I Comuni della Provincia de L'Aquila - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

I Comuni della Provincia de L'Aquila

L'Aquila

I nostri consigli... per le vostre vacanze.

 
La provincia dell'Aquila è una provincia italiana dell'Abruzzo che conta 310 014 abitanti con capoluogo L'Aquila. È una provincia interna, la più estesa tra le province d'Abruzzo e la meno popolata, senza sbocchi sul mare. Confina con la provincia di Teramo a nord, con la provincia di Pescara e la provincia di Chieti a est, con il Molise (provincia di Isernia) a sud-est e con il Lazio (provincia di Frosinone, provincia di Roma e provincia di Rieti) a ovest. Il territorio della provincia dell'Aquila rappresenta, quasi interamente, la parte montana dell'Abruzzo. È l'unica delle province abruzzesi a non avere sbocchi sul mare e si estende da nord a sud parallelamente alla linea costiera su una superficie di 5.035 km² che, su scala nazionale, la pone al nono posto per estensione[2]. È caratterizzata da importanti altipiani di origine lacustre, in corrispondenza dei quali si trovano gli insediamenti antropici più consistenti, stretti dai massicci del Gran Sasso e dei Monti della Laga a nord est, del Sirente-Velino e dei Monti Simbruini, Monti Cantari e Monti Ernici ad ovest, della Majella ed est e dei Monti Marsicani e Monti della Meta a sud.
 
La provincia dell'Aquila è una provincia italiana dell'Abruzzo che conta 310,014 abitanti[1] con capoluogo L'Aquila. È una provincia interna, la più estesa tra le province d'Abruzzo e la meno densamente popolata, senza sbocchi sul mare. Confina con la provincia di Teramo a nord, con la provincia di Pescara e la provincia di Chieti a est, con il Molise (provincia di Isernia) a sud-est e con il Lazio (provincia di Frosinone, provincia di Roma e provincia di Rieti) a ovest. Il territorio della provincia dell'Aquila rappresenta, quasi interamente, la parte montana dell'Abruzzo. È l'unica delle province abruzzesi a non avere sbocchi sul mare e si estende da nord a sud parallelamente alla linea costiera su una superficie di 5.035 km² che, su scala nazionale, la pone al nono posto per estensione[2]. È caratterizzata da importanti altipiani di origine lacustre, in corrispondenza dei quali si trovano gli insediamenti antropici più consistenti, stretti dai massicci del Gran Sasso e dei Monti della Laga a nord est, del Sirente-Velino e dei Monti Simbruini, Monti Cantari e Monti Ernici ad ovest, della Majella ed est e dei Monti Marsicani e Monti della Meta a sud. Per la sua estensione ed in base a motivi storico-culturali-morfologici, è possibile suddividere la provincia in 3 macroaree: La Valle dell'Aterno facente riferimento alla parte settentrionale della provincia in corrispondenza del passaggio del fiume Aterno e comprendente l'alta Valle dell'Aterno, la Conca aquilana, l'Altopiano delle Rocche e la Valle Subequana; La Marsica, in corrispondenza dell'area del lago Fucino, prosciugato alla fine dell'ottocento e rappresentante l'area più occidentale della provincia, al confine con il Lazio; La Valle Peligna e l'Alto Sangro in corrispondenza dell'estremità sudorientale della provincia. Le ultime due macroaree hanno manifestato più volte la volontà di rendersi autonome dal territorio aquilano propriamente detto e di creare una propria entità provinciale facente rispettivamente riferimento ai propri centri principali, rispettivamente Avezzano e Sulmona.

Provincia de L'Aquila
Via Monte Cagno, 3
- 67100 L'Aquila
Tel.: 0862.2991
Fax: 0862.299282

Sito web:
www.provincia.laquila.it
Posta certificata:
provincia.laquila@legalmail.it
Posta ordinaria:
info@provincia.laquila.it


 

La Provincia dell'Aquila con una superficie di (Kmq) 5.035, è una delle quattro province dell'Abruzzo. Conta circa 305.000 abitanti, con capoluogo L'Aquila. Confina con la Provincia di Teramo a nord-est, con la Provincia di Pescara a est, e la Provincia di Chieti a sud-est. Inoltre, confina con le seguenti regioni d’Italia: con la Regione Molise a sud-est e con la Regione Lazio a ovest.
Delle quattro province abruzzesi quella Dell’Aquila è la più vasta e l’unica a non essere toccata dal mare; proprio per la sua vastità è una provincia caratterizzata, dove usi e costumi, storia e dialetti, interessi e mentalità seppur uniti da un filo conduttore, appaiono estremamente differenti tra loro; differenti a tal punto che i due centri maggiori, Avezzano e Sulmona, stanno tentando la carta dell’autonomia per diventare a loro volta province.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu