Informazioni ed indirizzi utili dei Comuni della Provincia di Chieti: Civitaluparella - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Informazioni ed indirizzi utili dei Comuni della Provincia di Chieti: Civitaluparella

Chieti
 

I nostri consigli... per le vostre vacanze.

 
 
Civitaluparella grazie agli ampi scenari offerti dalla vallata del Sangro, dal massiccio della Maiella e dalle alture circostanti è senza dubbio tra i comuni più suggestivi d’Abruzzo. Il territorio di Civitaluparella è molto ampio,circa 23 km quadrati, e ricco di bellezze naturali. Nella zona a valle troviamo il fiume Sangro e il torrente Parello le cui acque formano una splendida cascata che nel suo pieno è motivo di sosta per molti visitatori. A nord del paese di Civitaluparella cioè nella parte alta del territorio l’ambiente è caratterizzato da laghi, come il lago della Pantera e il lago della Torretta, e da boschi tra i quali ricordiamo il bosco Difesa, il bosco di Monte Pidocchio e il bosco delle Cese. Civitaluparella grazie alla strada a scorrimento veloce, la Val di Sangro, e alla strada che sale al paese di Civitaluparella è facilmente raggiungibile. Arrivati al paese di Civitaluparella troviamo la zona nuova, qui possiamo notare una vasta area adibita a verde attrezzato e fare visita alla pineta, nata nel 1950 e recentemente rivalorizzata con percorsi e aree picnic.
 
Proseguendo lungo Viale Primavera di Civitaluparella si giunge nel centro storico e precisamente nella piazza principale, Piazza G. Marconi, qui troviamo il Municipio e la Chiesa Parrocchiale. La chiesa di Civitaluparella è dedicata a San Pietro Apostolo, anticamente era una Badia Benedettina e pare risalga almeno a verso il mille.Tuttavia il Santo Protettore del paese di Civitaluparella è San Rocco. La chiesa è a due navate, con caratteristica copertura a cupola in ogni singola cappella. Oltre all’altare maggiore, sormontato dalla statua di San Pietro, nella navata secondaria troviamo gli altari dedicati a San Rocco e a San Agata. Dalla piazza di Civitaluparella, oltre ad una splendida veduta panoramica, notiamo la caratteristica disposizione del centro storico di Civitaluparella, articolato su vari livelli degradanti in cui si snodano scalinate, vicoli e stradine per la maggior parte percorribili solo a piedi. Percorrendo Via Roma di Civitaluparella dopo una scalinata si arriva nella zona più alta del paese di Civitaluparella il “ Palazzo”, questo nome ci ricorda che un tempo qui sorgeva la rocca dei Caldora.


Città di Civitaluparella

In questo luogo, oltre al monumento in memoria dei Caduti delle ultime due guerre mondiali, notiamo la pittoresca chiesetta dell’Annunziata di Civitaluparella. Le fonti sono unanimi sulla data del martirio, che sembra essere il 251 d.c., sotto Decio. La tradizione vuole che Agata, nata da una famiglia nobile, fosse bellissima e avesse deciso di consacrare la sua vita a Gesù. Il console Quinziano, attirato dalle sue ricchezze di famiglia e ancora di più dalla sua bellezza, la chiese in sposa. Al primo rifiuto di Agata il console non si perse d’animo e sguinzagliò una rinomata mezzana, Afrodisia, per convincere a tutti i costi la ragazza. Afrodisia ideò i più potenti filtri amorosi e le più raffinate stregonerie per piegare la caparbietà di Agata, ma infine dovette dichiararsi vinta dalla purezza inflessibile della ragazza. Quinziano non accettò la sconfitta e torturò i seni di Agata, da cui la forma del pane che ricorda il suo martirio.

Comune di Civitaluparella
Piazza G. Marconi, 1
- 66040 Civitaluparella (Ch)
Tel.: 0872.945135 – Fax: 0872.941057

Altitudine: 903 mt. s.l.m.
Estensione: 22,51 kmq.

Sito web: www.comune.civitaluparella.chieti.it
PEC - Posta certificata: comunecivitaluparella@pec.it

Posta ordinaria: info@comune.civitaluparella.chieti.it

Civitaluparella occupa le pendici di uno sperone roccioso sul versante meridionale dei monti Lupari, alla sinistra del fiume Sangro tra i valloni Corvina e Lagariello, ai piedi dei resti del Castello medioevale dei Caldora. Civitaluparella sorta su antichi insediamenti, ne sono testimonianza reperti archeologici databili al VI sec. a. C. Viene citata in documenti ufficiali nel XII sec. e sappiamo che appartenne ai Caldora, poi ai Carafa e successivamente ai Segura. Nel XV sec. Civitaluparella fu scelta come rifugio da Antonio Caldora nel corso delle sue sfortunate imprese contro Ferdinando D’Aragona. Il paese di Civitaluparella conserva ancora vkivi i tratti dell’antico abitato, caratterizzato dalla case in pietra e dalle viuzze. Nelle immediate vicinanze si colloca la grotta Cese dove sono stati rinvenuti i reperti del Paleolitico.

 

Accoglienza turistica a Civitaluparella
 Alberghi a Civitaluparella
 Residenze turistico alberghiera a Civitaluparella
 Residence a Civitaluparella
 Case per le vacanze a Civitaluparella
 Appartamenti a Civitaluparella
 Country House a Civitaluparella
 Bed and breakfast a Civitaluparella
 Alloggi agroturistici a Civitaluparella
 Campeggi a Civitaluparella
 Villaggi turistici a Civitaluparella
 Ostelli della Gioventu' a Civitaluparella
 Case per le ferie a Civitaluparella
 Affittacamere a Civitaluparella
 Aree sosta per camper a Civitaluparella

Festa di San Pietro Apostolo a Civitaluparella. Si festeggia il giorno 29 Giugno di ogni anno. Anni passati in occasione di questa festa si svolgeva una vasta Fiera, oggi si celebra la messa e la processione. Festa di San Antonio Abate a Civitaluparella. Si festeggia il giorno 17 Gennaio di ogni anno. In molti paesi d'Abruzzo, tra cui il nostro, viene acceso un grosso falò in piazza di Civitaluparella e viene fatta una rappresentazione in costume in onore di S. Antonio Abate. Questo Santo è protettore degli animali domestici e guarisce dall'Herpes Zoster, una malattia virale derivata da un parassita del frumento che provoca irritazioni e bruciori della pelle, molto diffusa nel passato fra i contadini di Civitaluparella, chiamata "Fuoco di S.Antonio". L'accensione del fuoco è infatti caratteristica dei riti di purificazione e di distruzioni del male di Civitaluparella. Sagra del cibo contadino a Civitaluparella. Si festeggia il 26 Luglio di ogni anno.


Per ulteriori info: Regione Abruzzo e Provincia di Chieti

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu