IAT - Informazione Accoglienza Turistica in Provincia di Pescara - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

IAT - Informazione Accoglienza Turistica in Provincia di Pescara

Pescara

I nostri consigli... per le vostre vacanze.

 
PESCARA città, meta del turismo balneare, è anch'essa un centro ricco di Arte e Cultura concentrati in una "Pescara Vecchia" tutta da scoprire.  Città vivace e mondana,  forte di un lungo arenile attrezzato, di un apprezzato porto turistico, un aeroporto internazionale, eleganti negozi per lo shopping e di numerosi locali d'intrattenimento si presenta come una meta ideale per le vacanze. Turismo a Pescara. Immergetevi nella natura, alla scoperta di "montagne a portata di mare", di strutture balneari moderne ed attrezzate di Pescara, di paesaggi ricchi di fascino. Lasciatevi conquistare dai profumi, dai colori, dalla magia delle tradizioni e del benessere di Pescara, dalla naturale cordialità e dal senso dell'accoglienza tipica degli abruzzesi. A due passi da Pescara, il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga ed il Parco Nazionale della Majella rappresentano un paradiso per gli appassionati di natura e di escursionismo, sia estivo che invernale. Pescara, con i suoi 46 Comuni, la provincia è ricca di Borghi affascinanti, Musei Naturalistici e Storici, come Casa d'Annunzio, spettacolari Chiese Romaniche, Eremi Celestiniani e Castelli Medievali. E come dimenticare la gastronomia pescarese, l'elemento che contribuisce a fare la storia di ciascun paese? Le tradizioni pastorali della montagna di Pescara, legate a quelle contadine della pianura, hanno contribuito alla genuinità e alla bontà della tavola: olio, formaggi, vini, dolci... che ritroviamo anche lungo la costa adriatica dove è possibile gustare dell'ottimo pesce. del mare Adriatico.

La Provincia di Pescara con una superficie di (Kmq) 1.190, è una delle quattro province dell'Abruzzo. Conta circa 310.000 abitanti, con capoluogo Pescara. Confina con la Provincia di Teramo a nord, con la Provincia di Chieti a sud e con la Provincia dell’Aquila a ovest. Inoltre, confina a est con il Mare AdriaticoQuella di Pescara è una grande provincia piuttosto strana, anomala sicuramente. Una provincia, come dire, "capoluogo-centrica", nel senso che da essa attingono linfa vitale un po’ tutte le attività, commerciali, industriali o turistiche. I 46 centri della provincia di Pescara nel 1927 appartenevano agli altri tre capoluoghi abruzzesi (province di: L’Aquila, Chieti, Teramo), che molto a malincuore dovettero cederli all’appena costituita nuova provincia. Ne venne fuori una struttura territoriale sicuramente non omogenea e che creò molti problemi a chi aveva il compito di amministrarla. Nonostante ciò questi centri, perlopiù agricoli e comunque abbastanza poveri, hanno saputo trovare gli stimoli giusti per una crescita costante, sapendo sfruttare con intelligenza quella luce riflessa che arrivava loro dalla crescita del nuovo capoluogo.

Il sito propone gli uffici IAT e su dove dormire in Provincia di Pescara. Cerca ospitalità nella provincia di Pescara ed attingere le informazioni turistiche sulla Provincia di Pescara. Le tue vacanze in provincia di Pescara per godere a pieno le tue ferie in completo relax a Pescara. Con gli uffici di Informazione turistica a Pescara potrai organizzarti per visitare i musei e i siti archeologici della Città di Pescara. Sito dedicato al Turismo dell'intera provincia di Pescara. Inoltre, potrai ricevere una guida turistica sulla provincia di Pescara, con Informazioni sugli orari, recapiti e contatti sulle strutture ricettive nei comuni della provincia di Pescara. The site offers tourist information offices and accommodation in the Province of Pescara. Search for accommodations in the province of Pescara and tap into the tourist information on the Province of Pescara. Activity holidays in the province of Pescara to fully enjoy your holiday in complete relaxation in Pescara. With the tourist information offices in Pescara You can organize to visit museums and archaeological sites in the Town of Pescara. Site dedicated to tourism throughout the province of Pescara. In addition, you will receive a guidebook on the province of Pescara, with information on schedules, addresses and contact information on accommodation facilities in the municipalities of the province of Pescara.

Presidi e relativi Uffici di Informazione e Accoglienza Turistica Abruzzo Promozione Turismo - Provincia di Pescara

PRESIDIO SEZIONE I PESCARA
Pescara - Lungofiume Paolucci
Pal. Quadrifoglio
E-mail: presidio.pescara@abruzzoturismo.it
Telefono 085.4219981
Fax 085.4228533

IAT Pescara - Aeroporto
c/o sede Aeroporto d'Abruzzo Pescara
Via Tiburtina Km. 22,100
E-mail: iat.aeroporto@abruzzoturismo.it
Telefono 085.4322120
Fax 085.4322120

IAT Montesilvano
V.le Europa, 73/4
E-mail: iat.montesilvano@abruzzoturismo.it
Telefono 085.4458859 - 085.4483095
Fax 085.4455340

IAT Pescara - Sede Centrale
Corso V. Emanuele II, 301
E-mail: iat.sede@abruzzoturismo.it
Telefono 085.42900212
Fax 085.298246

IAT Caramanico Terme (PE)
Corso G. Bernardi, 39
E-mail: iat.caramanico@abruzzoturismo.it
Telefono 085.922202 - 085.9290209
Fax 085.922202

Una caratteristica dell’Abruzzo è la varietà morfologica del territorio che mette a confronto realtà solitamente distinte e difficilmente coniugabili, come mare e montagna, parchi nazionali, riserve naturali e centri storici, collegati con un’efficientissima rete stradale. Dalla foce del_Tronto a quella del Trigno 129 chilometri di costa, assolata e godibile dalla primavera all’autunno, fronteggiano i massicci più elevati dell’Appennino, tanto che non è raro poter scorgere dal litorale sabbioso e in piena vacanza marina le cime innevate del Gran Sasso e della Maiella. Del resto la storia antropologica e sociale della regione Abruzzo è tutta coniugata sul costante rapporto mare-montagna, vissuto dalla gente.

L’Abruzzo si trova all’incirca al centro della penisola italiana, ad una latitudine corrispondente a quella del medio e basso Lazio, con il quale confina ad occidente. A Nord i confini della Regione toccano le Marche, ad Est il mare Adriatico, a Sud e Sud-Est il Molise. Copre una superficie di 10.794 Kmq ripartita in quattro province: L’Aquila, Chieti, Pescara e Teramo, con una popolazione vicina al milione e trecentomila.
La fisionomia della Regione è caratterizzata dall’acco-stamento di due lineamenti geografici profondamente diversi: la montagna e il mare.
L’Abruzzo montano, con numerosi centri sciistici con impianti di avanguardia, comprende i maggiori massicci dell’Appennino (il Gran Sasso d’Italia e la Majella), numerosi rilievi che raggiungono anch’essi notevole altitudine e altipiani intervallati dalle conche dell’Aquila e di Sulmona, mentre verso il confine con il Lazio si stende la fertile conca del Fucino, risultante dal prosciugamento del lago omonimo portato a termine dal Duca Alessandro Torlonia nel 1875, opera grandiosa, che peraltro era stata più volte program-mata fin dall’epoca dell’impero Romano.
Oggi l’ex alveo del lago rappresenta il fulcro della produttività agricola marsicana. Nel suo territorio è stata installata, da alcuni decenni, l’antenna parabolica della Società Telespazio, i cui sistemi di trasmissione e di ricezione per via satellite sono all’avanguardia in campo mondiale.
L’Abruzzo marittimo si aftaccia sull’Adriatico fra le foci del Tronto e del Trigno, in una fascia costiera so-stanzialmente compatta, solcata da fiumi che scendono dal rilievo appenninico e subappenninico ed affiancata dalla discontinua cornice di ridenti zone collinari.
Le stazioni balneari più rinomate, dotate di ogni moderno contorto, sono: Martinsicuro, Alba Adriatica, Tortoreto Lido, Giulianova Lido, Roselo degli Abruzzi, Pineto, Silvi Marina, Montesilvano, Pescara, Francavilla al Mare, Ortona, San Vito Chietino, Fossacesia e Vasto.
I centri storici sparsi nelle quattro province abruzzesi sono più di 150.
Di grande interesse turistico, sportivo e climatico i laghi di Campotosto, Barrea, Scanno, Villalago e Bomba.
Una nota particolare merita il Parco Nazionale d’Abruzzo, compreso tra l’area del Fucino a Nord-Ovest e la catena delle Mainarde Sud-Est, delimitato a Est dai Monti Marsicani, a Sud e Sud-Ovest dallo spartiacque tra il Sangro e il Liri, con gli immensi e centenari boschi, gli ameni altipiani e le gole selvagge, ricchi di straordinaria varietà di flora e di fauna.
Nel suo territorio, per una estensione di 400 Kmq a vincolo intero e 600 Kmq con speciali restrizioni, viene assicurata la tutela e il miglioramento del patrimonio arboreo e faunistico.

 

La Provincia di Pescara con una superficie di (Kmq) 1.190, è una delle quattro province dell'Abruzzo. Conta circa 310.000 abitanti, con capoluogo Pescara. Confina con la Provincia di Teramo a nord, con la Provincia di Chieti a sud e con la Provincia dell’Aquila a ovest. Inoltre, confina a est con il Mare Adriatico.
Quella di Pescara è una grande provincia piuttosto strana, anomala sicuramente. Una provincia, come dire, "capoluogo-centrica", nel senso che da essa attingono linfa vitale un po’ tutte le attività, commerciali, industriali o turistiche.
I 46 centri della provincia di Pescara nel 1927 appartenevano agli altri tre capoluoghi abruzzesi (province di: L’Aquila, Chieti, Teramo), che molto a malincuore dovettero cederli all’appena costituita nuova provincia. Ne venne fuori una struttura territoriale sicuramente non omogenea e che creò molti problemi a chi aveva il compito di amministrarla. Nonostante ciò questi centri, perlopiù agricoli e comunque abbastanza poveri, hanno saputo trovare gli stimoli giusti per una crescita costante, sapendo sfruttare con intelligenza quella luce riflessa che arrivava loro dalla crescita del nuovo capoluogo.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu