Informazioni ed indirizzi utili dei Comuni della Provincia di Chieti: Carpineto Sinello - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Informazioni ed indirizzi utili dei Comuni della Provincia di Chieti: Carpineto Sinello

Chieti
 

I nostri consigli... per le vostre vacanze.

 
 
Carpineto Sinello è un comune italiano di 705 abitanti della provincia di Chieti in Abruzzo. Fa parte della Comunità montana Medio Vastese. Deve il suo nome al vicino fiume Sinello ed al bosco di carpini neri. Il paese di Carpineto Sinello è sito su di un colle posto alle pendici del Monte Sorbo. Il centro domina le valli del fiume Sinello e del torrente Ferrato. Tra i vari centri che dominano la valle del fiume Sinello, Carpineto Sinello è quello che conserva la maggiore dipendenza fisica dalla vicinanza del corso d'acqua: il territorio era molto provvisto di mulini (la terra offriva abbondante frumento, così come olio e vino da rivendere anche al di fuori del paese) e la pesca era molto attiva.
 
La storia di Carpineto Sinello. La prima citazione del comune è nel 1156 quando viene citata nel Catalogus Baronum quando fu feudo di Roberto di Monteferrante per favori di Symon conte di Sangro. Nel XX secolo sono stati trovati dei reperti archeologici presso la chiesa di Santa Maria ad Sinellum che risulta ancora nel 1568 mentre risulta rudere nel XVIII secolo. In seguito risulta di vari feudatari successori dei di Sangro dopo il XV secolo (secondo alcuni studiosi dal 1576) tra cui gli Acclozzamora, i Pignatelli, Giulio Gesualdo, Girolamo Diaz ed i Bassi, poi imparentati con i D'Alanno.


Città di Carpineto Sinello

Il borgo fortificato di Policorvo è sito in contrada Policorvo presso Carpineto Sinello in Provincia di Chieti. Il borgo di Carpineto Sinello risale al XIV-XV secolo con modifiche nel XVII secolo e nel XIX secolo. L'impianto consta di un palazzo fortificato principale (di forma quadrata ed annesso cortile, di cui, dell'impianto principale, sono andate distrutte le garitte angolari) con una cerchia muraria con mura a scarpa su cui sono state costruite delle case coloniche. Il borgo consta di una chiesa, la chiesa di Santa Vittoria, ad aula unica. Gli edifici di Carpineto Sinello sono in pietra calcarea ed arenaria. Il castello ducale o palazzo ducale si trova a Carpineto Sinello in provincia di Chieti. L'impianto originario risale al XIV secolo con successive trasformazioni. Il forte di Carpineto Sinello, residenza dei feudatari, man mano ha preso conformazione di un palazzo fortificato fino a che Michele Bassi ha voluto apportare delle modifiche al palazzo a seconda delle sue esigenze. L'edificio fu costruito attorno ad una preesistente torre medievale con base quadrangolare. Si trova in Via Salita Castello a Carpineto Sinello nella sommità di un colle. La struttura si compone di vari corpi uniti: tra cui la torre con muri a scarpa, il palazzo residenziale ed un cortile. I materiali usati sono pietra calcarea ed arenaria.

Comune di Carpineto Sinello
Via Rotabile Provinciale
- 66030 Carpineto Sinello (Ch)
Tel.: 0872.869135 – Fax: 0872.869951

Altitudine: 381 mt. s.l.m.
Estensione: 29,48 kmq.

Sito web: www.comune.carpinetosinello.ch.it
PEC - Posta certificata: comune.carpinetosinello@pec.it

Posta ordinaria: comunedicarpinetosinello@tin.it

Il Museo del Maiale è sito a Carpineto Sinello in provincia di Chieti. Il museo di Carpineto Sinello è sito nei locali adiacenti al Castello Ducale in Via Salita Castello ed è suddiviso in cinque sezioni disposte su tre livelli che occupano una superficie di circa 1000 mq.: Chi è il maiale; La storia del maiale nella cultura e nell'economia rurale italiane dall'epoca romana ai giorni nostri; L'area didattica; L'allevamento e il commercio dei suini nell'economia dell'Italia centro-meridionale; L'area salumiera abruzzese tra passato e presente. Nel Museo del Maiale è sito a Carpineto Sinello c'è un'area degustazioni ove è possibile acquistare dei prodotti suini, inoltre: una prima parte è corredata di video, immagini ove ove si possono vedere usi, tradizioni e culture alimentari di Carpineto Sinello sui suini in Italia ed all'estero; una seconda parte è di stampo etnografico e folkloristico di Carpineto Sinello ove presenta oggetti di contadini che allevano e lavorano la carne di maiale.

Sorge su un colle dell’alta valle del fiume Sinello. La prima notizia relativa a Carpineto Sinello, che porta il toponimo "carpinetam" (dal latino carpinus, carpino), piccolo centro noto per il bel portale della Chiesa di S. Michele Arcangelo e per l’ormai cadente castello ducale, è contenuta nel Catalogus Baronum del XII sec. in cui si legge che all’epoca era un "pheudum militum". Non sappiamo se l’occupazione della collina sulla quale sorge il paese attuale di Carpineto Sinello, di chiaro schema di arroccamento medioevale, risalisse a un periodo più remoto. Vero è che la presenza umana nel territorio di Carpineto è attestata almeno per il VI sec. a. C. come si deduce da alcuni oggetti ritrovati negli anni ’50 sul lato sinistro del fiume: un disco da sospensione in bronzo decorato da cerchielli concentrici impressi a punzone, un ornamento femminile tipico dell’età arcaica, e materiali relativi a una sepoltura. L’abitato di Carpineto Sinello è dominato dalla poderosa mole dell’antico castello trasformato in residenza signorile nel XVIII sec.

 

Accoglienza turistica a Carpineto Sinello
 Alberghi a Carpineto Sinello
 Residenze turistico alberghiera a Carpineto Sinello
 Residence a Carpineto Sinello
 Case per le vacanze a Carpineto Sinello
 Appartamenti a Carpineto Sinello
 Country House a Carpineto Sinello
 Bed and breakfast a Carpineto Sinello
 Alloggi agroturistici a Carpineto Sinello
 Campeggi a Carpineto Sinello
 Villaggi turistici a Carpineto Sinello
 Ostelli della Gioventu' a Carpineto Sinello
 Case per le ferie a Carpineto Sinello
 Affittacamere a Carpineto Sinello
 Aree sosta per camper a Carpineto Sinello

Molto sviluppato anche il turismo estivo, costiero e balneare; i più importanti centri attrezzati sono Pescara, la più popolosa città della Regione e maggiore centro balneare, Montesilvano, Pineto, Roseto degli Abruzzi, Giulianova, Alba Adriatica, Tortoreto, Francavilla al Mare, Ortona, Vasto, Martinsicuro, Silvi Marina e la Costa dei Trabocchi. Molti di questi centri balneari turistici hanno il privilegio e il prestigio di essere nominati Bandiera Blu dall'Unione europea per la qualità delle acque e dei servizi offerti, collocando l'Abruzzo quarto tra le regioni italiane in questa particolare graduatoria con 14 Bandiere Blu dietro solo alla Liguria, Toscana, e Marche, per quanto riguarda l'anno 2012.


Per ulteriori info: Regione Abruzzo e Provincia di Chieti

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu