Ospitalità nell’aquilano. Dove dormire a Campotosto - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Ospitalità nell’aquilano. Dove dormire a Campotosto

L'Aquila > Ospitalità nell'aquilano
 GUIDA ALL'OSPITALITA' NEL PAESE DI CAMPOTOSTO (AQ)
 
Ospitalità nel Paese di CAMPOTOSTO (Aq) (m. 1.442 s.l.m.)
     
  CAP: 67013 -  0862 -  0862.909115 - Da visitare:     
 MUNICIPIO DI CAMPOTOSTO 0862.900142   0862.900142       0862.900142  P. Iva: 00085160661
Raggiungere Campotosto:(Stazione Teramo a 50 km circa (Uscita Basciano - Villa Vomano) -Aeroporto d'Abruzzo a 102 Km.
 
HOTELS ED ALBERGHI CAMPOTOSTO (AQ)
** HOTEL VALLE
Via Roma, 57 - 67013 Campotosto (Aq)
tel. 0862 900119
 Servizi offerti dalla struttura








* HOTEL DA BARILOTTO
Via Roma, 18 - 67013 Campotosto (Aq)
tel. e fax 0862 900141
 Servizi offerti dalla struttura










Ospitalità nel Paese di Poggio Cancelli di CAMPOTOSTO (Aq) (m. 1.314 s.l.m.)
** HOTEL GRAN LAGO
Via San Giorgio, 25 - 67013 Poggio Cancelli di Campotosto (Aq)
tel. e fax 0862 909124
 Servizi offerti dalla struttura








RESIDENZE TURISTICHE ALBERGHIERE CAMPOTOSTO (AQ)
Come raggiungere Campotosto (Aq). Il comune è raggiungibile dal versante aquilano (Passo delle Capannelle) e da quello teramano attraverso la SS 80 del Gran Sasso d'Italia, mentre accessi secondari provengono sia dal versante laziale amatriciano che dalla sottostante conca del Monrealese (Aringo e Capitignano). Il Clima a Campotosto (Aq). Il clima del posto è tipicamente montano con un parziale effetto mitigatore da parte del Lago: nevoso e rigido d'inverno, fresco e ventilato d'estate.
CAMPEGGI CAMPOTOSTO (AQ)
Monumenti e luoghi d'interesse a Campotosto (Aq). Santuario della Madonna Apparente: La chiesa è dedicata alla Madonna, secondo cui una leggenda sarebbe apparsa a Campotosto nel XV secolo, nei pressi del lago. La chiesa ha pianta a croce latina con interno a navata unica, perché in origine era una piccola cappella. La facciata è rappresentata da un rosone ampio e da un portale in stile classico. L'interno ha un altare decorato e costruito in legno con foglie dorate. Sotto la chiesa è presente una cripta costruita dentro una caverna sotterranea, molto ricca di affreschi rinascimentali. Alcuni sono rovinati dalle infiltrazioni dell'umidità, ma è possibile leggere le scene della venuta della Madonna a Campotosto e scene della Natività. Nella grotta è inciso anche un quadrato del Sator.
VILLAGGI TURISTICI CAMPOTOSTO (AQ)
La Storia del Lago di Campotosto. In epoca glaciale il bacino lacustre aveva la forma di una doppia Y. Al termine delle ere glaciali è rimasto l'alveo dove scorre il Rio Fucino. Il lago artificiale fu creato negli anni trenta-quaranta con la costruzione di tre dighe, con lo scopo di utilizzarne le acque per il funzionamento delle centrali idroelettriche site nella valle del Vomano. La creazione del lago artificiale ha assunto la forma di una V, in pratica la parte superiore della doppia Y. I due rami della V vengono detti di Campotosto e di Mascioni in relazione ai principali centri abitati che si stagliano lungo le sponde. L'invaso ha inondato l'alveo torbiero che riforniva industrie locali di combustibili. Infatti, fino ai primi decenni del Novecento dal fondo del lago veniva estratta la torba e, per facilitarne il trasporto, era stata costruita una teleferica che convogliava il materiale estratto fino alla stazione di Capitignano. Da Capitignano il trasporto si innestava sulle direttrici nazionali tramite la ferrovia L'Aquila-Capitignano costruita appositamente per tale commercio. Con la realizzazione del lago artificiale l'attività estrattiva fu abbandonata. Il lago nasce negli anni 30-40 con la costruzione di 3 sbarramenti artificiali: la diga di Poggio Cancelli a nord-ovest, realizzata a gravità in terra battuta; la diga di Sella Pedicate a sud, a gravità in terra battuta con ferro e cemento; la diga di Rio Fucino posta ad est, a gravità in calcestruzzo e ferro.
AFFITTACAMERE CAMPOTOSTO (AQ)
AFFITTACAMERE SERENA
Località Rio Fucino - 67013 Campotosto (Aq)
tel. 0862 900213
BED & BREAKFAST CAMPOTOSTO (AQ)
La caratteristiche del Lago di Campotosto (Aq). La creazione del lago è stata possibile grazie alla costruzione di tre dighe, ovvero: la diga di Sella Pedicate, posta a sud, realizzata in terra battuta, ferro e cemento; la diga del Rio Fucino, posta ad est in corrispondenza dell'omonimo torrente e realizzata in ferro e cemento; la diga di Poggio Cancelli, posta a nord-ovest in corrispondenza dell'omonima frazione e realizzata in terra battuta. L'invaso è alimentato, oltre che dal già citato Rio Fucino, da due canali di gronda in corrispondenza delle estremità occidentale ed orientale del lago. Il dislivello di circa 300 metri consente l'alimentazione della centrale idroelettrica di Provvidenza posta in corrispondenza dell'omonimo lago (a sud, nel territorio comunale dell'Aquila) oltre che delle due centrali più lontane di San Giacomo e Montorio (ad est, rispettivamente nei comuni di Fano Adriano e Montorio al Vomano situati in provincia di Teramo). L'energia prodotta è di circa 800-900 milioni di kW·h. È stato ipotizzato che la realizzazione di tale bacino artificiale possa aver modificato le condizioni climatiche dell'area contribuendo all'innalzamento delle temperature medie[2]. Nonostante ciò, non è raro che il lago si presenti completamente ghiacciato nella stagione invernale.
CASE PER VACANZA CAMPOTOSTO (AQ)
I Comuni che confinano con il lago di Campotosto (Aq). Il lago si staglia in larga parte nel territorio comunale di Campotosto, toccando però anche il comune di Capitignano (estremità sud-ovest) e dell'Aquila (estremità sud-est). I paesi ai bordi del lago sono tre: Campotosto, a nord-est: con i suoi 1420 metri s.l.m. è il secondo comune più alto d'Abruzzo; Mascioni, a sud-ovest: frazione di Campotosto da cui prende il nome il ramo meridionale del lago; Poggio Cancelli, a nord-ovest: frazione di Campotosto da cui prende il nome l'omonima diga. Nelle vicinanze è inoltre l'aggregato di Ortolano, unito al comune di Campotosto alla fine dell'Ottocento. Il lago di Campotosto è situato a poca distanza dalla strada statale 80 che lo lambisce meridionalmente e collega L'Aquila con Teramo ed il versante adriatico. In alternativa è possibile utilizzare la strada statale 577 da Amatrice oppure altre strade minori da Montereale e Capitignano. L'intero invaso è circondato da una strada lunga circa 40 km. In corrispondenza del punto più stretto del lago è situato un ponte stradale (in sostituzione dell'adiacente e antiquato Ponte delle stecche) che consente un più rapido collegamento tra le sponde meridionale e settentrionale.
APPARTAMENTI PER VACANZA CAMPOTOSTO (AQ)
Sport e turismo a Campotosto (Aq). Il lago, interamente compreso nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, è meta di sportivi e turisti soprattutto nella stagione estiva. La meta principale è il lungolago che si estende per oltre 40 km e consente il collegamento tra i vari centri abitati; essendo pressoché pianeggiante, si presta bene al cicloturismo. Altre attività frequenti sono il footing, il trekking e soprattutto l'equitazione, quest'ultima ben sviluppata grazie all'inserimento di Campotosto nell'itinerario dell'ippovia del Gran Sasso per un totale di circa 300 km attrezzati. In acqua è anche possibile fare Windsurf, Kitesurf, e kayak. Il perimetro del lago in acqua è di circa 30 km. Il turismo è connesso anche alle località nelle vicinanze, in particolare il Passo delle Capannelle, luogo particolarmente amato da ciclisti e motociclisti, e le stazioni sciistiche (più distanziate) di Campo Imperatore e Prati di Tivo. La zona è inoltre rinomanta per alcune eccellenze gastronomiche, tra cui la mortadella di Campotosto.
CASE PER LE FERIE CAMPOTOSTO (AQ)
La natura rigogliosa a Campotosto (Aq). Flora: La vallata presenta formazioni boschive a struttura irregolare, tendente all'alto fusto. Le coste sono caratterizzate da Cladium mariscus e Polygonum bistorta (bistorta) nelle aree più paludose e da salici e Fagus sylvatica (faggi) nelle rimanenti. Fauna: Il sistema di laghi artificiali della valle del Vomano comprendente il lago di Campotosto, il lago di Provvidenza ed altri minori, costituisce sin dalla sua realizzazione un importante sito migratorio: si può osservare la presenza, tra le altre specie, di Anas crecca (alzavola), Aythya ferina (moriglione) e soprattutto Fulica atra (folaga). Il lago è stato a sua volta popolato da alcune specie ittiche, introdotte sin dal 1940: le più popolose sono le trote e le tinche. Tra i mammiferi sono presenti molti degli animali che caratterizzano l'area del Gran Sasso tra cui cinghiali, tassi, lepri, volpi.
COUNTRY HOUSE CAMPOTOSTO (AQ)
La Riserva naturale del Lago di Campotosto è una riserva naturale statale situata in Abruzzo, in provincia dell'Aquila. È stata istituita su una superficie di 1.600 ettari nel 1984, a tutela dell'ambiente naturale di cui fa parte il Lago di Campotosto. Il lago fu creato tra il 1939 e il 1940 su di un'area caratterizzata da acquitrini e torbinere, anche se già in epoca glaciale l'intera vallata era occupata da un lago ben più grande dell'attuale. Con la realizzazione dell'invaso artificiale a servizio delle centrali idroelettriche di Provvidenza, San Giacomo e Montorio, l'attività estrattiva venne abbandonata e la zona si è riconvertita alla funzione turistica. Nel 1984 venne istituita una riserva naturale a tutela del lago di Campotosto comprendente anche 200 ettari di sponde. La riserva comprende il più vasto bacino lacustre dell'Abruzzo, situato nell'altopiano di Campotosto tra la valle dell'Aterno e quella del Vomano, ovvero tra i versanti aquilano e teramano del Gran Sasso. L'intera area ricade inoltre nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. I comuni interessati sono tre: oltre a quello di Campotosto (in cui ricade gran parte della riserva) sono toccate anche le estremità dei comuni di Capitignano e L'Aquila. Le località comprese nella riserva sono Campotosto, Mascioni e Poggio Cancelli.
OSTELLI DELLA GIOVENTU' CAMPOTOSTO (AQ)
Il Comune di Campotosto, diviso in 4 frazioni (Campotosto Capoluogo, Mascioni, Poggio Cancelli ed Ortolano) offre un suggestivo paesaggio incontaminato a chiunque scelga di passare le proprio vacanza (..e non solo) nella più assoluta tranquillità. Si hanno notizie sull'intero Comune nel XIII secolo. Durante il XIV secolo il Comune viene coinvolto nella lotta per il territorio tra L'Aquila ed Amatrice. Alla fine del XV secolo si apre una lotta per il controllo della zona di Pedicino che coinvolge sia la città dell'Aquila sia le genti di Mascioni e di Campotosto (i primi appartenenti a Montereale e i secondi ad Amatrice) e nel 1604 la disputa viene risolta dal tribunale di Napoli con la vittoria dell'Aquila. Nel XVI secolo il re Carlo V D'Asburgo cedette il feudo di Amatrice, quindi anche Campotosto, alla Famiglia Orsini e tra terremoti e passaggi di proprietà arriviamo nel XVIII secolo in cui Campotosto era il villaggio più popoloso e più grande di tutto il contado amatriciano e ha iniziato a governarsi da solo. Alla fine del XVIII secolo Campotosto si stacca dal potere amatriciano e diventa Comune Centrale con l'annessione di Mascioni e Poggio Cancelli appartenute a Montereale. Alla fine dell'Ottocento venne annesso a Campotosto il paese di Ortolano situato dell'alta Valle dell'Aterno.
RIFUGI E BIVACCHI A CAMPOTOSTO (AQ)
Il Lago di campotosto: Inizialmente il bacino del lago non era altro che un pascolo dove tutti gli abitanti del comune usavano portare le loro bestie. Successivamente, con la scoperta della torba (usata come combustibile) il bacino divenne una miniera (1887/88): venne costruito il Ponte delle Stecche per facilitare il collegamento con L'Aquila. Gli scavi si di torba sono proseguiti fino al 1924. Nel 1939 venne iniziata la costruzione delle Dighe (Poggio Cancelli, Sella Pedicate e Rio Fucino). che diedero origine al Lago Artificiale di Campotosto situato a 1300 s.l.m. e considerato uno dei più importanti laghi artificiali d'Europa. Vennero bloccate le acque del Rio Fucino, degli affluenti del Vomano e quelli del Trontino. Il Lago di Campotosto riesce a produrre energia per circa cinque diverse centrali idro-elettriche.
Attività sul Lago di Campotosto (AQ) Birdwatching, Surf. Pesca: nel lago è possibile praticare la pesca sportiva e la pesca professionale solo a norma nelle zone consentite dalla legge. Curiosità du Campotosto: Il 05/01 di ogni anno, a Campotosto, si usa andare in giro per il paese a cantare "Notte Silente" per festeggiare l'arrivo della Befana il 06/01. Il 17/01, festa di Sant'Antonio, si ripete l'usanza del canto in tutto il paese per omaggiarne la venuta. Manifestazioni e Feste a Campotosto: 02/07 e la 1° Domenica di Agosto - Campotosto Capoluogo - Festa della Santissima Maria Apparente (patrona del Paese). Si festeggia il giorno in cui la Madonna decise di apparire nel nostro piccolo paese alle pendici di un piccolo fiume di fronte ad una giovane mutarella che per la grande fede datale dalla Signora, tornò immediatamente a parlare. Si fa una processione per tutto il paese accompagnata di spari di mortaletti e da canti intonati dalle giovani donne del paese. 15/08: Campotosto Capoluogo - Festa della Madonna dell'Assunta (chiesa parrocchiale di Campotosto). Dal 10 al 20 Agosto - Poggio Cancelli - Festa Patronale di San Giorgio e Santa Maria. Un'altra importante manifestazione è La Sposa Pojana che viene rappresentata dai giovani del paese con i vecchi costumi dell'antichità popolare e che percorre tutte le tappe che gli sposi devono fare per potersi sposare. Alla fine la cerimonia si conclude con balli e festeggiamenti nella casa dello sposo. 1° Domenica di Agosto - Ortolano - Festa della Madonna degli Angeli. Festa del Beato Andrea - Mascioni - con processione di parte dalla fazione di Mascioni fino al Comune di Montreale dove il Beato ha preso i voti ed è stato seppellito.
Una caratteristica dell’Abruzzo è la varietà morfologica del territorio che mette a confronto realtà solitamente distinte e difficilmente coniugabili, come mare e montagna, parchi nazionali, riserve naturali e centri storici, collegati con un’efficientissima rete stradale. Dalla foce del_Tronto a quella del Trigno 129 chilometri di costa, assolata e godibile dalla primavera all’autunno, fronteggiano i massicci più elevati dell’Appennino, tanto che non è raro poter scorgere dal litorale sabbioso e in piena vacanza marina le cime innevate del Gran Sasso e della Maiella. Del resto la storia antropologica e sociale della regione Abruzzo è tutta coniugata sul costante rapporto mare-montagna, vissuto dalla gente.
Usi e Costumi di Campotosto (AQ): A Natale a Campotosto c'è l'usanza di fare una cena interamente "di magro" a base di Gnucchitti De Magro e Baccalà Dolce. La Gastronomia a Campotosto: Per festeggiare il matrimonio di un/a paesano/a si usa fare il Baccalà della Sposa/o. La festa viene estesa a tutto il paese e quando si va a trovare lo sposo o la sposa viene offerto un piattuccio salato (Baccalà, Alici, Tonno, Olive e Carciofini) e un piattuccio con i dolci. Le Mortadelle di Campotosto (Cojoni di Mulo) sono il piatto tipico del paese. Altro piatto importante per le usanze campotostanee sono i Ciciaregli, una minestra di legumi con della pasta di acqua e farina a forma di cece. A Poggio Cancelli i piatti tipici sono i frascarelli in brodo e il baccala' in agrodolce per Natale, la pecora alla cottora, farro e fagioli e le pizze fritte dolci.
La Regione Abruzzo. La fisionomia della Regione Abruzzo è caratterizzata dall’accostamento di due lineamenti geografici profondamente diversi: la montagna e il mare: L’Abruzzo montano, con numerosi centri sciistici con impianti di avanguardia, comprende i maggiori massicci dell’Appennino (il Gran Sasso d’Italia e la Majella), numerosi rilievi che raggiungono anch’essi notevole altitudine e altipiani intervallati dalle conche dell’Aquila e di Sulmona, mentre verso il confine con la Regione Lazio si stende la fertile conca del Fucino, risultante dal prosciugamento del lago omonimo portato a termine dal Duca Alessandro Torlonia nel 1875. Oggi l’ex alveo del lago rappresenta il fulcro della produttività agricola marsicana. Nel suo territorio è stata installata, da alcuni decenni, l’antenna parabolica della Società Telespazio, i cui sistemi di trasmissione e di ricezione per via satellite sono all’avanguardia in campo mondiale. L’Abruzzo marittimo, con i suoi centri turistici balneare, si aftaccia sull’Adriatico fra le foci del Tronto e del Trigno, in una fascia costiera sostanzialmente compatta, solcata da fiumi che scendono dal rilievo appenninico e subappenninico ed affiancata dalla discontinua cornice di ridenti zone collinari. Le 18 (perle dell'Abruzzo) stazioni balneari più rinomate, dotate di ogni moderno contorto, sono: Alba Adriatica, Martinsicuro, Tortoreto Lido, Giulianova Lido, Roseto degli Abruzzi, Pineto, Silvi Marina, Marina di Città Sant'Angelo, Montesilvano, Pescara, Francavilla al Mare, Ortona, Marina di San Vito, Fossacesia Marina, Torino di Sangro Marina, Lido di Casalbordino, Marina di Vasto, San Salvo MarinaI centri storici sparsi nelle quattro province abruzzesi sono più di 150 e di grande interesse turistico, sportivo e climatico sono: i laghi di Campotosto, Barrea, Scanno, Villalago e BombaUna nota particolare merita il Parco Nazionale d’Abruzzo, compreso tra l’area del Fucino a Nord-Ovest e la catena montuosa delle Mainarde Sud-Est, delimitato a Est dai Monti Marsicani, a Sud e Sud-Ovest dallo spartiacque tra il Sangro e il Liri, con gli immensi e centenari boschi, gli ameni altipiani e le gole selvagge, ricchi di straordinaria varietà di flora e di faunaNel suo territorio, per una estensione di 400 Kmq a vincolo intero e 600 Kmq con speciali restrizioni, viene assicurata la tutela e il miglioramento del patrimonio arboreo e faunistico.
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu