Ospitalità nel chietino – Dove dormire a Santa Maria Imbaro (Ch) - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Ospitalità nel chietino – Dove dormire a Santa Maria Imbaro (Ch)

Chieti > Ospitalità Provincia di Chieti
GUIDA ALL'OSPITALITA' NEL PAESE DI SANTA MARIA IMBARO (CH)
 
Ospitalità nel Paese di SANTA MARIA IMBARO (Ch) (m. 224 s.l.m.)
Coordinate geografiche del paese di Santa Maria Imbaro: 42°13′N 14°27′E
     
  CAP: 66030 -  0872 -  0872.57446  - Da visitare:   
 MUNICIPIO DI SANTA MARIA IMBARO 0872.579025   0872.578774       0872.579025  -  00210400693
Raggiungere Santa Maria Imbaro:  Satzione: San Vito-Lanciano a 6 Km.   Aeroporto d'Abruzzo a 44 Km.  Uscita: Val di Sangro
 
HOTELS ED ALBERGHI SANTA MARIA IMBARO (CH)
Origine del nome del paese di Santa Maria Imbaro (Ch) Il nome del paese deriva dalla chiesa che si trovava sull'antichissimo ed importante tratturo L'Aquila-Foggia che conduceva in Puglia, così nacque il termine "Sancta Maria in viam Bari", poi "Sancta Maria in Baro" che diventò infine Santa Maria Imbaro.
RESIDENZE TURISTICHE ALBERGHIERE SANTA MARIA IMBARO (CH)
Monumenti e luoghi d'interesse a Santa Maria Imbaro (Ch) La chiesa di Santa Maria Imbaro. È ad un'unica navata ed abside. Dà il nome al paese.  La chiesa di Maria Santissima Madre di Dio. Risale alla fine del XIX secolo. Nel 1901 divenne la parrocchiale del paese in sostituzione della precedente. Un restauro negli anni ottanta che consta di ripavimentazione in granito, ritinteggiatura interna e completamento dei cicli pittorici sia interni che esterni. La facciata principale è in muratura è inquadrata da due ordini che sorreggono un timpano. Il primo ordine è rappresentato da bugnato realizzato in laterizio, mentre il livello superiore è rappresentato da paraste ioniche. Il campanile è posto sul retro. L'interno è a navata unica con volta a botte e lunette scandito da paraste corinzie site ai lati. Altre due paraste inquadrano l'altare. Una statua raffigurante Cristo morto è custodita nei sotterranei della chiesa. Il Palazzo Acciarri. È sito nel centro storico del paese in un'area pianeggiante che prospetta la facciata del municipio. Le opere di decorazione, tipo paraste e cornici sono stuccate. I resti del tratturo L'Aquila-Foggia (località La Selva).
CAMPEGGI SANTA MARIA IMBARO (CH)
L’economia a Santa Maria Imbaro (Ch) Sul territorio del comune vi sono presenti 42 attività industriali con 309 addetti pari al 48,43% della forza lavoro occupata, 37 attività di servizio con 96 addetti pari al 15,05% della forza lavoro occupata, altre 28 attività di servizio con 89 addetti pari al 13,95% della forza lavoro occupata e 5 attività amministrative con 144 addetti pari al 22,57% della forza lavoro occupata. Risultano occupati complessivamente 638 individui, pari al 36,77% del numero complessivo di abitanti del comune.
VILLAGGI TURISTICI SANTA MARIA IMBARO (CH)
Il santuario di Santa Maria Imbaro si trova nel comune di Santa Maria Imbaro (CH), che prende il nome da essa. La chiesa deve il nome alla sua posizione presso un tratturo che portava in Puglia, così venne chiamata plebem quoque Sancta Maria in viam Bari, nome poi mutato in Sancta Maria in Baro per poi man mano ad arrivare al nome attuale. Storia: Le prime notizie della chiesa sono date da alcuni documenti in cui diversi pontifici, fin dall'XI secolo, con papa Niccolò II, confermano al vescovo di Chieti Attone il possesso di una chiesa con tale nome. Nel corso dei secoli successivi l'edificio subì più volte degli interventi, che ne cambiarono notevolmente volto; il più rilevante si ebbe in seguito al terribile terremoto del 5 dicembre 1456, in cui venne distrutta la torre campanaria. Nel 1515, quando fu fondata la diocesi di Lanciano, il santuario di Santa Maria Imbaro perse la propria autonomia. Nel 1760 furono fatti altri lavori di ristrutturazione, venne realizzata la Statua della Madonna con Bambino, e l'altare con finte colonne di marmo sormontate da angioletti. Nel 1840 fu eseguita la ristrutturazione del campanile, ricordata con un'iscrizione. Descrizione del santuario di Santa Maria Imbaro: La facciata è preceduta da un portico con archi a tutto sesto. Il fronte vero è a terminazione a capanna. Sul retro, l'abside ha un coronamento ad arcatelle cieche ed è affiancato dal campanile. L'interno è ad un'unica navata. Vi sono un altare, una Madonna con Bambino ed un Crocifisso di scuola abruzzese del XIII secolo.
AFFITTACAMERE SANTA MARIA IMBARO (CH)
Santa Maria Imbaro e gli Sclavoni, per indicare i territori balcanici, già sotto la sovranità bizantina, finiti sotto il controllo dei popoli slavi durante il VI e VII secolo, si indicavano globalmente, al principio dell'età medievale, quelle stirpi di origine e provenienza più o meno diversa tra loro (identificate nella famiglia slava), che, al termine della trasmigrazione dei popoli slavi, avevano compiuto devastazioni (magari sottostando ad altre tribù barbare, come ad esempio gli Avari), in gran parte del Norico, della Pannonia e dell'Illirico. Il territorio nel quale, alla fine, si insediarono fu sostanzialmente quello compreso tra il fiume Drava o levante ed il Monte Albion (cioè il Nevoso) a ponente esteso poi, a mezzogiorno, dalla Macedonia fin oltre lo spartiacque dinarico giungendo a ridosso delle città dalmate del litorale e delle principali isole, mantenutesi latine. Col passare del tempo il termine cominciò però ad assumere anche altri significati, sia parzialmente legati ancora all'indicazione dei popoli slavi, sia in maniera indipendente da questo concetto.
BED & BREAKFAST SANTA MARIA IMBARO (CH)
BED & BREAKFAST TRA MONTI E MARE
Via Borgata Fattore, 28/A - 66030 Santa Maria Imbaro (Ch)
CASE PER VACANZA SANTA MARIA IMBARO (CH)
L'Istituto di ricerche farmacologiche "Mario Negri" si trova nel territorio di Santa Maria Imbaro (Ch) ed è una fondazione no profit di Milano, per la ricerca, la formazione e l'informazione sulle scienze biomediche. La costituzione dell'istituto, avvenuta nel 1963, fu resa possibile da un apposito lascito testamentario del filantropo milanese Mario Negri. Il primo gruppo di ricercatori, inizialmente solo 22, è rapidamente cresciuto e, nel 2006, contava 900 ricercatori distribuiti fra le 4 sedi attuali. Il direttore è Silvio Garattini. Le ricerche dell'istituto sono rivolte ad approfondire la comprensione dei meccanismi intimi di funzionamento degli organismi viventi, individuare le ragioni per cui insorgono le varie malattie, conoscere i processi che si svolgono negli organismi stessi in seguito all'introduzione di farmaci. I risultati che ne emergono servono sia per la messa a punto di nuovi farmaci, che per accrescere l'efficacia di quelli già in uso e conoscerne meglio il rapporto beneficio-rischio. In quasi 50 anni di attività, l'Istituto ha prodotto oltre 12.000 pubblicazioni scientifiche e circa 250 volumi, in cancerologia, chemioterapia e immunologia dei tumori, in neuropsicofarmacologia, in farmacologia cardiovascolare e renale. Oltre alle attività di ricerca, l'Istituto svolge anche attività di insegnamento per la formazione professionale di tecnici di laboratorio e ricercatori laureati.
APPARTAMENTI PER VACANZA SANTA MARIA IMBARO (CH)
Comuni vicini a Santa Maria Imbaro (Ch) Mozzagrogna 0,9km - Fossacesia 3,2km - Rocca San Giovanni 3,3km - Lanciano 5,0km - Treglio 5,9km- Paglieta 7,3km - Castel Frentano 8,1km - Frisa8,2km - Torino di Sangro 8,2km - San Vito Chietino8,7km - Poggiofiorito 11,2km - Sant'Eusanio del Sangro 11,4km - Villalfonsina 11,9km - Arielli 12,7km -Crecchio 13,1km - Perano 13,5km - Orsogna 14,0km -Casalbordino 14,3km - Pollutri 14,7km - Canosa Sannita 14,9km.
CASE PER LE FERIE SANTA MARIA IMBARO (CH)
Santuario Maria Santissima Madre di Dio – Santa Maria Imbaro (Chieti) Situato su un costone alla sinistra del fiume Sangro ,il Santuario di Maria Santissima Madre di Dio si trova sulla collina che domina la valle del fiume Sangro, lungo la strada che da Lanciano porta a Fossacesia. La zona molto verde è coltivata a oliveti e vigneti. I primi documenti scritti risalgono al 1017 e sono relativi alla citazione dell’esistenza della chiesa di Santa Maria Imbaro, da cui il paese moderno prende il nome. Alcuni documenti attestano l’esistenza della chiesa già nel XI sec. Un documento pontificio del 1059 di Papa Niccolò II conferma ad Attone, vescovo di Chieti, i suoi possedimenti. Difficile stabilire però se l’impianto originario, fosse simile alla chiesa attuale. Dopo il 1760 sono documentati alcuni lavori e risalgono a questo periodo la statua della Madonna con Bambino e l’altare del Santuario.
COUNTRY HOUSE SANTA MARIA IMBARO (CH)
Country House "IL MELOGRANO". L'Abruzzo: dove mare e monti si incontrano. Immerso nel verde di vigneti e uliveti, l'appartamento è luminoso e spazioso e si adatta bene a chi cerca tranquillità, comodità e una vacanza lontana dal turismo di massa, a circa 3 km dalla Costa dei Trabocchi. L'alloggio: A Santa Maria Imbaro, vicino a Lanciano, trovi la Country House "Il Melograno" capace di ospitare fino a 6 persone, dotata di una cucina/soggiorno, 2 camere da letto: una matrimoniale e una doppia con letti singoli, inoltre è disponibile un divano letto matrimoniale. Una casa arredata e funzionale, dotata di lavatrice, lavastoviglie, asciuga capelli, frigo, macchina del caffè, il necessario per la cucina, biancheria e necessario per le pulizie. Ampio parcheggio con cancello automatico e un verdeggiante giardino con sdraio, barbecue, area giochi e biciclette. Accesso ospiti a Santa Maria Imbaro (Ch) L'appartamento, sito al primo piano, dispone di una veranda con vetrate scorrevoli dove poter pranzare e cenare fuori, inoltre gli ampi spazi e l'arioso giardino permettono di organizzare stupende serate all’esterno.
OSTELLI DELLA GIOVENTU' SANTA MARIA IMBARO (CH)
La fattoria Domenico Di Nunzio a Santa Maria Imbaro (Ch). La nostra azienda affonda le sue radici nell'immediato dopoguerra, quando la generale voglia di rinascita si insinuò anche nei cuori di nonno Vito e di nonna Sabia, che impiantarono le prime viti, rendendosi gli inconsapevoli iniziatori di una storia che va avanti da quasi settant'anni. Le redini dell'attività intrapresa dai nostri nonni sono state, poi, impugnate dai nostri genitori, papà Filippo e mamma Filomena. Nell'odierna azienda agricola, da loro fondata, hanno profuso impegno e dedizione, apportando, anno dopo anno, notevoli miglioramenti qualitativi, impiantando vigneti e risaltandone le specificità. Questo bagaglio, fatto di esperienze, passione per il proprio lavoro ed educazione al sacrificio, è stato tramandato a noi figli, Vito, Luciano e Domenico, che fin da piccoli ci siamo ritrovati attivamente coinvolti nelle varie attività aziendali. Oggi ci occupiamo in prima persona di ogni singola mansione all'interno dell'azienda, facendo leva sia sulla nostra buona preparazione tecnica e scientifica che sull'esperienza quarantennale maturata dai nostri genitori, il cui quotidiano contributo si rivela tuttora indispensabile. Vitigni: Montepulciano D'Abruzzo, Pecorino, Trebbiano, Cabernet Sauvignon, Merlot. Etichette più importanti: Montepulciano D'Abruzzo DOC 2011; Terre di Chieti Pecorino IGT; Terre di Chieti Merlot IGT; Montepulciano D'Abruzzo DOC 2010 – Riserva. Zone vitivinicole: Cerasuolo d'Abruzzo (DOC) - Montepulciano d'Abruzzo (DOC) - Trebbiano D'Abruzzo (DOC). Come arrivare: Dall' uscita autostradale A14 di Lanciano, proseguite per Lanciano percorrendo la SP82. Arrivati a Lanciano seguite per Fossacesia SP94 e svoltate a sinistra per Rocca San Giovanni lungo Via Prov. della Rocca, a 500 metri sulla sinistra troverete la cantina.
RIFUGI E BIVACCHI A SANTA MARIA IMBARO (CH)
Il Ristorante La Terrazza a Santa Maria Imbaro  è situato lungo la strada che collega Lanciano, città dove è conservato il Miracolo Eucaristico, e la favolosa Abazia di San Giovanni in Venere a Fossacesia. Menu preparati con alimenti di provenienza locale (Km 0). Ricette tradizionali abruzzesi. Pasti da asporto. Locale climatizzato e ampio parcheggio. Disponibile la sera su prenotazione per ricorrenze, feste di compleanno, meeting aziendali. Per i gruppi in pellegrinaggio viene quindi riservato un trattamento preferenziale con la possibilità di scegliere tra due tipologie di menù.
Cosa vedere e fare a Santa Maria Imbaro. Santa Maria Imbaro è un grazioso comune in provincia di Chieti. La località sorge su uno sperone roccioso alla sinistra del fiume Sangro, in una zona collinare intensamente coltivata. Le prime testimonianze scritte del paese risalgono agli inizi dell’anno 1000, che descrivono la presenza della chiesa dedicata a Santa Maria Imbaro, anche se, dopo scavi archeologici è stato possibile attestare la presenza di un piccolo agglomerato urbano già in epoca romana. Intorno al 1200 era una zona dedicata ad un Romitorio, cioè dove venivano ospitati i pellegrini in viaggio. Il nome del paese deriva dalla chiesa che si trovava sull’antichissimo ed importante tratturo L’Aquila-Foggia che conduceva in Puglia, così nacque il termine “Sancta Maria in viam Bari“, poi “Sancta Maria in Baro” che diventò infine Santa Maria Imbaro. Si presenta agli occhi del visitatore con un centro storico caratteristico, che conserva al suo interno alcune importanti testimonianze storiche che attestano le sue antiche origini.
Cosa vedere e fare a Santa Maria Imbaro. Notevole è inoltre la chiesa di S. Maria in Baro dove possiamo ammirare una scultura lignea raffigurante una Madonna con Bambino, forse risalente al 1200. Più di recente costruzione è la chiesa di Maria Santissima Madre di Dio che invece risale alla fine del XIX secolo. Tra le architetture civili troviamo Palazzo Acciarri, sito nel centro storico del paese in un’area pianeggiante che prospetta la facciata del municipio. Le opere di decorazione, tipo paraste e cornici sono stuccate. Molto interessante è la manifestazione che annualmente si tiene nel mese di Luglio, che ha come protagonista un piatto tipico del territorio del Sangro Aventino: la Sagra delle Pallotte Cace Ove.
Vino e arte si incontrano a Santa Maria Imbaro. Cantine Aperte è l’evento enoturistico più importante in Italia, che dal 1993 apre le porte delle cantine del Movimento Turismo del Vino al pubblico, favorendo un contatto diretto con gli appassionati. Il 24 e 25 maggio a Santa Maria Imbaro si aprono le porte dell’azienda agricola “La Vinarte”, che da settant’anni produce vini esaltando il lato più naturale e autentico del lavoro agricolo, abbinandolo a passione ed esperienza. Nel week end dedicato a Cantine Aperte La Vinarte propone non solo la visita guidata della cantina e dei vigneti aziendali, ma anche la degustazione gratuita di tutti i vini, accompagnati da assaggi di prodotti tipici. Da non perdere la presentazione ufficiale del vino “Filì” Montepulciano D’Abruzzo Doc 2010 e i workshop di disegno emozionale tra gli uliveti (gratuito, su prenotazione). E per i più piccoli tante attività laboratoriali. Non mancheranno interventi artistici in cantina e sul territorio di Paride Petrei, Maria De Vecchi e Paola Di Nunzio, che guideranno il pubblico attraverso le loro opere d’arte contemporanea fra esposizioni, installazioni e performance. Domenica 25 maggio pranzo all’aperto con piatti tipici della cucina popolare abruzzese: antipasto di affettati e formaggi del contadino, primo di sagne e ceci, secondo con pallotte cace e ove, dolce con celli pieni e cantucci, vino e caffè a 12 € su prenotazione. La sera aperitivo in cantina con taglieri e piatti tipici in perfetto abbinamento con i vini aziendali.
Comune di Santa Maria Imbaro. Il Comune di Santa Maria Imbaro si trova nella Regione Abruzzo, in provincia di Chieti. Qui potete trovare le informazioni della Giunta e del Consiglio Comunale che collaborano con l'attuale Sindaco del Comune. Tutti i dati dell'Amministrazione Comunale con indirizzo del Municipio e numeri di telefono. Guarda le previsioni meteo in diretta del Comune di Santa Maria Imbaro.
La Regione Abruzzo. La fisionomia della Regione Abruzzo è caratterizzata dall’accostamento di due lineamenti geografici profondamente diversi: la montagna e il mare: L’Abruzzo montano, con numerosi centri sciistici con impianti di avanguardia, comprende i maggiori massicci dell’Appennino (il Gran Sasso d’Italia e la Majella), numerosi rilievi che raggiungono anch’essi notevole altitudine e altipiani intervallati dalle conche dell’Aquila e di Sulmona, mentre verso il confine con la Regione Lazio si stende la fertile conca del Fucino, risultante dal prosciugamento del lago omonimo portato a termine dal Duca Alessandro Torlonia nel 1875. Oggi l’ex alveo del lago rappresenta il fulcro della produttività agricola marsicana. Nel suo territorio è stata installata, da alcuni decenni, l’antenna parabolica della Società Telespazio, i cui sistemi di trasmissione e di ricezione per via satellite sono all’avanguardia in campo mondiale. L’Abruzzo marittimo, con i suoi centri turistici balneare, si aftaccia sull’Adriatico fra le foci del Tronto e del Trigno, in una fascia costiera sostanzialmente compatta, solcata da fiumi che scendono dal rilievo appenninico e subappenninico ed affiancata dalla discontinua cornice di ridenti zone collinari. Le 18 (perle dell'Abruzzo) stazioni balneari più rinomate, dotate di ogni moderno contorto, sono: Alba Adriatica, Martinsicuro, Tortoreto Lido, Giulianova Lido, Roseto degli Abruzzi, Pineto, Silvi Marina, Marina di Città Sant'Angelo, Montesilvano, Pescara, Francavilla al Mare, Ortona, Marina di San Vito, Fossacesia Marina, Torino di Sangro Marina, Lido di Casalbordino, Marina di Vasto, San Salvo MarinaI centri storici sparsi nelle quattro province abruzzesi sono più di 150 e di grande interesse turistico, sportivo e climatico sono: i laghi di Campotosto, Barrea, Scanno, Villalago e BombaUna nota particolare merita il Parco Nazionale d’Abruzzo, compreso tra l’area del Fucino a Nord-Ovest e la catena montuosa delle Mainarde Sud-Est, delimitato a Est dai Monti Marsicani, a Sud e Sud-Ovest dallo spartiacque tra il Sangro e il Liri, con gli immensi e centenari boschi, gli ameni altipiani e le gole selvagge, ricchi di straordinaria varietà di flora e di faunaNel suo territorio, per una estensione di 400 Kmq a vincolo intero e 600 Kmq con speciali restrizioni, viene assicurata la tutela e il miglioramento del patrimonio arboreo e faunistico.
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu