Immagini dall'Abruzzo: I trabocchi di San Vito Chietino (Ch) Abruzzo - Italy - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Immagini dall'Abruzzo: I trabocchi di San Vito Chietino (Ch) Abruzzo - Italy

Gallery > Chietino
 
I trabocchi. Molti trabocchi della costa sono stati trasformati in ristoranti. Trabocco Fosso Canale; Trabocco Punta Tufano; Trabocco San Gregorio; Trabocco Turchino; Trabocco Valle Grotte; Trabocco Sasso della Cajana; Trabocco Punta Isolata; Trabocco Punta Cavalluccio; Trabocco Pesce Palombo; Trabocco Punta Punciosa; Trabocco Punta Rocciosa; Trabocco Le Morge; Trabocco di Casalbordino; Trabocco di Punta Penna; Trabocco di Vasto Marina; Trabocco Zi' Nicola di San Salvo.
LA COSTA DEITRABOCCHI
Fra le peculiarità esclusive della costa abruzzese, le più note e pittoresche sono le curiose “macchine da pesca” del suo tratto meridionale: i celebri e celebrati trabocchi. Completamente in legno, si compongono di una piattaforma, retta da lunghi pali, dalla quale il pescatore cala in mare la rete, e da una lunga e ardita passerella, anch’essa poggiata sui pali, che collega alla terraferma distante anche decine di metri. Ammirate in un giorno di mare in burrasca, queste spettacolari macchine da pesca stupiscono per la capacità di resistere alle mareggiate nonostante l’aspetto fragile e precario.

Le bellezze dell'Abruzzo. Mare, monti, arte, gastronomia, folklore: è questa in sintesi, la realtà dell’Abruzzo; che, tra le spiagge dell’Adriatico e le nevi perenni del Gran Sasso d’Italia e della Maiella, può ancora offrire ai forestieri - oltre ad una moderna attrezzatura alberghiera e in campeggi e case private - una vacanza completa, ricca di continue scoperte. I quattro capoluoghi di provincia: L’Aquila, Chieti, Pescara, Teramo e numerose altre città, che in antico ebbero un ruolo determinante, custodiscono tesori d’arte e di storia, resti archeologi, musei, cattedrali, castelli, acquedotti, fontane, ecc., che testimoniano di una continua operosità sul mare, nei campi, sulle montagne. Dalle ceramiche di Castelli ai legni intagliati di dl Pretoro, dai liquori di Tocco Casauria agli orafi di Scanno e ai merletti di Pescocostanzo, è tuttora vivo in ogni angolo della regione un artigianato che spesso affonda le proprie radici addirittura nella preistoria. 

 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu