I Comuni della Provincia di Teramo: Giulianova - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

I Comuni della Provincia di Teramo: Giulianova

Teramo

I nostri consigli... per le vostre vacanze.

 
 

Città di Giulianova

Giulianova (Provincia di Teramo)
Distanza dal capoluogo di provincia (Km): 27
Abitanti: 23.110 (gennaio 2008)
Altitudine: 68 mt. s.l.m. (Giulianova Alta)
Altitudine: 03 mt. s.l.m. (Giulianova Lido)
Frazioni: Colleranesco, Case di Trento
Comune di Giulianova - Corso Garibaldi n°109
- 64021 Giulianova (Te)
Tel.: 085.8021200 - Fax: 0858021268
Sito web: www.comune.giulianova.te.it
Posta certificata:  protocollogenerale@comunedigiulianova.it
Posta ordinaria: info@comune.giulianova.te.it
I.A.T.: Informazione Accoglienza Turistica Giulianova
Via: Nazario Sauro ang. Via Lungomare Spalato
Telefono: 085.8003013 - Fax: 085.8003013
A.P.C.: Agenzia per la Promozione Culturale Giulianova
Via: Ippolito Nievo n°6
Tel.: 085.8003508 - Fax: 085.8027108

Giulianova ha una naturale vocazione turistica ed è meta di coloro che vogliono godere momenti di riposo e di salutare soggiorno marino. La sua economia, una volta basata sulla pesca e sull’agricoltura, oggi è prevalentemente centrata sul turismo e su tutto il sistema di indotto creatosi successivamente.
E’ sede di "IAT" Informazione Accoglienza Turistica. (Tel.: 085.8003013)
Al mare, tuttavia, è ancora legata una qualificata attività di pesca ed un’importante commercializzazione di prodotti ittici. Il Porto di Giulianova, la flotta peschereccia e il Mercato Ittico, rappresentano, infatti, un importante momento economico della città, che contrassegna anche la tradizione gastronomica locale (famoso è il brodetto, ottenuto assolutamente con pesce del Mare Adriatico).
Oltre a queste attività vi è un terziario qualificato ed avanzato, ed un sistema di piccole aziende manifatturiere, che operano nel settore dell’abbigliamento.


La storia di Giulianova:
Le origini di Giulianova si fanno risalire ad una città potente e fortificata, dal nome Castrum Novum, di cui si ha testimonianza in alcuni scritti di Plinio, Strabone, Vellejo Patercolo, Tolomeo ed altri. Castrum Novum fu fondata, su un insediamento preesistente, probabilmente intorno al 290 a.C., come colonia romana in prossimità del mare e sulla riva sinistra del fiume Batinus (Tordino), dove sviluppò un importante porto-canale mercantile e militare, la cui posizione strategica si sarebbe rivelata sotto Curio Dentato prima, al principio della guerra cartaginese poi, e sotto Silla, Augusto e Nerone. Attraversata dalla Salaria, Cartrum Novum divenne anche importante centro commerciale e nodo stradale verso le città costiere adriatiche fino a Brindisi, e verso l’interno fino ad Ascoli Piceno e Roma.  
segue >>>>>

 

Giulianova turistica. La vocazione balneare di Giulianova.
La preminente vocazione turistica di Giulianova si è sviluppata in maniera compatibile ed armonica con l’ambiente e con le risorse paesaggistiche.
La maggior parte delle strutture ricettive, sapientemente attrezzate, è immersa in pinetine e vegetazione mediterranea, lungo una fascia di due chilometri. Gli stabilimenti balneari, grazie alla conformazione del lungomare Zara, sono distaccati dal contesto urbano godendo in tal modo di sicurezza e tranquillita'. La battigia piana ed i fondali bassi del mare sono quanto di meglio i genitori possono cercare per la sicurezza dei loro bambini. Particolare interesse ha suscitato la realizzazione di uno stabilimento balneare riservato ai disabili, un progetto-pilota in Italia che, dotato di servizi di avanguardia tesi a superare ogni disagio.   
segue >>>>>>

 


Duomo San Flaviano (Piazza Buozzi)
Dedicato al patrono San Flaviano, è una costruzione rinascimentale del XV secolo a pianta ottagonale, sormontata da una cupola coperta da mattoni a squame. Sorge probabilmente sui resti di un antico tempio. All’interno è custodito un reliquario d’argento risalente al 1396, opera dell’orafo Bartolomeo Di Paolo da Teramo, un Crocifisso ed una Madonna con Bambino dello scultore Venanzo Crocetti (Giulianova 1913- Roma 2003), artista contemporaneo di fama mondiale, autore della Porta dei Sacramenti nella Basilica di S. Pietro in Vaticano e della statua Il Cavaliere della Pace esposta davanti al Palazzo dell’Onu di New York nel 40° anniversario dell’esplosione della prima bomba atomica ad Hiroshima. Presenti lavori di oreficeria di scuola abruzzese.  
segue >>>>>

 

Le tradizioni popolari a Giulianova
Il Santo Patrono di Giulianova è San Flaviano, cui è intitolato il Duomo in piazza Buozzi. Nel giorno della sua ricorrenza, 24 novembre si organizza una solenne processione con fiaccolata, in occasione della quale il reliquiario del Santo Patrono si “affaccia” dal Belvedere per benedire e proteggere la cittadinanza.
A Giulianova si celebra in grande stile, nel Cenno Storico, la festa in onore della Madonna dello Splendore, in ricordo dell’apparizione di Maria ad un umile contadino, Bertolino.
La Festa richiama decine di migliaia di spettatori nel giorno dell’antica Corsa di galoppo dei cavalli con fantino (originariamente dei Berberi), il 21 aprile.
segue >>>

 

L'Arte a Giulianova
Collocata a breve distanza dal mare la cittadina domina la costa adriatica rappresentando, con il suo lido, un elemento portante nel turismo balneare abruzzese. Le numerose testimonianze urbanistiche le conferiscono un aspetto suggestivo: notevole è la chiesa di S. Flaviano, a pianta ottagonale con sculture ed opere di artisti contemporanei come Francesco Coccia e Venanzo Crocetti.
Molto importante è la collezione di dipinti dell’Ottocento napoletano, di artisti della scuola di Posillipo, conservati nella pinacoteca civica Vincenzo Bindi.
Particolarmente suggestivo è il santuario della Madonna dello Splendore con annessa pinacoteca.  
segue >>>>

 

Le Manifestazioni culturali e ricreative a Giulianova
Nel periodo giugno-settembre si svolgono, a cura del Comune, le manifestazioni della rassegna Giulia Eventi Estate, con spettacoli di lirica, prosa, cabaret, musica classica e jazz, balletto e mostre di antiquariato.
Anche nel Parco Chico Mendez al lido, si tengono concerti con la partecipazione di cantanti e gruppi musicali di fama nazionale ed internazionale.  
segue >>>>

 

La Enogastronomia a Giulianova
In Abruzzo, fin dai tempi antichi, esiste la cosiddetta Guerra dei Brodetti nella quale il Brodetto alla giuliese è il “contendente” del Brodetto alla vastese. Nel Brodetto Giuliese la cottura viene fatta in due tempi: prima il pesce che richiede più tempo (seppie, totani, calamari, ecc.), e poi quello dalla cottura immediata (merluzzo sogliola, triglia, ecc.), tra gli ingredienti, fa spicco “il listello di peperone rosso dolce”.  
segue >>>>

 

L'artigianato a Giulianova
L'artigianato giuliese ha conosciuto, nel corso dei secoli, grandi splendori: basti ricordare la tradizione della lavorazione del corallo, del ferro battuto e dell’oreficeria. Quest’ultima sopravvive tutt’oggi anche in ricercate “botteghe” di giovani talentuosi ed appassionati.
Le più prestigiose attività artigiane di Giulianova rimangono la produzione del Doppio Arancio.  
segue >>>>

 

I Musei a Giulianova

Museo d'Arte Moderna dello Splendore. Il Museo d'Arte dello Splendore, museo di arte contemporanea, occupa gran parte dell'ex Convento-Studentato di Giulianova (Te) - Italy, opportunamente restaurato, ed è stato inaugurato il 27 luglio 1997.
Il Museo è composto da tre piani espositivi: Il piano terra adibito alle mostre temporanee; dalla sua inaugurazione sono stati presentati importanti eventi espositivi come "Aligi Sassu e il Sacro" (27 luglio 1997), "Giorgio Morandi pittore ed incisore" (14 dicembre 1997), "Robert Carrol" (19 aprile 1998), "i Cascella, cinque generazioni di artisti abruzzesi" (4 luglio 1998) e "La Bibbia" di Marc Chagall (13 dicembre 1998). Oltre alle mostre temporanee si svolgono, in un ampio salone, conferenze e concerti. Il secondo piano, inaugurato il 14 dicembre 1997, ospita la prima parte della collezione permanente del Museo stesso; suddivisa in otto sale monografiche, comprende un vasto numero di opere di altrettanti artisti italiani e spagnoli, di rilevante importanza nella storia dell'arte del dopoguerra. I dipinti esposti sono di Aligi Sassu, Franco Francese, Giuseppe Banchieri, Armando De Stefano, Alberto Gianquinto, Gaston Orellana, Carlos Mensa e José Ortega.  
segue >>>>

 

Itinerari e curiosita’ a Giulianova e dintorni

1° Itinerario: Giulianova Alta – Teramo
Da Giulianova alta, situata sul crinale tra le valli del Tordino (una volta Trontino, piccolo Tronto) e del Salinello, lungo la SS 262 assai panoramica, si arriva prima al Castello di Montone (torte del maschio trecentesco, bel sarcofago gotico di Bucciarello di Giacomo di Bartolomeo, 1390), e quindi all’abitato di Mosciano Sant’Angelo, uno dei comuni più industriali e floridi della provincia (famose le fabbriche di mobili, artigianato del rame, festa dell’uva), dove svetta ancora una gotica torre civica del ‘300 con stemma degli Acquaviva, e nel cui territorio verso la valle del Tordino è il convento dei SS. Sette Fratelli, con testimonianze di età pagana e resti cospicui dell’impianto romanico (XI-XII sec.) soprattutto alla base del panoramico campanile. Si prosegue per Bellante, sulle cui colline sono stati rinvenuti resti di culture preistoriche e le famose steli inscritte del V sec. a.C. oggi custodire nel Museo Nazionale di Napoli.  
segue >>>>>

 

Gli Illustri giuliesi. I Sindaci di Giulianova, Giulioantonio Acquaviva, Berardo di San Flaviano, Giandomenico Rainaldi, Giovan G. II Acquaviva d'Aragona, Stefano Ferrante, Vincenzo Comi, Pasquale De Martiis, Eusebio Caravelli, Angelo. A. De' Bartolomei, Livio De Dominicis, Raffaele Castorani, Gaetano Braga, Raffaello Pagliaccetti, Ignazio Cerio, Vincenzo Bindi, Raffaele Roscioli, Francesco Contaldi, Saverio Professor Sechini, Ulderico Ulizio, Gaetano Capone-braga, Francesco Manocchia, Camillo De Lucia, Vincenzo Cermignani, Alfonso Tentarelli, Venanzo Crocetti, Riccardo Cerulli, Plinio De Martiis.

 

 Alberghi a Giulianova
 Residenze turistico alberghiera a Giulianova
 Residence a Giulianova
 Case per le vacanze a Giulianova
 Appartamenti a Giulianova
 Country House a Giulianova
 Bed and breakfast a Giulianova
 Alloggi agroturistici a Giulianova
 Campeggi a Giulianova
 Villaggi turistici a Giulianova
 Ostelli della Gioventu' a Giulianova
 Case per le ferie a Giulianova
 Affittacamere a Giulianova
 Stabilimenti balneari a Giulianova
 Aree sosta per camper a Giulianova

Una caratteristica dell’Abruzzo è la varietà morfologica del territorio che mette a confronto realtà solitamente distinte e difficilmente coniugabili, come mare e montagna, parchi nazionali, riserve naturali e centri storici, collegati con un’efficientissima rete stradale. Dalla foce del_Tronto a quella del Trigno 129 chilometri di costa, assolata e godibile dalla primavera all’autunno, fronteggiano i massicci più elevati dell’Appennino, tanto che non è raro poter scorgere dal litorale sabbioso e in piena vacanza marina le cime innevate del Gran Sasso e della Maiella. Del resto la storia antropologica e sociale della regione Abruzzo è tutta coniugata sul costante rapporto mare-montagna, vissuto dalla gente.
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu