Alberghi - Hotels a Scanno (Aq) - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Alberghi - Hotels a Scanno (Aq)

L'Aquila > Ospitalità nell'aquilano > Ospitalità a Scanno
GUIDA ALL'OSPITALITA' NELLA LOCALITA' SCIISTICA DI SCANNO (AQ)
 
 
Ospitalità nella stazione sciistica/invernale di Scanno (Aq)
(m. 1050 s.l.m. - Passo Godi m. 1600 s.l.m.)  CAP: 67038  - 0864 -   0864.747715 
 IAT Scanno (Aq)  iat.scanno@abruzzoturismo.it - 0864.74317 -  0862.65442 (Aq)
MUNICIPIO DI SCANNO:  0864.74545 -  0864.747371    0864.74545 int. 6 - C.F. 00086720661
       (Sulmona)  (Uscita Cocullo/Scanno) Aeroporto d'Abruzzo a 94 Km
HOTEL ED ALBERGHI A SCANNO (AQ)
**** GARDEN HOTEL
Viale Del Lago, 79 - 67038 Scanno (Aq)
tel. 0864 747475 - fax 0864 747488
 Servizi offerti dalla struttura


*** HOTEL ACQUEVIVE
Via Circumlacuale, s.n.c. - 67038 Scanno (Aq)
tel. 0864 74388 - fax 0864 74334
 Servizi offerti dalla struttura






*** HOTEL DEL LAGO
Viale Del Lago, 202 - 67038 Scanno (Aq)
tel. 0864 74343 - fax 0864 747530
 Servizi offerti dalla struttura





*** HOTEL LE FOCETTE
Viale Del Lago, 24 - 67038 Scanno (Aq)
tel. 0864 74320 - fax 0864 747705
 Servizi offerti dalla struttura


*** HOTEL MARGHERITA
Via Domenico Tanturri, 100 - 67038 Scanno (Aq)
 Servizi offerti dalla struttura




*** HOTEL MILLE PINI
Via Pescara, 2 - 67038 Scanno (Aq)
 Servizi offerti dalla struttura





*** HOTEL MIRAMONTI
Via Domenico Di Rienzo, 32 - 67038 Scanno (Aq)
 Servizi offerti dalla struttura

*** HOTEL PACE
Viale Del Lago, 130 - 67038 Scanno (Aq)
tel. 0864 74315 - fax 0864 74640
 Servizi offerti dalla struttura




*** HOTEL ROMA
Viale Della Pineta, 6 - 67038 Scanno (Aq)
 Servizi offerti dalla struttura






*** HOTEL SEGGIOVIA
Via D. Tanturri, 42 - 67038 Scanno (Aq)
tel. 0864 74371 - fax 0864 747966
 Servizi offerti dalla struttura







*** HOTEL VITTORIA
Via Domenico Di Rienzo, 46 - 67038 Scanno (Aq)
 Servizi offerti dalla struttura






** HOTEL BELVEDERE
Piazza Santa Maria Della Valle, 3 - 67038 Scanno (Aq)
tel. 0864 74314 - fax 0864 747420
 Servizi offerti dalla struttura





** HOTEL CENTRALE
Viale Del Lago, 1 - 67038 Scanno (Aq)
 Servizi offerti dalla struttura








** HOTEL GROTTA DEI COLOMBI
Viale Dei Caduti, 64 - 67038 Scanno (Aq)
 Servizi offerti dalla struttura







** HOTEL RIFUGIO DEL LUPO
Località Dente San Nicola - 67038 Scanno (Aq)
 Servizi offerti dalla struttura


** HOTEL NILDE
Viale Del Lago, 101 - 67038 Scanno (Aq)
tel. e fax 0864 74359
 Servizi offerti dalla struttura





Ospitalità nella località sciistica/invernale di Passo Godi (m. 1600 s.l.m.)
** HOTEL PARADISO
Località Passo Godi - 67038 Scanno (Aq)
 Servizi offerti dalla struttura



Scanno (popolazione comunale circa 2.100 abitanti), il borgo più fotografato d'Italia, è una suggestiva ed antica città d'arte situata nel Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise, in una posizione (1.050 m. slm.) dalla quale si domina la scenografica e rigogliosa valle del Sagittario. Naturalmente il suo nome figura, insieme a tante altre piccole località abruzzesi, nel prestigioso club de "I Borghi più belli d'Italia". Per secoli Scanno è stato un importante centro di riferimento per la produzione ed il commercio della lana e dei prodotti caseari, ed è tuttora famosa per l'oreficeria e per l'arte del tombolo. L'incantevole centro storico, un intreccio di viuzze, a volte gradonate, sulle quali si affacciano meravigliosi palazzi gentilizi in pietra, arricchiti da stupendi portali, anch'essi in pietra, conserva numerosi insigni monumenti come la chiesa di S. Maria della Valle (XII sec.), la chiesa di S. Eustachio (XII sec.), la chiesa di S. Giovanni Battista, le chiese di S. Maria di Costantinopoli (XIV sec.), S. Antonio Abate (XIV sec.), S. Maria delle Grazie (XVI sec.), etc. Sulla sponda del lago, lungo la S.S. 479, si trova la suggestiva chiesetta di S. Maria del Lago (1702). Altro pittoresco elemento che caratterizza Scanno sono gli stupendi costumi tradizionali che molte donne del luogo, soprattutto le più anziane, indossano disinvoltamente ancora oggi nella vita quotidiana.
Oggi però arrivare alla nostra destinazione è più difficile del solito; già, perché lungo questa strada le tentazioni sono molte, e così ci troviamo a fare un'altra sosta quando scopriamo una nuova meraviglia di cui non eravamo a conoscenza (ebbene si, questa volta, con mia immensa soddisfazione, anche Ale rimane sorpreso!!!): il lago di San Domenico. OK, è vero, già eravamo diretti ad un lago, e quello di Scanno, come avrò modo di dire, è bellissimo... ma San Domenico... è un posto davvero da sogno... sembra che abbiano trasportato un pezzetto di Sardegna nel centro dell'appennino abruzzese!!! L'acqua è trasparente e dall'alto (la strada è molto più in alto del lago) ha un colore turchese incredibile, intorno è tutta roccia e natura selvaggia (se non si considera la strada, ovviamente). Ci informiamo e scopriamo che non è balneabile (nooooo... impossibile!!!!) perché si tratta di un lago artificiale ma che, di tanto in tanto, dei coraggiosi subacquei (l'acqua è tanto, tanto fredda!!!) vanno a fare un giretto nei fondali (ovviamente previa autorizzazione del Comune, si intende!). Anche qui facciamo le foto di rito e poi riprendiamo il nostro cammino... siamo diretti a Scanno e ci arriveremo nonostante tutte le tentazioni che possiamo trovare sul nostro cammino!!! Finalmente arriviamo, ormai è ora di pranzo e qui è pieno di gente che si dedica all'occupazione tradizionale del ferragosto... il pic-nic. Noi però non abbiamo voglia di mangiare subito e poi dover aspettare 3 ore per entrare in acqua; facciamo una passeggiata a bordo lago beandoci della vista straordinaria... il lago è bellissimo, grande, circondato dalle montagne, una vera e propria cartolina. Ci avviciniamo alla zona "civilizzata" e decidiamo di affittare un pedalò per fare una passeggiata direttamente sul lago. Ci sono anche tante altre imbarcazioni in giro sul lago... che strano... molti sono in tuta o in jeans... ma così non si abbronzeranno mai!!! E poi non possono fare il bagno! Già perché questo lago, a differenza di San Domenico, è balneabile e noi non vediamo l'ora di "provarlo". A dire il vero in acqua non c'è nessuno... ma siamo proprio sicuri di fare il bagno allora? Idea! Ci avviciniamo un po' alla riva, non tantissimo, solo un po' per non stare proprio nel centro del lago e poi non resistiamo più... ci tuffiamo... l'acqua sorprendentemente è abbastanza calda e fare il bagno è davvero piacevole... poi un'altra pedalata sul lago sperando di rivitalizzare la nostra abbronzatura... e poi è ora di tornare con i piedi per terra... a questo punto è decisamente ora di trovare qualcosa da mangiare, un panino al bar sarà sufficiente.
Scanno, a 1000 m sul livello del mare, è un borgo ricco di attrattive fotografiche famoso per l'arte orafa e gastronomica. Il suo omonimo lago offre una molteplice varietà di pesci per gli amanti della pesca sportiva. Dista 30 Km da Sulmona, con la fabbrica-museo di confetti fondata nel 1800 e gli amanti di luoghi incontaminati potranno fare trekking a cavallo nel Parco Nazionale d'Abruzzo. A 100 km da L'Aquila e Pescara. Passeggiando per l'Abruzzo, oggi siamo diretti a Scanno. In realtà non entreremo per niente nel paese, la nostra destinazione è il lago; si perché oggi è ferragosto e per la nostra gita fuori porta abbiamo scelto una destinazione che per noi è inconsueta e, per me, anche sconosciuta visto che, pur essendo abruzzese da sempre, è solo poco tempo che ho deciso di dedicarmi alla scoperta della mia terra (e con grandi soddisfazioni, devo ammettere). Quindi siamo diretti al lago di Scanno... un tratto di autostrada e poi ci inoltriamo in un paesaggio mozzafiato... sono moltissime infatti le scoperte che ci riserva questo percorso. La strada di montagna è bellissima, come lo sono tutte, ma rimango addirittura senza fiato quando arriviamo a percorrere le gole del Sagittario. Qui la potenza della natura ci si presenta davanti con una forza dirompente... dopo il terremoto a L'Aquila tutti siamo più edotti sugli eventi sismici e ci sentiamo un po' degli esperti in materia ma qui è davvero facile individuare la faglia e capire quale fenomeno si sia abbattuto su di noi. Si perché queste gole sono l'emblema dell'instabilità della terra, strette, profonde, impressionanti; di una bellezza assolutamente disarmante e talmente imponenti da incutere rispetto a qualunque viaggiatore vi si imbatta. Non possiamo non fermarci a fare qualche foto, osservando il paesaggio con timore reverenziale... un po' ci dispiace rimetterci in cammino ma la nostra destinazione è già decisa, per visitare come si deve le gole ci sarà un'altra delle nostre passeggiate per L'Abruzzo.
La Regione Abruzzo. La fisionomia della Regione Abruzzo è caratterizzata dall’accostamento di due lineamenti geografici profondamente diversi: la montagna e il mare: L’Abruzzo montano, con numerosi centri sciistici con impianti di avanguardia, comprende i maggiori massicci dell’Appennino (il Gran Sasso d’Italia e la Majella), numerosi rilievi che raggiungono anch’essi notevole altitudine e altipiani intervallati dalle conche dell’Aquila e di Sulmona, mentre verso il confine con la Regione Lazio si stende la fertile conca del Fucino, risultante dal prosciugamento del lago omonimo portato a termine dal Duca Alessandro Torlonia nel 1875. Oggi l’ex alveo del lago rappresenta il fulcro della produttività agricola marsicana. Nel suo territorio è stata installata, da alcuni decenni, l’antenna parabolica della Società Telespazio, i cui sistemi di trasmissione e di ricezione per via satellite sono all’avanguardia in campo mondiale. L’Abruzzo marittimo, con i suoi centri turistici balneare, si aftaccia sull’Adriatico fra le foci del Tronto e del Trigno, in una fascia costiera sostanzialmente compatta, solcata da fiumi che scendono dal rilievo appenninico e subappenninico ed affiancata dalla discontinua cornice di ridenti zone collinari. Le 18 (perle dell'Abruzzo) stazioni balneari più rinomate, dotate di ogni moderno contorto, sono: Alba Adriatica, Martinsicuro, Tortoreto Lido, Giulianova Lido, Roseto degli Abruzzi, Pineto, Silvi Marina, Marina di Città Sant'Angelo, Montesilvano, Pescara, Francavilla al Mare, Ortona, Marina di San Vito, Fossacesia Marina, Torino di Sangro Marina, Lido di Casalbordino, Marina di Vasto, San Salvo MarinaI centri storici sparsi nelle quattro province abruzzesi sono più di 150 e di grande interesse turistico, sportivo e climatico sono: i laghi di Campotosto, Barrea, Scanno, Villalago e BombaUna nota particolare merita il Parco Nazionale d’Abruzzo, compreso tra l’area del Fucino a Nord-Ovest e la catena montuosa delle Mainarde Sud-Est, delimitato a Est dai Monti Marsicani, a Sud e Sud-Ovest dallo spartiacque tra il Sangro e il Liri, con gli immensi e centenari boschi, gli ameni altipiani e le gole selvagge, ricchi di straordinaria varietà di flora e di faunaNel suo territorio, per una estensione di 400 Kmq a vincolo intero e 600 Kmq con speciali restrizioni, viene assicurata la tutela e il miglioramento del patrimonio arboreo e faunistico.
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu