I Comuni della Provincia de L'Aquila: Introdacqua - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

I Comuni della Provincia de L'Aquila: Introdacqua

L'Aquila

I nostri consigli... per le vostre vacanze.

 
Introdacqua è un comune italiano di 2.053 abitanti della provincia dell'Aquila in Abruzzo. Fa parte della Comunità montana Peligna. Fa parte del Club dei Borghi più belli d'Italia. Introdacqua è un paese situato nella Valle Peligna, in provincia di L'Aquila, sorge su un colle posto sulla confluenza di due corsi d'acqua e di due valli che lo racchiudono, quella di Contra e Sant'Antonio. Il nome del paese (in dialetto "Ndredàque"), nel Medioevo indicato come "Interaquas". La zona presenta testimonianza di insediamenti italici, romani e longobardi. Il centro abitato attuale è sorto verso l'anno mille con l'incastellamento delle "ville".
Introdacqua fu tenuto in feudo da varie famiglie nobiliari tra le quali i Conti di Sangro, di Capua, D'Aquino, i Marchesi d'Avalos ed infine Trasmondi, Marchesi di Introdacqua. Torre Medioevale e Castello La Torre Medievale del XII secolo sovrasta il paese; si tratta di un dongione a pianta quadrata cintata da mura poligonali. Il Castello è il borgo antico di Introdacqua e comprende le case che circondano la Torre fino al palazzo Marchesale. Campanile Il Campanile seicentesco di Introdacqua in stile romanico costruito in pietra locale. Chiesa Madre "Maria S.S. Annunziata" Adiacente il Campanile è la Chiesa Madre della S.S. Annunziata, nella quale sono conservate le spoglie del patrono di Introdacqua, San Feliciano Martire; la chiesa ha una struttura interna basilicale a tre navate e custodisce affreschi medioevali e rinascimentali, in particolare quello dedicato a S. Cristoforo.

Città di Introdacqua

Comune di Introdacqua
Piazza Attilio Susi, 3
- 67030 Introdacqua (Aq)
Tel.: 0864.47116 - Fax: 0864.47116

Altitudine: 642 mt. s.l.m.
Estensione: 36,97 kmq.

Sito web: www.introdacqua.gov.it
PEC:  urp@cert.provincia.laquila.it

Posta ordinaria: info@introdacqua.gov.it

Introdacqua  è posta nelle vicinanze di Sulmona, il paese, dedito principalmente all’agricoltura, è dominato dai resti di un’antica rocca di origine medievali.

 
 

 Alberghi a Introdacqua
 Residenze turistico alberghiera a Introdacqua
 Residence a Introdacqua
 Case per le vacanze a Introdacqua
 Appartamenti a Introdacqua
 Country House a Introdacqua
 Bed and breakfast a Introdacqua
 Alloggi agroturistici a Introdacqua
 Campeggi a Introdacqua
 Villaggi turistici a Introdacqua
 Ostelli della Gioventu' a Introdacqua
 Case per le ferie a Introdacqua
 Affittacamere a Introdacqua
 Aree sosta per camper a Introdacqua

Per ulteriori info: Regione Abruzzo e Provincia de L'Aquila

Palazzo Trasmondi Il Palazzo edificato intorno al XIII secolo viene chiamato Trasmondi, gli ultimi feudatari del paese di Introdacqua. Fu rifugio di Giovanni Quatrario, umanista amico di Petrarca che fuggiva da Sulmona, e nel 1853 ospitò Panfilo Serafini, scrittore e patriota sulmonese, perseguitato dai Borboni per le sue idee liberali. Il Palazzo è al centro del paese di Introdacqua su Piazza Cavour. Porte della Terra A ridosso del Palazzo Marchesale vi sono le due porte, dette "Porte della Terra", che provvedevano alla difesa del vecchio borgo di Introdacqua. Sulla chiave dell'arco della porta rivolta a nord compare lo stemma quadripartito della famiglia Trasmondi di Introdacqua.
L’Abruzzo marittimo si aftaccia sull’Adriatico fra le foci del Tronto e del Trigno, in una fascia costiera so-stanzialmente compatta, solcata da fiumi che scendono dal rilievo appenninico e subappenninico ed affiancata dalla discontinua cornice di ridenti zone collinari. Le stazioni balneari più rinomate, dotate di ogni moderno contorto, sono: Martinsicuro, Alba Adriatica, Tortoreto Lido, Giulianova Lido, Roselo degli Abruzzi, Pineto, Silvi Marina, Montesilvano, Pescara, Francavilla al Mare, Ortona, San Vito Chietino, Fossacesia e Vasto. I centri storici sparsi nelle quattro province abruzzesi sono più di 150. Di grande interesse turistico, sportivo e climatico i laghi di Campotosto, Barrea, Scanno, Villalago e Bomba. Una nota particolare merita il Parco Nazionale d’Abruzzo, compreso tra l’area del Fucino a Nord-Ovest e la catena delle Mainarde Sud-Est, delimitato a Est dai Monti Marsicani, a Sud e Sud-Ovest dallo spartiacque tra il Sangro e il Liri, con gli immensi e centenari boschi, gli ameni altipiani e le gole selvagge, ricchi di straordinaria varietà di flora e di fauna. Nel suo territorio, per una estensione di 400 Kmq a vincolo intero e 600 Kmq con speciali restrizioni, viene assicurata la tutela e il miglioramento del patrimonio arboreo e faunistico.
Chiesa della Madonna Addolorata La Chiesa della S.S. Addolorata, di fronte alla Chiesa Madre, all'interno conserva le statue di Cristo Morto e dell'Addolorata che il Venerdì Santo vengono portate in processione. Chiesa della S.S. Trinità La Chiesa della S.S. trinità, ultimata nel 1706, conserva la statua della "Madonna che Vèle" Madonna che corre verso il figlio risorto durante la rappresentazione allestita nel giorno di Pasqua e che richiama in paese introdacquesi e turisti. Chiesa di Sant'Antonio La Chiesa di Sant'Antonio, situata a 735 metri s.l.m., edificata nell'XI secolo in onore del santo eremita di Introdacqua. La chiesa conserva affreschi del XV e XVI secolo recentemente restaurati. Chiesa di San Giovanni.
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu