I monumenti a Giulianova: Il Busto Pagliaccetti - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

I monumenti a Giulianova: Il Busto Pagliaccetti

Giulianova > I monumenti

I nostri consigli... per le vostre vacanze.

 
L’ampia spiaggia a nord del porto, dotata di ogni tipo di struttura turistica. Giulianova - Una limpida distesa blu che incontra il cielo all’orizzonte, la natura dirompente della Regione Verde d’Europa alle spalle, il profumo intenso di fiori, e ancora palme, pini e oleandri a incorniciare un quadro di rara bellezza. Così si mostra agli occhi di un turista ammaliato il litorale giuliese, lungo e ben attrezzato, con un eccellente porto turistico.

I monumenti a Giulianova



Busto di Raffaello Pagliaccetti (Piazza della Libertà)
Il busto fu realizzato dallo scultore Ulderico Ulizio (San Demetrio nei Vestini 1888 - Giulianova 1979), allievo prediletto di Raffaello Pagliaccetti.

Ulderico Ulizio venne a Giulianova quando era ancor giovane insieme alla famiglia. Manifestò sin da piccolo temperamento artistico. Cominciò a frequentare lo studio dello scultore giuliese Raffaello Pagliaccetti, artista già noto, del quale divenne un grande ammiratore.
In un secondo tempo si trasferì a Roma per frequentare l’Accademia d’Arte, nel cui ambiente all’apprendimento teorico unì un’intensa attività pratica. Lavorò con un professore ed alla morte di questi se ne tornò a Giulianova dove aprì uno studio nel centro storico della sua città di adozione. Lavorò in buona parte su richiesta, producendo busti e medaglioni, alcuni dei quali in marmo.
Si avviò intanto all’insegnamento nella locale Scuola Professionale di Stato (R. Pagliaccetti), in cui per molti anni insegnò disegno e a plasmare e animare la materia plastica. Molti sono i lavori in gesso realizzati nella scuola in collaborazione con gli alunni, dei quali sono rimasti diversi esemplari. Nello stile fu un verista. Fu anche un accurato restauratore delle opere di Pagliaccetti e ne volle una loro dignitosa collocazione.
Alcune opere si possono vedere a Giulianova Città: un’aquila in bronzo che sovrasta la lapide dei Caduti, di significativa fattura e che evidenzia le capacità dello scultore nel campo dell’animalistica, il busto in bronzo di Raffaello Pagliaccetti in piazza della Libertà.
A Giulianova Lido si può ammirare una Madonna in bronzo collocata in una nicchia all’inizio del molo-nord. Un suo monumento ai Caduti e una statua di Pio IX si trovano a Mosciano S. Angelo, rispettivamente in piazza e nel Palazzo Ventili

Sono, inoltre ben visibili altre testimonianze della storia di Giulianova: il quattrocentesco Palazzo Ducale degli Acquaviva in piazza Buozzi, i Torrioni rinascimentali di S. Francesco o Porta Napoli in via del Popolo, e di Nord- Est attiguo al monumentale Palazzo Re, in via Montello; la Torre Saracena, in via Galileo Galilei, antica torre di avvistamento. In origine ed a lungo dimora della famiglia Acquaviva anche Villa Migliori detta La Montagnola, nella parte più alta del Centro Storico, in via Amendola, ove fu ospitato re Vittorio Emanuele II, di passaggio per Teano. Molte le ville storiche e li grande fascino e signorilità. Tra queste, Villa Cerulli, destinata a Museo dell’Arte Contadina, Villa Ciafardoni, Villa Costantini o Villa Montano, Villa Alfonso Migliori e Villa Trifoni.



Giulianova turistica.
Ammirevole e splendente città di mare, si estende lungo la fascia costiera per circa 5 km e ogni anno risorge tra il Tordino e il Salinello sempre più energica e scintillante per accogliere con ancora più onore e impegno i tantissimi turisti che visitano Giulianova e il suo territorio.
Venirci a trovare è davvero semplice. Giulianova è nel bel mezzo d’Italia, a Nord di un Abruzzo costiero dalle innumerevoli risorse turistiche e ambientali. Giulianova si raggiunge via Autostrada A 14 - uscita Giulianova, oppure in treno con la comoda stazione ferroviaria, o ancora in aereo atterrando nel moderno Aeroporto d’Abruzzo di Pescara, Giulianova è distante appena 50 chilometri.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu