzi Marco, Traini Dario, Vagnozzi Pasquale. Qui puoi trovare immagini a colori da scaricare e stampare sulla città di Giulianova. La fotografia sulla Città di Giulianova, fotografia Giulianova, fotografia digitale su Giulianova, galleria fotografica amatoriale su Giulianova, Corso di fotografia amatoriale a Giulianova, corso fotografico a Giulianova, Visita la mostra di fotografia a Giulianova. Potrai ammirare gli scatti d’autore dei fotografi di Giulianova.
  • AMORE A PRIMA VISTA - Giulianova lascia un segno profondo al primo incontro, col suo fascino sottile di città di mare, quieta e solare per natura, vivace e spensierata all’occorrenza. Seguiteci: la vostra palpitante vacanza non può aspettare.

  • PROFUMO DI MARE - Una limpida distesa blu che incontra il cielo all’orizzonte, la natura dirompente della regione verde d’Europa alle spalle, il profumo intenso di fiori, e ancora palme, pini e oleandri a incorniciare un quadro di rara bellezza. Così si mostra agli occhi di un turista ammaliato il litorale giuliese, lungo e ben attrezzato, con un eccellente porto turistico e commerciale.

  • SPIAGGIA IN FESTA - In spiaggia allegria e relax si toccano con mano. Un immenso, soffice nastro d’oro accoglie ombrelloni, famiglie e giovani in un ambiente molto frequentato, mai affollato. Servizi e attrezzature non si fanno mai desiderare, in questa piccola grande oasi che fa dell’efficienza la sua bandiera.

  • IL CUORE DI GIULIANOVA - L’anima di Giulianova affiora sulla città alta in collina. Nei suoi caratteristici vicoli, lungo le vie punteggiate da botteghe artigiane e bancarelle, si colgono i segni di un illustre passato. Chiese, pittoreschi musei e suggestive testimonianze si susseguono in un panorama dominato dalla maestosa cupola del Duomo di San Flaviano.

  • IL MARE È IN TAVOLA - Nemmeno a dirlo, è la cucina marinara a farla da padrona nella rinomata tradizione gastronomica del posto. Eleganti ristoranti si alternano a caratteristiche trattorie che alla squisitezza dei piatti aggiungono la nota cortesia degli abruzzesi. Assolutamente da gustare le singolari specialità dell’entroterra giuliese, piatti dal cuore antico da accompagnare rigorosamente con vini abruzzesi.

  • NEL CUORE D’ITALIA - Venirci a trovare é davvero semplice. Siamo nel bel mezzo d’Italia, a Nord di un Abruzzo costiero dalle innumerevoli risorse turistiche e ambientali. La città si raggiunge via Autostrada A14 - uscita Giulianova, oppure in treno con la comoda stazione ferroviaria, o ancora in aereo atterrando nel moderno aeroporto d’Abruzzo di Pescara, distante appena 50 chilometri.


 

Giulianova turistica. Ammirevole e splendente città di mare, si estende lungo la fascia costiera per circa 5 km e ogni anno risorge tra il Tordino e il Salinello sempre più energica e scintillante per accogliere con ancora più onore e impegno i tantissimi turisti che visitano Giulianova e il suo territorio.
Venirci a trovare è davvero semplice. Giulianova è nel bel mezzo d’Italia, a Nord di un Abruzzo costiero dalle innumerevoli risorse turistiche e ambientali. Giulianova si raggiunge via Autostrada A14 - uscita Giulianova, oppure in treno con la comoda stazione ferroviaria, o ancora in aereo atterrando nel moderno Aeroporto d’Abruzzo di Pescara, Giulianova è distante appena 50 chilometri.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu