Informazioni ed indirizzi utili dei Comuni della Provincia di Chieti: Furci - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Informazioni ed indirizzi utili dei Comuni della Provincia di Chieti: Furci

Chieti
 

I nostri consigli... per le vostre vacanze.

 
 
I Prodotti tipici di Furci. Non si può passare da Furci e non gustare le nostre specialità gastronomiche. A Furci sono assolutamente da provare: Celli ripieni olio e vino di Furci: una descrizione o la ricetta non potranno mai rendere l'idea. Nell'impasto sono presenti le uova al posto del vino e ed è diverso il tipo di ripieno. Calcinetti di Furci: Tipici del periodo natalizio. Sono dolcetti fritti a forma di semiluna. I tradizionali sono con ripieno di ceci, ma ci sono gustose varianti con ripieno di mandorle, di ricotta, di marmellata.
 
Cicerchiata di Furci: Dolce tipico di Carnevale. Dalla pasta vengono ricavate delle palline che vengono fritte nell'olio d'oliva.Vengono scolate e cosparse di miele bollente e mandorle. Vengono disposte a mucchio. Il miele, una volta raffreddatosi, renderà compatto il tutto. Nel 2010, in occasione del Carnevale, è stata preparata una cicerchiata di 20,81 metri. Da Guinness dei primati. Surgitill: La pasta è la stessa di quella della cicerchiata, ma con la forma ci si può sbizzarrire. Vengono fritti e poi cosparsi di zucchero a velo. Cuori di Pasqua: Come suggerisce il nome sono tipici del periodo pasquale. A forma di cuore con all'interno un ripieno a base di mandorle.


Città di Furci

Taralli di Furci: In occasione delle feste del Beato Angelo (6 febbraio,17 maggio,13 settembre) vengono preparati questi dolci a base di uova, zucchero e farina. Pizzelle al ferro: sono dolci fatti con uova, zucchero, farina, olio e con un tipico ferro (una specie di pinza) che va messo sul fuoco del camino o sul fornello. Biscotti secchi Sono i biscotti tradizionali: di diverse forme e con impasti diversi, ma principalmente a base di uova,farina, zucchero e mandorle. Oltre ai già citati Celliripieni ci sono Mustaccioli, Bocconotti, Serpentine, Biscotti tagliati, Brutti buoni, Fazzoletti, Tartufi ecc. Scrippelle: impasto lievitato a base di farina, patate, uova, acqua di rosmarino viene poi fritto dandogli la tipica forma allungata.

Comune di Furci
Via Trento e Trieste,9
- 66050Furci (Ch)
Tel.: 0873.939132 – Fax: 0873.938965

Altitudine: 550 mt. s.l.m.
Estensione: 26,20 kmq.

Sito web: www.comunedifurci.com
PEC - Posta certificata: protocollo@pec.provincia.chieti.it

Posta ordinaria: info@comunedifurci.com

La Ventricina di Furci (miscic). Fatta con carni nobili di suino (spalla,lonza,lombo,coscia) tagliata a coltello. Viene speziata con peperone trito dolce e piccante e semi di finocchio selvatico. Insaccata in vesciche di maiali precedentemente preparate, viene lasciata stagionare per almeno 4 mesi prima di essere consumata. Cifff & Ciafff Pancetta o guanciale di maiale tagliati a pezzetti soffritti in olio d'oliva con aglio in camicia, rosmarino e peperoni secchi(dolci o piccanti) Porchetta Il maiale di piccole dimensioni viene ripulito dalle interiora, disossato, insaporito con spezie,mandorle,fegatini e cotto nel forno a legna. Arrosticini: Spiedini di pecora grigliati su un caratteristico braciere di forma allungata detto "furnacell". Aggiungere solo il sale. Pallocche cacio e uova: Polpette che come suggerisce il nome sono fatte da formaggio, uova, mollica di pane raffermo, prezzemolo, sale, pepe. Vengono fritte e poi cotte nel sugo.

Furci è posta su un colle tra i fiumi Treste e Sinello, le prime notizie storicamente certe risalgono al XII sec. Scarse sono le notizie sulla storia di Furci nei secoli seguenti, comunque si vuole che le sorti del borgo di Furci furono legate a quelle di Monteodorisio. La presenza di reperti archeologici appartenenti al periodo romano e altomedioevale testimoniano continuità di insediamenti abitativi. Meritano attenzione le statue del 1400 nella Chiesa di S. Sabino. Fuori dell’abitato c’è il moderno santuario del Beato Angelo da Furci. Nel XV sec. Furci fu feudo dei Caldora e dal XVIII sec. vi ebbero signoria i D’Avalos di Vasto.

 

Accoglienza turistica a Furci
 Alberghi a Furci
 Residenze turistico alberghiera a Furci
 Residence a Furci
 Case per le vacanze a Furci
 Appartamenti a Furci
 Country House a Furci
 Bed and breakfast a Furci
 Alloggi agroturistici a Furci
 Campeggi a Furci
 Villaggi turistici a Furci
 Ostelli della Gioventu' a Furci
 Case per le ferie a Furci
 Affittacamere a Furci
 Aree sosta per camper a Furci

La Soppressata di Furci: Fatta con carne fresca di suino (lonza o capocollo) tagliata in un unico pezzo. Viene speziata e fatta stagionare per almeno 4 mesi prima di poter essere consumata. Olio e.v.o. Di colore dal verde al giallo e dal gusto deciso. Prodotto dalle olive coltivate nei dintorni del paese. Pasta fresca: "spaghetti alla chitarra", "sagne a pezzate","code di pecora" ecc.. L'impasto a base di farina, uova (non per tutti i tipi di pasta), acqua, un filo d'olio, un pizzico di sale viene lavorato a lungo e tirata la sfoglia con il matterello. Per gli spaghetti le sfoglie di pasta ("le pettl") vengono stese sulla chitarra e attraverso la pressione del matterello i fili della chitarra tagliano la sfoglia.


Per ulteriori info: Regione Abruzzo e Provincia di Chieti

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu