Ospitalità nel chietino – Dove dormire a Vacri (Ch) - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Ospitalità nel chietino – Dove dormire a Vacri (Ch)

Chieti > Ospitalità Provincia di Chieti
GUIDA ALL'OSPITALITA' NEL PAESE DI VACRI (CH)
 
Ospitalità nel Paese di VACRI (Ch) (m. 310 s.l.m.)
Coordinate geografiche del paese di Vacri: 42°17′52.22″N - 14°13′57.72″E
     
  CAP: 66010 -  0871 -  0871.71510 - Da visitare:   
 MUNICIPIO DI VACRI 0871.71500   0871.718416       0871.71500  -  00252790696
Come raggiungere Vacri Satzione: Chieti a 20 Km.   Aeroporto d'Abruzzo a 28 Km.  Uscita: Pescara Sud-Francavilla al Mare
 
HOTELS ED ALBERGHI VACRI (CH)
Monumenti e luoghi d'interesse a Vacri (Ch) Chiesa di San Rocco, con facciata molto semplice. Chiesa di San Biagio, con facciata suddivisa orizzontalmente in due parti da una cornice marcapiano e terminante con un timpano e verticalmente da un doppio ordine di quattro lesene. Il campanile è posto posteriormente all'edificio. Sito archeologico del periodo sannitico in località Porcareccia. Zona Turistica "Fiume Foro".
RESIDENZE TURISTICHE ALBERGHIERE VACRI (CH)
Territorio di Vacri (Ch) Per gli amanti della natura, l’Abruzzo rappresenta la meta ideale con il Parco Nazionale d’Abruzzo, il Parco Nazionale della Majella, il Parco Nazionale del Gran Sasso e i Monti della Laga, il Parco Regionale Sirente Velino. L’ottima posizione strategica della Locanda permette di organizzare visite guidate nelle principali mete abruzzesi di interesse storico, culturale, religioso e turistico. Per quanto riguarda i musei, segnaliamo il Museo Archeologico della Civitella a Chieti e il Museo Dannunziano a Pescara. Gli itinerari religiosi comprendono il Santuario di San Camillo a Bucchianico, il santuario di San Gabriele a Isola del Gran Sasso (Te), il santuario del Miracolo Eucaristico a Lanciano, il santuario della Madonna dei Miracoli a Casalbordino, il santuario del Volto Santo a Manoppello (Pe) e la splendida chiesa di San Liberatore a Serramonacesca (Pe).
CAMPEGGI VACRI (CH)
Territorio attorno al paese di Vacri (Ch) L'Abruzzo con i suoi 140 km di costa rappresenta un luogo ideale dove trascorrere le vacanze in totale relax o all'insegna del divertimento e dello sport dove si può praticare la vela, il Windsurf, la canoa e la pesca. La costa sud presenta uno scenario da favola con calette immerse nella vegetazione mediterranea con ginestre e vigneti e poi ci sono i famosi Trabocchi, un'antica macchina da pesca tipica delle coste abruzzesi. A nord il litorale e‘ basso e sabbioso che offrono strutture ricettive di alto livello, occasioni per il divertimento e il tempo libero, locali notturni. A Pescara c'è anche un modernissimo porto turistico.
VILLAGGI TURISTICI VACRI (CH)
Nei Dintorni del paese di Vacri (Ch) Anche in estate la montagna abruzzese è una destinazione affascinante per tutti. Una natura superba protetta da una continuità di parchi, riserve naturali, oasi. C'è solo solo l'imbarazzo della scelta tra i tanti luoghi possibili è sufficiente spaziare con lo sguardo in ogni angolo della Regione più verde d'Europa, per scorgere le cime rocciose che svettano verso il cielo. Ornitologia: Fondato nel 1970, rappresenta uno degli allevamenti di maggior pregio del centro Italia, con esemplari di notevole interesse (fagiano di Swinhoe, speroniere di Palawan, tragopano di Cabot ecc…). Ispirato dalla passione del titolare, quello che inizialmente era un hobby, è diventato gradualmente un punto di riferimento per l’intero settore. Il signor Paciocco è disponibile per visite guidate preventivamente concordate.
AFFITTACAMERE VACRI (CH)
Agricoltura: presentata la Fiera di Vacri (Ch) 60 espositori, due convegni, degustazioni ed esposizioni di mezzi agricoli, auto e moto d'epoca. Sono i numeri della 40esima edizione della "Fiera dell'agricoltura e artigianato", in programma a Vacri (Ch), in località San Vincenzo, dal primo al tre settembre. L'evento è stato presentato questa mattina nella sede di Pescara della Regione Abruzzo. "È una delle fiere storiche della nostra regione - ha detto l'assessore alle politiche agricole Dino Pepe - e rappresenta una straordinaria occasione di promozione del territorio della Val di Foro e del nostro comparto agricolo e artigianale.
BED & BREAKFAST VACRI (CH)
Agricoltura: presentata la Fiera di Vacri (Ch)Voglio ricordare che la provincia di Chieti è la seconda in Italia per la produzione vitivinicola e, in questo caso, la scelta di coniugare l'artigianato con l'agricoltura è una formula vincente. È interessante - sottolinea ancora Pepe - anche il convegno in programma sabato che affronta il tema della Xylella; ricordo a tal proposito che l'Abruzzo, oltre a essere finora immune, ha attivato 800 punti di monitoraggio per evitare che questo batterio-killer possa contagiare, in particolare, le nostre piante di ulivo". Tra gli espositori ci saranno le aziende chietine che, per l'occasione, presenteranno i nuovi prodotti e le attività innovative introdotte nella produzione agricola e artigianale. Alla presentazione hanno partecipato anche il sindaco di Vacri, Piergiuseppe Mammarella, il vice sindaco Marcello Ferrara e l'organizzatore Bruno Di Virgilio.
CASE PER VACANZA VACRI (CH)
Vacri (Ch), Città del vino. Vacri è situato su un colle in posizione panoramica tra gli alvei del fiume Foro e del torrente Dendalo. Il suo fertile territorio è intensamente coltivato a vigneti e uliveti. Oltre alle ottime produzioni di vino e olio, Vacri vanta anche estese coltivazioni di frutta e ortaggi. Per l’economia locale riveste un ruolo primario altresì l’allevamento come si deduce dalla rinomata Sagra della Porchetta organizzata a settembre. In agosto invece si svolge la seguita Fiera dell’artigianato e dell’agricoltura, mentre a febbraio è festeggiato San Biagio, Patrono cittadino. Tra le altre manifestazioni sono da segnalare a dicembre il Concorso di poesia dialettale, a luglio la rievocazione medievale “Vacrum Sine Portis”, la domenica delle Palme una suggestiva Via Crucis che al suono del Miserere eseguito da una banda musicale si snoda lungo i luoghi più pittoreschi del paese e, a maggio il tradizionale pellegrinaggio al Santuario della Madonna delle Grazie.
APPARTAMENTI PER VACANZA VACRI (CH)
Vacri (Ch), Città del vino. Da ritrovamenti di resti di un santuario italico nella vicina località Porcareccia, si ipotizzano antichi stanziamenti abitativi in zona, tuttavia le prime documentazioni storiche risalgono al medioevo. Nel Trecento il paese è menzionato come Batro e successivamente come possesso feudale dei Furlani, dei Caracciolo, dei Torricelli e infine dei Valignani. Tra i monumenti da ammirare c’è la Chiesa Parrocchiale di San Biagio con portale lapideo del XVI secolo e la piccola Chiesa di San Rocco. Ottima e rinomata è la gastronomia locale dove spiccano i tipici maccheroni alla chitarra, le sagne e fasciali, le pizz’e foje, il coniglio ripieno sotto il coppo, le pagliette casce e ove. Tutte bontà che consigliamo di degustare, accompagnate dai buoni vini della zona alla Locanda del Vecchio Borgo, dove è anche possibile alloggiare.
CASE PER LE FERIE VACRI (CH)
L'agriturismo il torchio si trova nel comune di Vacri (ch) immerso nella campagna teatina, lungo la statale 265 che collega i comuni del litorale abruzzese a quelli pedemontani e montani ed e' facilmente raggiungibile da entrambe le direzioni. Per chi viene dall'autostrada A14 l'uscita e' quella di Pescara sud/Francavilla; successivamente proseguire in direzione della Majella sulla comoda Val di Foro (SS 265) al quindicesimo kilometro. L'Agriturismo Il Torchio offre dal 1987 ai propri clienti non solo il piacere di gustare piatti e prodotti tipici della nostra amata terra abruzzese ma dona anche l'occasione di restare nella struttura per potersi fermare dalla quotidianita' e riposarsi nelle camere annesse all'azienda agrituristica. Qualora si preferisca godere del sole dell'Adriatico e' sempre possibile raggiungere le coste teatine e tuffarsi nel dolce mare che bagna i comuni di Francavilla al Mare e di Ortona dove anche qui il visitatore trovera' modo di godere delle meraviglie abruzzesi.
COUNTRY HOUSE VACRI (CH)
L'agriturismo il torchio si trova nel comune di Vacri (ch) Gli altri comuni circostanti come Bucchianico, la stessa Vacri, Fara Filiorum Petri e Guardiagrele offrono ai turisti molti servizi ; ad esempio a Bucchianico nella seconda domenica di maggio rievoca la festa dei Banderesi dove e' possibile assistere allo spettacolo offerto dagli sbandieratori. A Vacri in estate c'e' la famosissima fiera dell'agricoltura dove affluisce un congruo numero di visitatori; mentre a Fara Filiorum Petri le tradizioni sono tante ma spicca la festa delle Farchie. Le farchie sono gigantesche colonne di canne che vengono innalzate davanti la chiesa di Sant' Antonio Abate ed incendiate nella sommita'. Nel suggestivo spettacolo delle fiamme che guizzano nei colori bruni del tramonto, il paese festeggia insieme ai visitatori con canti e musica del folclore abruzzese, buon vino e cibi tradizionali.
OSTELLI DELLA GIOVENTU' VACRI (CH)
Vacri e le Farchie. Nella vicina chiesa, intitolata a Sant'Antonio Abate, viene celebrata la funzione religiosa che ha il suo culmine nella benedizione delle Farchie in presenza della statua del Santo. Prima che il fuoco le consumi completamente, le farchie vengono private della sommita' ardente e riportate nelle singole contrade, dove la festa continua in un clima di allegria e di ospitalita' che caratterizza tutta la manifestazione. Infine un omaggio a Guardiagrele che rimane famosa per i suoi dolci tipici come "le sise delle monache", assolutamente da non perdere. In ultimo, a circa un Kilometro dalla nostra attivita' potete trovare il Parco di Giacomino. L'attività ristoritiva è al servizio dei clienti dal 1986. La signora Catia negli anni ha riscoperto gli antichi sapori della nostra tradizione contadina. L'occasione che si offre al cliente e' di poter assaporare la tradizione ed il calore della famiglia Nanni che non perdera' l'occasione di farvi passare una magnifica giornata attorno ad una tavola ben imbandita e un rilassante soggiorno abruzzese attorniati dalla splendida campagna teatina ricca di vigneti e di coltivazioni autoctone.
RIFUGI E BIVACCHI A VACRI (CH)
Eventi a Vacri In Autunno. Degustazione novello 2011 con castagne. Il vino novello viene prodotto con una particolare tecnica chiamata macerazione carbonica in cui praticamente viene fatta fermentare l'uva intera (con il raspo) in atmosfera protetta (azoto) dentro un autoclave, dopo la fermentazione si pigia l'uva ed ecco il prodotto pronto da essere consumato. Per un'ottima degustazione, questo viene accompagnato dalle castagne. Negli ultimi anni e' cresciuta l'abitudine di bere con le castagne il vino novello, visto anche il periodo autunnale che caratterizza la vita di questi due prodotti. Per centinaia di anni le castagne hanno rappresentato la principale fonte alimentare delle popolazioni degli appennini durante l'autunno e l'inverno.
Eventi a Vacri per tutto il mese di febbraio. Nella seconda settimana del mese di febbraio l'Agriturismo Il torchio promuove alcune specialita' e piatti a base di maiale: "Ciff eCiaff" (spuntature di maiale fresco fritte in un tegame di pietra sulla stufa a legna); "Sanguarell" (sangue di maiale bollito e condito con cipolla); "Polenta con carne di maiale"; "Cotiche e fagioli"; "Sagne, fagioli e cotiche"; "Salsicce di carne e di fegato"; "Salsicce di mattarell"; "bistecche, pancetta, costatine e pernil" ai carboni.
Comuni vicini a Vacri: Ari 2,7km - Villamagna 3,7km - Bucchianico4,2km - Giuliano Teatino 4,2km - Casacanditella6,0km - Canosa Sannita 6,2km - Fara Filiorum Petri6,4km - Ripa Teatina 6,9km - Arielli 7,4km - Crecchio7,7km - Filetto 7,7km - Casalincontrada 7,8km - San Martino sulla Marrucina 8,0km - Miglianico 8,6km -Poggiofiorito 8,9km - Tollo 9,2km - Orsogna 9,5km -Torrevecchia Teatina 9,7km - Roccamontepiano10,2km - Rapino 10,2km.
La storia del paese di Vacri (Ch) Il suo nome deriva dalla parola latina ”lavacrum” (crinale di colline soggette ad acque dilavanti) ovvero da “akros” (estremità a punta). Si hanno notizie documentate del paese nel 1056 quando viene citato come “bacri di teate”; In seguito nel catalogo Baroni del 1173 si parla di “bacrum” , quindi nel 1507 “bacru” per giungere a “vacro” nel 1575. Le prime conoscenze storiche su Vacri sono legate ai frammenti di vasi di terra cotta, rinvenuti in località Porcareccia insieme ad altri reperti e strutture databili al III-II secolo A.C., provenienti dalla decorazione architettonica di un santuario italico indice della presenza di un insediamento umano sul territorio. I reperti hanno evidenziato una frequentazione imputabile al V –VI secolo A.C., come dimostrano alcune statuette di Ercole in bronzo, mentre le “iscrizioni votive” recuperate datano anch’esse al III – II secolo A.C. Unici e singolari sono i sigilli della “Universitas Vacri” risalenti all’800. Degna di rilievo, inoltre, la presenza riscontrata di una “rivendita” della carboneria denominata “i seguaci di Achille”. La storia medioevale e quella antecedente all’Unità d’Italia ricalca, in maniera pressoché totale, quella dei paesi confinanti ed è caratterizzata dalle varie figure dei feudatari che si sono succeduti nel tempo nel dominio sui territori e sugli abitanti della zona. Nel XV secolo diventa feudo della famiglia Furlani e successivamente, nel XVI secolo, dei Caracciolo di Santobuono. Questi ultimi, nel XVII secolo, vendettero i possedimenti ai fratelli Torricelli che successivamente li passarono sotto il dominio dei Valigani. Al plebiscito del 1860, su 307 iscritti, 273 parteciparono al voto e tutti si dichiararono favorevoli all’annessione al Regno d’Italia. Al referendum istituzionale del 2 giungo 1946, i voti per la Repubblica furono 783, quelli per la Monarchia 408, le schede bianche 37, i voti non validi 93. In epoca più recente, Vacri ha visto uno sviluppo più o meno costante ed oggi è una delle zone privilegiate dell’Abruzzo per tutti i visitatori che sono alla ricerca, non solo delle eccellenze, specie quelle legate al vino, ma anche di un turismo sostenibile volto alla preservazione dell’ambiente e delle identità locali.
Comune di Vacri (Provincia di Chieti - Italia) Vacri è un comune di 1.739 abitanti, situato a 310 metri s.l.m. nella Provincia di Chieti, il suo territorio si estende su una superfice di 12,10 kmq. La descrizione per il comune di Vacri non è completa! Questa pagina, così come tutte le pagine dedicate ai comuni della regione Abruzzo, vogliono comunque essere utili al fine di promuovere il patrimonio storico, artistico, culturale, naturalistico e gastronomico della regione e di questa piccola località in Abruzzo, finalizzato al turismo come mezzo di scoperta di questa realtà.
La Regione Abruzzo. La fisionomia della Regione Abruzzo è caratterizzata dall’accostamento di due lineamenti geografici profondamente diversi: la montagna e il mare: L’Abruzzo montano, con numerosi centri sciistici con impianti di avanguardia, comprende i maggiori massicci dell’Appennino (il Gran Sasso d’Italia e la Majella), numerosi rilievi che raggiungono anch’essi notevole altitudine e altipiani intervallati dalle conche dell’Aquila e di Sulmona, mentre verso il confine con la Regione Lazio si stende la fertile conca del Fucino, risultante dal prosciugamento del lago omonimo portato a termine dal Duca Alessandro Torlonia nel 1875. Oggi l’ex alveo del lago rappresenta il fulcro della produttività agricola marsicana. Nel suo territorio è stata installata, da alcuni decenni, l’antenna parabolica della Società Telespazio, i cui sistemi di trasmissione e di ricezione per via satellite sono all’avanguardia in campo mondiale. L’Abruzzo marittimo, con i suoi centri turistici balneare, si aftaccia sull’Adriatico fra le foci del Tronto e del Trigno, in una fascia costiera sostanzialmente compatta, solcata da fiumi che scendono dal rilievo appenninico e subappenninico ed affiancata dalla discontinua cornice di ridenti zone collinari. Le 18 (perle dell'Abruzzo) stazioni balneari più rinomate, dotate di ogni moderno contorto, sono: Alba Adriatica, Martinsicuro, Tortoreto Lido, Giulianova Lido, Roseto degli Abruzzi, Pineto, Silvi Marina, Marina di Città Sant'Angelo, Montesilvano, Pescara, Francavilla al Mare, Ortona, Marina di San Vito, Fossacesia Marina, Torino di Sangro Marina, Lido di Casalbordino, Marina di Vasto, San Salvo MarinaI centri storici sparsi nelle quattro province abruzzesi sono più di 150 e di grande interesse turistico, sportivo e climatico sono: i laghi di Campotosto, Barrea, Scanno, Villalago e BombaUna nota particolare merita il Parco Nazionale d’Abruzzo, compreso tra l’area del Fucino a Nord-Ovest e la catena montuosa delle Mainarde Sud-Est, delimitato a Est dai Monti Marsicani, a Sud e Sud-Ovest dallo spartiacque tra il Sangro e il Liri, con gli immensi e centenari boschi, gli ameni altipiani e le gole selvagge, ricchi di straordinaria varietà di flora e di faunaNel suo territorio, per una estensione di 400 Kmq a vincolo intero e 600 Kmq con speciali restrizioni, viene assicurata la tutela e il miglioramento del patrimonio arboreo e faunistico.
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu