Le riserve naturali nazionali: Lama Bianca - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Le riserve naturali nazionali: Lama Bianca

Abruzzo > Le Oasi in Abruzzo > Le Riserve nazionali
Sport ed attività all’interno del Parco Nazionale della Majella. Il territorio del Parco è ideale per una vacanza attiva a contatto con la natura. Le grandi dimensioni e la forma gibbosa e tondeggiante del massiccio, l’assenza di vette rocciose da scalare e i numerosissimi sentieri che la attraversano, fanno della Majella il regno dei camminatori di montagna: consentono escursioni di ogni tipo, dalle comode passeggiate alle ascensioni più difficili. In particolare, il circuito dell’Alta Via della Majella è di straordinaria suggestione; non bisogna tuttavia sottovalutare le dimensioni dell’area sommitale della montagna, che sono enormi e rendono dunque lunghe e impegnative sia le ascensioni alle vette che le traversate. Sempre per le medesime caratteristiche, tutto quel che sulla Majella si può percorrere a piedi, può essere fatto in mountain bike: i percorsi sono infiniti, e ai sentieri escursionistici si sommano le centinaia di chilometri di carrarecce, mulattiere, strade agricole e forestali, sterrati, antichi tracciati, che tramano come una finissima ragnatela l’intera superficie del grande massiccio, da sempre abitato e percorso dall’uomo. Fra le escursioni guidate, da non perdere quella al selvaggio e splendido vallone dell’Orfento, con i suoi spettacolari eremi celestiniani, con partenza da Caramanico. Il gran numero e l’eccellente conoscenza del territorio di guide alpine e accompagnatori di media montagna attivi nel Parco rende inoltre possibile ogni tipo di escursione, in assoluta sicurezza.

I nostri consigli... per le vostre vacanze.

 
Le riserve naturali nazionali
Regione della biodiversità, l’Abruzzo testimonia con la propria realtà e con le proprie scelte a favore dell’ambiente come sia possibile far coesistere uno straordinario patrimonio naturalistico con la presenza costante, dinamica, non distruttiva dell’uomo.
Tre Parchi Nazionali: Lo storico Parco Nazionale d’Abruzzo, quelli del Gran Sasso-Monti della Laga e della Majella istituiti di recente; un Parco regionale, il Sirente-Velino, oltre 30 riserve e oasi naturalistiche gestite direttamente sia dai Comuni o dal Corpo Forestale dello Stato che dalle Associazioni ambientaliste; tutto questo fa dell’Abruzzo la Regione dei Parchi, con circa il 30% del proprio territorio sottoposto a tutela.
 
Lama Bianca
Confinante con la riserva della Valle dell'Orfento e istituita nel 1987, ricade nel territorio del comune di S. Eufemia a Majella in provincia di Pescara e si estende su 1.407 ettari quasi verticalmente dalla cima piu’ elevata del Monte Amaro (2795 m), alla vallata del Fiume Orta con oltre 1500 m di dislivello. La ricca vegetazione si estende per diversi ettari con alberi di Faggio e Pino mugo nella cui boscaglia crescono varie specie di Genziane. Si incontrano anche il Giglio rosso, il Giglio martagone, la Peonia selvatica e, alle quote piu’ elevate, la Stella alpina appenninica. Il patrimonio animale e’ costituito dall'Orso bruno, dal Lupo, dal Cervo e dal Capriolo.
Le attivita’ produttive nella riserva sono limitate alla pastorizia ed al recupero di legname nel taglio di conversione all'alto fusto. Recentemente, nell'ambito del Progetto Astore, sono stati realizzati sentieri natura speciali per i portatori di handicap; l'accesso ai sentieri e alle aree picnic e’ pero’ regolamentato in caso di gruppi numerosi.
Articolo tratto dal sito: www.giulianovaweb.it
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu