Archeologia a Giulianova: La necropoli - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Archeologia a Giulianova: La necropoli

Giulianova > Archeologia a Giulianova
 
 

Archeologia a Giulianova: Necropoli

Le campagne di scavo condotte a Giulianova a partire da un ventennio fa, hanno permesso di scoprire, oltre a strutture in pietre di fiume, laterizi, resti di pavimentazioni domestiche in mosaico e a due cisterne di diverse dimensioni, anche una necropoli posizionata ai piedi della collina sulla quale sorgeva l’abitato romano. Le quindici tombe sinora rinvenute, quasi tutte coperte con frammenti di tegoloni e coppi di riutilizzo, oppure con tegoloni interi (bipedales), hanno restituito boccalini, coppe ed ollette insieme con lucerne ed altri oggetti personali.



Foto aerea del territorio castrononovano a settentrione del Tordino, coll'abitato di Giulianova e il suo porto.
Da un angolo, indicata dalla linea tratteggiata, si affaccia parzialmente la sagoma del «Castrum»: si può
paragonare l'estensione a quella del borgo quattrocentesco in cui fu trasferita la popolazione
da Castrum, divenuto nel Medioevo Castel San Flaviano

Giulianova turistica. Ammirevole e splendente città di mare, si estende lungo la fascia costiera del Medio Adriatico per circa 5 km e ogni anno risorge tra il fiume Tordino e il Salinello sempre più energica e scintillante per accogliere con ancora più onore e impegno di tantissimi turisti che visitano Giulianova e il suo territorio.

Venirci a trovare è davvero semplice. Giulianova è nel bel mezzo d’Italia, a Nord di un Abruzzo costiero dalle innumerevoli risorse turistiche e ambientali. Giulianova si raggiunge via Autostrada A14 - uscita Giulianova, oppure in treno con la comoda stazione ferroviaria, o ancora in aereo atterrando nel moderno Aeroporto d’Abruzzo di Pescara, Giulianova è distante solo 50 chilometri.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu