Enogastronomia nella Provincia di Pescara - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Enogastronomia nella Provincia di Pescara

Pescara

I nostri consigli... per le vostre vacanze.

 

La Provincia di Pescara con una superficie di (Kmq) 1.190, è una delle quattro province dell'Abruzzo. Conta circa 310.000 abitanti, con capoluogo Pescara. Confina con la Provincia di Teramo a nord, con la Provincia di Chieti a sud e con la Provincia dell’Aquila a ovest. Inoltre, confina a est con il Mare AdriaticoQuella di Pescara è una grande provincia piuttosto strana, anomala sicuramente. Una provincia, come dire, "capoluogo-centrica", nel senso che da essa attingono linfa vitale un po’ tutte le attività, commerciali, industriali o turistiche. I 46 centri della provincia di Pescara nel 1927 appartenevano agli altri tre capoluoghi abruzzesi (province di: L’Aquila, Chieti, Teramo), che molto a malincuore dovettero cederli all’appena costituita nuova provincia. Ne venne fuori una struttura territoriale sicuramente non omogenea e che creò molti problemi a chi aveva il compito di amministrarla. Nonostante ciò questi centri, perlopiù agricoli e comunque abbastanza poveri, hanno saputo trovare gli stimoli giusti per una crescita costante, sapendo sfruttare con intelligenza quella luce riflessa che arrivava loro dalla crescita del nuovo capoluogo.

L'enogastronomia nella Provincia di Pescara
Il sapore del mare. Ottimo e sempre fresco, il pesce dell’Adriatico è naturalmente alla base della gastronomia del litorale abruzzese. Nella cucina della costa, sarde e alici vengono tradizionalmente utilizzate per la preparazione di paste e timballi, o consumate fritte e alla brace. Nei ristoranti del litorale è possibile assaggiare ogni tipo di pesce alla griglia e al forno. Piatto tipico è il brodetto alla pescarese, una saporita zuppa di pesce. Tra i piatti di carne si possono gustare l’agnello e gli “arrosticini”, spiedini di carne di pecora.
 
Dolci tipici del chietino
Le Pizzelle: dolci a cialda confezionali con ferro rettangolare arroventato sul fuoco.
Il Parrozzo: dolce tipico realizzato con impasto di mandorle e cioccolato che deve il suo nome alla prolifica fantasia di Gabriele D’Annunzio.
 
I vini in Provincia di Pescara
  • Il Montepulciano d'Abruzzo cerasuolo
  • Il Montepulciano d'Abruzzo rosso
  • Il Montepulciano d'Abruzzo rosso riserva
  • Il Trebbiano d'Abruzzo
  • Trebbiano d'Abruzzo (Menzione Geografica Aggiuntiva)
  • Il cerasuolo di Tocco Casauria
  • Il moscato di Torre de' Passeri

La gastronomia in Provincia di Pescara
  • Il brodetto di pesce alla pescarese
  • Il pollo alla lauretana di Loreto Aprutino
  • La zuppa campagnola di Tocco Casauria
  • Il marro di Castiglione a Casauria
  • Il parrozzo d'Abruzzo
  • I maccheroni alla chitarra
  • Le "mbriache" baccalà di Montesilvano
  • I maccheroni con con code di gambero di fiume di Popoli
  • La coda di rospo alla cacciatora
  • Le quaglie al prosciutto di Caramanico
  • La trippa alla pennese
  • Le "ciciata" broccoli di Popoli
  • Il pollo alla cacciatora di Città sant'Angelo
  • La ricotta nostrana di Farindola
  • Gli spaghetti alle vongole
  • Il pollo al centerba di Tocco da Casauria
  • La zuppa di fagioli di Città sant'Angelo
  • Il centerba di Tocco Casauria
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu