Giuda all'ospitalità in Abruzzo nella Provincia de L'Aquila - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Giuda all'ospitalità in Abruzzo nella Provincia de L'Aquila

Abruzzo > Ospitalità in Abruzzo
L’Aquila, capoluogo di provincia della regione Abruzzo, è una cittadina situata in una conca ai piedi del massiccio del Gran Sasso, chiusa da un lato dal Gran Sasso stesso e dall'altro dal Velino silente. Le origini dell’abitato sono molto antiche e ben documentate; infatti fu l’Imperatore Federico II a fondare la città nel 1230 per poter controllare meglio i traffici commerciali dell’area appenninica. La sua struttura urbanistica è molto particolare e si pensa che dovesse rappresentare la costellazione dell’aquila, stemma araldico di Federico II. L’Aquila nacque così dall’unione di 99 villaggi che rispondevano ad una villaggio-madre e rimase per lungo tempo autonoma, anche se rispondeva al Regno di Napoli e, per poco tempo, allo Stato Pontificio. Nel XVI secolo però la città iniziò a decadere e fu inglobata nei possedimenti spagnoli in Italia e da allora seguì le vicende storiche degli stessi. L’economia de L’Aquila, dopo che negli anni ’60 dello scorso secolo era decollata e poi decaduta, sta iniziando lentamente a risalire, grazie anche alla presenza di numerose aziende farmaceutiche e di alcune importanti istituzioni, come l’università e di altri importanti enti culturali. La sua vicinanza con il Gran Sasso permette di praticare numerosi sport, durante il periodo invernale è meta di sciatori, che da Fonte Cerreto possono raggiungere senza non troppe difficoltà Campo Imperatore il più grosso bacino innevato dell'Appennino Centrale e durante le stagioni estive e primaverili è meta di escursioni, passeggiate all'aria aperta itinerari trekking e in bicicletta. Per tutti gli amanti della natura, del benessere e del relax le mete più vicine a L'Aquila caratterizzate da un grande valore naturalistico sono: il Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, il Parco regionale naturale del Sirente-Velino ed il Parco regionale attrezzato delle Sorgenti del fiume Vera, nei dintorni numerosi corsi d'acqua come il lago Sinizzo e il lago di Campotosto rendono il territorio ancora più caratteristico.
 
         

La Provincia dell'Aquila con una superficie di (Kmq) 5.035, è una delle quattro province dell'Abruzzo. Conta circa 305.000 abitanti, con capoluogo L'Aquila. Confina con la Provincia di Teramo a nord-est, con la Provincia di Pescara a est, e la Provincia di Chieti a sud-est. Inoltre, confina con le seguenti regioni d’Italia: con la Regione Molise a sud-est e con la Regione Lazio a ovest.  Delle quattro province abruzzesi quella delL’Aquila è la più vasta e l’unica a non essere toccata dal mare; proprio per la sua vastità è una provincia caratterizzata, dove usi e costumi, storia e dialetti, interessi e mentalità seppur uniti da un filo conduttore, appaiono estremamente differenti tra loro; differenti a tal punto che i due centri maggiori, Avezzano e Sulmona, stanno tentando la carta dell’autonomia per diventare a loro volta province.

 
 Le strutture ricettive nella Provincia delL'Aquila 

OSPITALITA' NELLA CITTA' DE L'AQUILA
 
Una caratteristica dell’Abruzzo è la varietà morfologica del territorio che mette a confronto realtà solitamente distinte e difficilmente coniugabili, come mare e montagna, parchi nazionali, riserve naturali e centri storici, collegati con un’efficientissima rete stradale. Dalla foce del_Tronto a quella del Trigno 129 chilometri di costa, assolata e godibile dalla primavera all’autunno, fronteggiano i massicci più elevati dell’Appennino, tanto che non è raro poter scorgere dal litorale sabbioso e in piena vacanza marina le cime innevate del Gran Sasso e della Maiella. Del resto la storia antropologica e sociale della regione Abruzzo è tutta coniugata sul costante rapporto mare-montagna, vissuto dalla gente.
La Regione Abruzzo. La fisionomia della Regione Abruzzo è caratterizzata dall’accostamento di due lineamenti geografici profondamente diversi: la montagna e il mare: L’Abruzzo montano, con numerosi centri sciistici con impianti di avanguardia, comprende i maggiori massicci dell’Appennino (il Gran Sasso d’Italia e la Majella), numerosi rilievi che raggiungono anch’essi notevole altitudine e altipiani intervallati dalle conche dell’Aquila e di Sulmona, mentre verso il confine con la Regione Lazio si stende la fertile conca del Fucino, risultante dal prosciugamento del lago omonimo portato a termine dal Duca Alessandro Torlonia nel 1875. Oggi l’ex alveo del lago rappresenta il fulcro della produttività agricola marsicana. Nel suo territorio è stata installata, da alcuni decenni, l’antenna parabolica della Società Telespazio, i cui sistemi di trasmissione e di ricezione per via satellite sono all’avanguardia in campo mondiale. L’Abruzzo marittimo, con i suoi centri turistici balneare, si aftaccia sull’Adriatico fra le foci del Tronto e del Trigno, in una fascia costiera sostanzialmente compatta, solcata da fiumi che scendono dal rilievo appenninico e subappenninico ed affiancata dalla discontinua cornice di ridenti zone collinari. Le 18 (perle dell'Abruzzo) stazioni balneari più rinomate, dotate di ogni moderno contorto, sono: Alba Adriatica, Martinsicuro, Tortoreto Lido, Giulianova Lido, Roseto degli Abruzzi, Pineto, Silvi Marina, Marina di Città Sant'Angelo, Montesilvano, Pescara, Francavilla al Mare, Ortona, Marina di San Vito, Fossacesia Marina, Torino di Sangro Marina, Lido di Casalbordino, Marina di Vasto, San Salvo MarinaI centri storici sparsi nelle quattro province abruzzesi sono più di 150 e di grande interesse turistico, sportivo e climatico sono: i laghi di Campotosto, Barrea, Scanno, Villalago e BombaUna nota particolare merita il Parco Nazionale d’Abruzzo, compreso tra l’area del Fucino a Nord-Ovest e la catena delle Mainarde Sud-Est, delimitato a Est dai Monti Marsicani, a Sud e Sud-Ovest dallo spartiacque tra il Sangro e il Liri, con gli immensi e centenari boschi, gli ameni altipiani e le gole selvagge, ricchi di straordinaria varietà di flora e di faunaNel suo territorio, per una estensione di 400 Kmq a vincolo intero e 600 Kmq con speciali restrizioni, viene assicurata la tutela e il miglioramento del patrimonio arboreo e faunistico.
 
GLI UFFICI D’INFORMAZIONE ED ASSISTENZA TURISTICA PRESENTI NELLA REGIONE ABRUZZO.
LOCALITÀ
TELEFONO
TELEFONO
EMAIL
0861.112426
0861.71187
085.922202
085.9290209
CHIETI (Ch)
0871.63640

085.817169
085.816649
085.8003013

0872.717810

0862.410808
0862.410340
0862.223 06

0861.762336

0873.944072

08S.44S88S9

NAVELLI (Ch)
0862.959158

ORTONA (Ch)
085.9063841

0863.706079

PESCARA (Pe)
085.4219981

085.4225462

005.4322120

0863.910461
0863.910097
0864.641440

PINETO (Te)
085.9491745
085.9491341
0864.69351

085.852614

0864.62210

085.8991157
0873.345550

085.930343

SULMONA (Aq)
0864.53216

0863.610318

TERAMO (Te)
0861.244222

VASTO (Ch)
0873.367312
 
Torna ai contenuti | Torna al menu