Alberghi - Hotels a Francavilla al Mare (Ch) - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Alberghi - Hotels a Francavilla al Mare (Ch)

Chieti > Ospitalità Provincia di Chieti > Ospitalità a Francavilla
GUIDA ALL'OSPITALITA' NELLA LOCALITA' BALNEARE DI FRANCAVILLA (CH)
 
Ospitalità nella località turistico-balneare di Francavilla al Mare (Ch(m. 19 s.l.m.)
  CAP: 66023  - 085 -  085.4921031 - Da visitare: 
 

  
 IAT Francavilla al Mare (Ch)  iat.francavilla@abruzzoturismo.it - 085.817169 -  085.817169
MUNICIPIO DI FRANCAVILLA AL MARE:  0865.49201  085.4920228    085.4920241 C.F. 00110400694
    (Francavilla)  (Uscita Pescara Sud-Francavilla Aeroporto d'Abruzzo a 10 Km
 
HOTEL ED ALBERGHI A FRANCAVILLA AL MARE (TE)
**** HOTEL CLAILA
Via Nazionale Adriatica, 123 - 66022 Francavilla al Mare (Ch)
tel. 085 4914494 - fax 085 4917945
 Servizi offerti dalla struttura


**** HOTEL GUERRA
Via F. Paolo Tosti, s.n.c - 66022 Francavilla al Mare (Ch)
tel. 085 4914413 - fax 085 4988209
 Servizi offerti dalla struttura













**** PARK HOTEL ALCIONE
Viale Alcione, 59 - 66022 Francavilla al Mare (Ch)
tel. 085 817698 - fax 085 4918791
 Servizi offerti dalla struttura













**** ROMANTIK HOTEL SPORTING VILLA MARIA
Contrada Pretaro, snc - 66022 Francavilla al Mare (Ch)
 Servizi offerti dalla struttura











*** ALBERGO PUNTA DE L'EST
Viale Alcione, 188 - 66022 Francavilla al Mare (Ch)
tel. 085 4982076 - fax 085 4981689
 Servizi offerti dalla struttura














*** HOTEL CORALLO
Viale Alcione, 203 - 66022 Francavilla al Mare (Ch)
tel. 085 4981662 - fax 085 4981665
 Servizi offerti dalla struttura














*** HOTEL DELLE ROSE
Via Adriatica, 291 - 66022 Francavilla al Mare (Ch)
 Servizi offerti dalla struttura







*** HOTEL DIAMANTE
Viale Alcione, 161 - 66022 Francavilla al Mare (Ch)
tel. 085 817356 - fax 085 4914700
 Servizi offerti dalla struttura

*** HOTEL MARE BLU
Viale Alcione, 159 - 66022 Francavilla al Mare (Ch)
tel. 085 810032 - fax 085 4918336
 Servizi offerti dalla struttura















*** HOTEL PARANA'
Via F. Paolo Tosti, 47 - 66022 Francavilla al Mare (Ch)
tel. 085 810492 - fax 085 4919331
 Servizi offerti dalla struttura
*** HOTEL SAN MARCO
Viale Alcione, 203 - 66022 Francavilla al Mare (Ch)
tel. 085 4981677 / 085 4981648 - fax 085 4983447
 Servizi offerti dalla struttura

*** HOTEL VILLA ESTER
Via F. Paolo Tosti, 70 - 66022 Francavilla al Mare (Ch)
tel. 085 4919324 - fax 085 4919331
 Servizi offerti dalla struttura
** HOTEL GARDEN
Viale Alcione, 257 - 66022 Francavilla al Mare (Ch)
tel. 085 64858 / 085 690385 - fax 085 690331
 Servizi offerti dalla struttura














** HOTEL MARE BLU DIPENDENZA
Viale Alcione, 159 - 66022 Francavilla al Mare (Ch)
tel. 085 810032 - fax 085 4918336
 Servizi offerti dalla struttura




** HOTEL PRINCIPE
Viale Alcione, 45 - 66022 Francavilla al Mare (Ch)
tel. 085 810304 - fax 085 4913817
 Servizi offerti dalla struttura
Il Convento Michetti a Francavilla al Mare. Poco fuori dell’abitato, su una verde collina che guarda il mare, sorge il complesso edilizio noto con il nome di Convento Michetti. È costituito dalla Chiesa di Santa Maria del Gesù, sorta nel Quattrocento, ma rimaneggiata nel Settecento, e dal piccolo convento adiacente dei Francescani Osservanti, che nel 1885 fu acquistato dal pittore Francesco Paolo Michetti per farne la propria abitazione e per lavorare ai suoi quadri. Nel convento si raccolse intorno a Michetti negli ultimi decenni dell’Ottocento un gruppo di artisti che formarono un vero e proprio Cenacolo lavorando in serena comunità di vita. Qui nacquero alcune delle opere maggiori di Gabriele D’Annunzio. Altri componenti del Cenacolo michettiano furono il musicista Francesco Paolo Tosti, lo scultore Costantino Barella, mentre lo visitarono occasionalmente Giulia Aristide Sartorio, Edmondo De Amicis, go Oietti ed altri esponenti della cultura italiana ed europea del tempo.
Una caratteristica dell’Abruzzo è la varietà morfologica del territorio che mette a confronto realtà solitamente distinte e difficilmente coniugabili, come mare e montagna, parchi nazionali, riserve naturali e centri storici, collegati con un’efficientissima rete stradale. Dalla foce del_Tronto a quella del Trigno 129 chilometri di costa, assolata e godibile dalla primavera all’autunno, fronteggiano i massicci più elevati dell’Appennino, tanto che non è raro poter scorgere dal litorale sabbioso e in piena vacanza marina le cime innevate del Gran Sasso e della Maiella. Del resto la storia antropologica e sociale della regione Abruzzo è tutta coniugata sul costante rapporto mare-montagna, vissuto dalla gente.
La Chiesa di San Francesco a Francavilla. La parte più alta del centro storico di Francavilla al Mare è chiamata “la Civitella”, un nome che designa il quartiere più antico di una località. In effetti, qui si trovano i ruderi della prima chiesa costruita nella città, in origine dedicata a San Giovanni Battista e poi denominata San Francesco, quando al suo fianco, nei primi anni del Trecento, sorse un convento francescano. Della chiesa restano l’ambiente della sacrestia, retrostante all’altare maggiore, e una piccola parte del transetto. La Torre Ciarrapico a Francavilla: La Torre Ciarrapico sorge accanto alla chiesa di San Francesco. La definizione di torre è impropria, si tratta infatti di una dimora signorile a quattro piani elevata tra il Seicento e il Settecento dalla famiglia che l’abitò e che le dà tuttora il nome. La loggia aperta sull’ultimo piano regala un suggestivo panorama sul mare e sulle colline poste a ridosso dell’abitato. Di fronte alla Torre Ciarrapico è possibile vedere una delle antiche torri della cinta muraria del paese: è una costruzione semicilindrica, in pietre miste a laterizi, eretta nel XIII secolo a guardia della sottostante Porta Ripa.
La Regione Abruzzo. La fisionomia della Regione Abruzzo è caratterizzata dall’accostamento di due lineamenti geografici profondamente diversi: la montagna e il mare: L’Abruzzo montano, con numerosi centri sciistici con impianti di avanguardia, comprende i maggiori massicci dell’Appennino (il Gran Sasso d’Italia e la Majella), numerosi rilievi che raggiungono anch’essi notevole altitudine e altipiani intervallati dalle conche dell’Aquila e di Sulmona, mentre verso il confine con la Regione Lazio si stende la fertile conca del Fucino, risultante dal prosciugamento del lago omonimo portato a termine dal Duca Alessandro Torlonia nel 1875. Oggi l’ex alveo del lago rappresenta il fulcro della produttività agricola marsicana. Nel suo territorio è stata installata, da alcuni decenni, l’antenna parabolica della Società Telespazio, i cui sistemi di trasmissione e di ricezione per via satellite sono all’avanguardia in campo mondiale. L’Abruzzo marittimo, con i suoi centri turistici balneare, si aftaccia sull’Adriatico fra le foci del Tronto e del Trigno, in una fascia costiera sostanzialmente compatta, solcata da fiumi che scendono dal rilievo appenninico e subappenninico ed affiancata dalla discontinua cornice di ridenti zone collinari. Le 18 (perle dell'Abruzzo) stazioni balneari più rinomate, dotate di ogni moderno contorto, sono: Alba Adriatica, Martinsicuro, Tortoreto Lido, Giulianova Lido, Roseto degli Abruzzi, Pineto, Silvi Marina, Marina di Città Sant'Angelo, Montesilvano, Pescara, Francavilla al Mare, Ortona, Marina di San Vito, Fossacesia Marina, Torino di Sangro Marina, Lido di Casalbordino, Marina di Vasto, San Salvo MarinaI centri storici sparsi nelle quattro province abruzzesi sono più di 150 e di grande interesse turistico, sportivo e climatico sono: i laghi di Campotosto, Barrea, Scanno, Villalago e BombaUna nota particolare merita il Parco Nazionale d’Abruzzo, compreso tra l’area del Fucino a Nord-Ovest e la catena montuosa delle Mainarde Sud-Est, delimitato a Est dai Monti Marsicani, a Sud e Sud-Ovest dallo spartiacque tra il Sangro e il Liri, con gli immensi e centenari boschi, gli ameni altipiani e le gole selvagge, ricchi di straordinaria varietà di flora e di faunaNel suo territorio, per una estensione di 400 Kmq a vincolo intero e 600 Kmq con speciali restrizioni, viene assicurata la tutela e il miglioramento del patrimonio arboreo e faunistico.
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu