Parchi Territoriali Attrezzati: Fiume Fiumetto - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Parchi Territoriali Attrezzati: Fiume Fiumetto

Abruzzo > Le Oasi in Abruzzo > I Parchi attrezzati
Il Lago di Campotosto. Il lago di Campotosto in provincia di L’Aquila è il maggiore invaso lacustre della regione. In inverni particolarmente rigidi il lago si presenta completamente ghiacciato. Il lungolago di circa 40 km è meta ambita nella stagione estiva per passeggiate a piedi (footing o trekking), per pedalate in bicicletta (cicloturismo) o semplici passeggiate romantiche al tramonto, durante le quali sono possibili incontri con tassi, lepri, fagiani e volpi. Il Lago di Penne. Il lago di Penne sede di un’oasi naturalistica di notevole valenza ambientale è una delle più importanti della Regione. Al suo interno troviamo il Centro di educazione ambientale, l’orto botanico, sentieri, percorsi e un Museo Naturalistico che raccontano almeglio il lago e il suo ambiente. Uno dei momenti più interessanti e la visita al Centro Lontra dove è possibile ammirare questo animale, quasi estinto negli anni ottanta. Il lago si trova in un ambiente collinare e una fauna abbondante vive nel lago e nelle sue vicinanze. Il Lago di Barrea. Nel cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo nasce il lago di Barrea in seguito allo sbarramento del fiume Sangro. I tre paesi che si affacciano sul lago Barrea, Civitella Alfedena e Villetta Barrea conservano ancora l’anima degli antichi villaggi appenninici. Dal lago di Barrea si possono compiere numerose escursioni, anche guidate, a piedi verso le montagne, per scoprire la ricca fauna e flora del Parco. Il Lago di Casoli. Il lago di Casoli conosciuto anche come Lago Sant’Angelo, questo invaso è di origine artificiale e si è formato dallo sbarramento del Fiume Aventino che vi confluisce: proprio da questo vi arrivano trote e altre specie come i cavedani, carpe, tinche e persici reali.

I nostri consigli... per le vostre vacanze.

 
Parchi Territoriali Attrezzati
Regione della biodiversità, l’Abruzzo testimonia con la propria realtà e con le proprie scelte a favore dell’ambiente come sia possibile far coesistere uno straordinario patrimonio naturalistico con la presenza costante, dinamica, non distruttiva dell’uomo.
Tre Parchi Nazionali: Lo storico Parco Nazionale d’Abruzzo, quelli del Gran Sasso-Monti della Laga e della Majella istituiti di recente; un Parco regionale, il Sirente-Velino, oltre 30 riserve e oasi naturalistiche gestite direttamente sia dai Comuni o dal Corpo Forestale dello Stato che dalle Associazioni ambientaliste; tutto questo fa dell’Abruzzo la Regione dei Parchi, con circa il 30% del proprio territorio sottoposto a tutela.
 
Fiume Fiumetto. Le riserve regionali istituite dalla Regione Abruzzo sono gestite dai Comuni che, in piu’ casi, si avvalgono di Comitati di Gestione allargati ad altri enti e associazioni. Alcune di queste riserve, avendo reintrodotto nel loro territorio animali ormai scomparsi e salvaguardato le specie esistenti, si configurano come veri e propri laboratori viventi poiche’ offrono numerose possibilita’ di ricerche sul campo non solo agli addetti ai lavori ma, soprattutto, agli studenti di ogni ordine e grado.
 
Fiume Fiumetto
L'area protetta, di 84 ettari, e’ stata istituita nel 1990 dalla Regione Abruzzo sull'area protetta del fiume Fiumetto a partire dal torrente Sarra alla confluenza con il Fosso S. Paolo, in comune di Colledara (Te). Il torrente e’ alimentato da alcuni fossi, da uno dei quali si formano piccole e suggestive cascate. Le specie arbustive presenti nel Parco Territoriale sono la Fusaggine, il Sanguinello ed il Prugnolo. Tra la vegetazione arborea si annoverano vane specie di Salici, Pioppi, Roverella e Farnia. Tra i mammiferi si trova la Volpe ed il Tasso. Piu’ numerosi gli uccelli: Picchio verde, Rampichino, Fringuello, Ballerina bianca.
Articolo tratto dal sito: www.giulianovaweb.it
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu