Contatti e Link utili nella Regione Abruzzo: Consorzi per lo sviluppo industriale e distretti industriali in Abruzzo - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Contatti e Link utili nella Regione Abruzzo: Consorzi per lo sviluppo industriale e distretti industriali in Abruzzo

Link utili > Link Regione Abruzzo
 

I nostri consigli... per le vostre vacanze.

 
 


Regione Abruzzo


Palazzo Ignazio Silone
Via Leonardo da Vinci, 6
- 67100 L'Aquila
Tel. 0862 3631

www.ingiulianova.it

Segnaliamo in questa sezione i collegamenti ad altri siti, selezionati in base alla loro appartenenza a una delle seguenti categorie: siti istituzionali della Regione Abruzzo e siti di interesse generale.


CONSORZI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE E DISTRETTI INDUSTRIALI IN ABRUZZO


 

Consorzio per lo sviluppo industriale ASI Sangro
Il Consorzio per lo Sviluppo Industriale del Sangro (C.S.I.S.) è un Ente Pubblico Economico che in trentacinque anni di attività ha fortemente contribuito allo sviluppo dell’economia locale e regionale, occupandosi dell’erogazione di importanti servizi reali alle imprese. In particolare, il Consorzio promuove nell’ambito degli agglomerati industriali di competenza le condizioni necessarie per la creazione e lo sviluppo di attività produttive nei settori dell’industria, dell’artigianato, del commercio all’ingrosso e dei servizi. A tale scopo gestisce, in collaborazione con i Comuni ed altri Enti, infrastrutture per l’industria, servizi reali alle imprese, ed iniziative connesse alla produzione industriale.

Consorzio per l'Area di Sviluppo Industriale del Vastese
Via Ciccarone, n. 98/E
- 66054 VASTO (CH)
- Tel.: 0873/367519 - 364049
- fax: 0873/59585.

Consorzio per lo sviluppo industriale dell'area Chieti-Pescara
I Consorzi per lo Sviluppo Industriale costituiti ai sensi dell'art. 50 del D.P.R. 06.03.1978, n° 218, sono Enti pubblici economici a norma dell'art. 36 della legge 5.10.1991 n° 317, così come modificato dalla L. 341/95. Ad essi si applicano le norme della leggi regionali. Possono farne parte, oltre agli altri enti pubblici territoriali , gli Enti pubblici che concorrono a favorire lo sviluppo economico e produttivo e le associazioni imprenditoriali, secondo le modalità previste dagli statuti consortili. Possono, altresì, farne parte le banche, le finanziarie e gli Istituti di Credito Speciale, gli Enti Fieristici, le Comunità Montane e gli Enti economici privati, la cui attività concorre al perseguimento dello scopo consortile.

Il Consorzio per lo sviluppo industriale della provincia di Teramo
II Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Teramo è un ente di diritto pubblico a cui partecipano numerosi enti locali. Sorto come Consorzio per il Nucleo di industrializzazione di Teramo ha modificato la denominazione con l'estendimento dei propri compiti. Il fine istituzionale è di favorire il sorgere di nuove iniziative industriali.
Il Consorzio, pertanto, elabora progetti e proposte per promuovere lo sviluppo industriale, attrezza e gestisce agglomerati per attività produttive, acquisisce ed assegna aree per le attività stesse, fornisce servizi e ne stimola la creazione.

Consorzio industriale de L'Aquila
Il Consorzio per lo sviluppo industriale della provincia de L’Aquila nasce "Allo scopo di favorire nuove iniziative industriali di cui sia prevista la concentrazione in una determinata zona» i consorzi, promossi da Comuni, Province e Camere di commercio, possono costituirsi «col compito di eseguire, sviluppare e gestire le opere di attrezzatura della zona".
La norma elenca infrastrutture quali strade, ferrovie, acquedotti ed elettrodotti per uso industriale, fognature, opere di sistemazione dei terreni, "nonché tutte quelle opere d'interesse generale idonee a favorire la localizzazione industriale".

Consorzio per la Divulgazione e la Sperimentazione delle Tecniche Irrigue
Il CO.T.IR. è un Centro di Ricerca creato per studiare gli aspetti collegati all’irrigazione sul territorio italiano e nel Bacino del Mediterraneo: in particolare le tecniche irrigue e le necessità idriche delle colture. Il nostro Centro effettua studi e ricerche sulle risorse naturali, la conservazione ed il miglioramento del paesaggio, i modelli idrogeologici, le colture che producono Biomassa per avere Energia Rinnovabile e Biodiesel, la compatibilità e sostenibilità delle colture e la loro origine geografica. Per quanto riguarda la tracciabilità alimentare e la caratterizzazione di alcuni prodotti tipici (latte, vino, formaggio, ecc.) il CO.T.IR. possiede uno Spettrometro per la Risonanza Magnetica Nucleare (NMR).

Consorzio per lo sviluppo industriale di Sulmona
Il Consorzio è stato costituito nel 1970 dal Comune di Sulmona, dall'Am- ministrazione Provinciale e dalla Camera di Commercio de L'Aquila.
E' Ente Pubblico Economico ai sensi della L. 317/91 ed ha come scopo istituzionale primario la promozione di un'area che comprende 35 Comuni. La Legge Regionale n°56/94 ha disciplinato ed ampliato le competenze dei Consorzi Industriali abruzzesi.

Consorzio Nucleo industriale Avezzano
Consorzio per lo Sviluppo Industriale di Avezzano.
I Consorzi per lo Sviluppo Industriale sono istituiti con leggi n. 634 del 1957, n. 555 del 1959. e D.P.R. N. 1374 del 1962. L’obiettivo che ha promosso la nascita dei consorzi di sviluppo industriale, è stato sostanzialmente determinato dalla volontà di fornire al Mezzogiorno uno strumento per il decollo che, in primo luogo, superasse la depressione sotto il profilo economico industriale cui, da sempre, il Centro Sud sembrava destinato. La creazione di tali consorzi, che prevedeva e favoriva una serie di investimenti per l’insediamento di attività industriali in alcune zone suscettibili di sviluppo, avrebbe dovuto garantire questo passaggio in maniera quanto più omogenea e coerente con il tessuto proprio dell’area meridionale. Si demandava quindi sostanzialmente ai Consorzi il perseguimento degli obiettivi riguardanti la realizzazione di un razionale assetto del territorio di competenza, la creazione di un sistema infrastrutturale particolarmente favorevole ed adatto per l’insediamento di unità produttive, creare entro il vasto territorio del mezzogiorno dei veri e proprio "poli di attrazione"entro i quali realizzare una concentrazione degli investimenti.

Consorzio interuniversitario Cilea
CILEA, il cui acronimo si scioglie in "Consorzio Interuniversitario Lombardo per l'Elaborazione Automatica", è un consorzio interuniversitario (senza scopo di lucro) fondato nel 1974. Gli scopi principali iniziali del Consorzio consistevano nell’offrire alle università consorziate potenza elaborativa e i relativi servizi per rispondere alle esigenze della ricerca e, in seconda istanza, della didattica. Nel tempo il Consorzio ha diversificato le sue attività: non si occupa più soltanto di mettere a disposizione l'utilizzo delle proprie macchine, ma ha sviluppato numerosi altri servizi in settori eterogenei (calcolo ad alte prestazioni, biblioteche–editoria elettronica–digital library, sviluppo software, servizi ICT, servizi per le università e il ministero, formazione specialistica); ha aumentato il suo organico (che negli ultimi anni è più che raddoppiato); è uscito dai confini tradizionali della Lombardia e si presenta ora come un consorzio presente su tutto il territorio nazionale.

Consorzio per la Ricerca Vitivinicola ed Enologica in Abruzzo
Il C.Ri.V.E.A. – Consorzio per la Ricerca Viticola ed Enologica in Abruzzo è una s.r.l. pubblico-privata che ha sede in Miglianico (CH). È stato costituito nel 1989 ed ha iniziato l’operatività nel 1995 nella cantina sperimentale per microvinificazioni. La società ha per oggetto lo svolgimento di attività di ricerca applicata, scientifica e tecnologica con risultati diffusibili per il risanamento, l’ammodernamento e il miglioramento della vitivinicoltura abruzzese e nazionale anche mediante il potenziamento e la riqualificazione dei settori di supporto tecnico-scientifico. Possono far parte della società consortile gli Enti Pubblici, gli Enti Pubblici di ricerca, gli Enti Pubblici economici, le imprese e gli Enti privati che operano nel settore vitivinicolo. Sono organi della Società Consortile: l’Assemblea, il Presidente, il Consiglio di Amministrazione e il Collegio Sindacale.

Consorzio di Ricerche Applicate alla Biotecnlogia
In particolare il CRAB è in grado di realizzare: Sviluppo, progettazione ed ottimizzazione di bioprocessi e bioprodotti compresi processi avanzati basati sulla coltura di cellule animali e vegetali; Sviluppo, progettazione ed ottimizzazione di tecnologie pulite nonchè di processi e impianti per il trattamento e la purificazione di reflui solidi, liquidi e gassosi e per il recupero di sottoprodotti di lavorazione industriale; Analisi di materie prime e prodotti agro-industriali nonchè analisi di rifiuti e reflui sia civili che industriali; Servizi connessi con la sicurezza e la qualità degli ambienti di lavoro; Produzione e purificazione di materiale biologico inclusi starter, inoculi, microrganismi anche specifici, integratori alimentari, ecc.; Consulenza tecnica sia di carattere generale che specifica.

Distretto Industriale "Piana del Cavaliere" (L'Aquila) - Carsoli Oricola

Sede del Distretto. Il distretto della Piana del Cavaliere è collocato nella parte orientale della regione Abruzzo, in una zona confinante con le province di Roma e Rieti. Il distretto si estende principalmente ad Oricola e Carsoli ma vanta una buona attività anche nei comuni limitrofi di Pereto e Rocca di Botte. L’estensione del distretto è di circa 113 kmq ed ha una popolazione di 7.300 abitanti.
Specializzazione produttiva. Il distretto abruzzese appare molto eterogeneo dal punto di vista delle specializzazioni produttive presenti sul territorio: le più note ed importanti sono quelle delle macchine elettriche e delle apparecchiature ottiche ma si riscontra anche la presenza dell’industria del legno ed alimentare, delle costruzioni e delle lavorazioni di minerali non metalliferi e soprattutto del campo editoriale cartografico.

Distretto Industriale "Vibrata-Tordino-Vomano"
Sede del Distretto. Il Distretto Industriale Vibrata-Tordino-Vomano è localizzato nella parte Nord-Ovest della Regione Abruzzo nel territorio della Provincia di  Teramo. Sono 20 i Comuni appartenenti al Distretto: Alba Adriatica, Ancarano, Bellante, Campli, Castellalto, Civitella del Tronto, Colonnella, Controguerra, Corropoli, Giulianova, Morro d’Oro, Mosciano Sant’Angelo, Nereto, Notaresco, Roseto degli Abruzzi, Sant’Egidio alla Vibrata, Sant’Omero, Torano Nuovo, Tortoreto, Martinsicuro.
Specializzazione produttiva. La val Vibrata possiede una tradizione tessile molto antica, legata alla trasformazione e lavorazione della canapa, coltivata nel teramano fino alla fine degli anni sessanta. Nel Distretto si producono capi d’abbigliamento (per uomo, bambino e casual), intimo, calzature, borse e accessori in pelle, borse in stoffa e valigeria, mobili e accessori per l’arredamento. Nell’area, accanto all’abbigliamento che rappresenta il settore più importante, sono presenti anche le filiere produttive della pelletteria/calzatura (che ha dimensioni decisamente meno rilevanti e si è sviluppata all’inizio degli anni settanta) e del mobilio (di più recente costituzione ma in forte ascesa).

Distretto Industriale "Maiella"
I principali punti di forza del Distretto Industriale "Maiella" sono: elevata disponibilità di risorse umane; scarsa presenza del sommerso; basso tasso di disoccupazione; articolata presenza dei poli universitari. Tra i punti di debolezza è possibile annoverare: Ridotta efficienza nel sistema locale del credito: l’accesso al credito non é tra i più agevoli anche a causa di un elevato livello del tasso di interesse; Insufficienza del sistema formativo; Scarsa diversificazione dei mercati target per alcuni microsettori del manifatturiero: per le esportazioni il mercato di riferimento è costituito dall’Europa, in particolare da Germania e Francia che assorbono da sole quasi il 50% dell’export complessivo; Crescente concorrenza dei Paesi orientali per il settore Abbigliamento: i prodotti del settore "Abbigliamento" della provincia risentono della concorrenza di prezzo di paesi come la Cina.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu