Informazioni ed indirizzi utili dei Municipi della Provincia di Pescara: Caramanico Terme - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Informazioni ed indirizzi utili dei Municipi della Provincia di Pescara: Caramanico Terme

Pescara
 

I nostri consigli... per le vostre vacanze.

 
 
Caramanico Terme In generale, il fascino del centro storico di Caramanico Terme è nella fuga degli stretti vicoli, nei graziosi portali in pietra delle abitazioni di Caramanico Terme anche più modeste e nelle tante edicolette votive con antichi altorilievi raffiguranti la Vergine. Oggi Caramanico, plurisecolare stazione termale, è uno dei centri più importanti del Parco Nazionale della Maiella. La Riserva Naturale Valle dell'Orfento. La Riserva Naturale Valle dell'Orfento allunga le sue ultime propaggini fino alle prime case del paese. Prima area protetta sulla Maiella (istituita nel 1971), è soprattutto una delle valli più belle e incontaminate dell'intero Appennino, scolpita dalle turbolenti acque del fiume, che scende a valle tra cascatelle e salti d'acqua, circondata da boschi foltissimi e ripide pareti rocciose. La bellezza del paesaggio di Caramanico Terme fa da sfondo alla presenza di specie animali e vegetali di assoluto pregio: aquile e lupi, orsi e camosci, cervo e caprioli accanto a genziane, orchidee, stelle alpine. La riserva è percorsa da un'efficiente rete di sentieri che consentono escursioni di varia durata e difficoltà.
I Luchi di Caramanico Terme. Il luogo è frequentato fin da tempi remoti: “lucus” era il bosco sacro agli dei. Nell'alto Medioevo fu zona di grande importanza strategica per la presenza di un ponte sul fiume Orta, che rappresentava l'unico punto di congiunzione tra i due versanti nella parte bassa della vallata. Nei secoli IX e X, a difesa dell'attraversamento, sorse una struttura fortificata, il “castello Luco” di Caramanico Terme, ad opera di alcuni esponenti della nascente aristocrazia terriera che contendeva all'Abbazia di Casauria il controllo della vallata. Il sentiero scende fino al fiume in un ambiente naturale di grande bellezza, con praterie e piccole macchie di bosco da cui emergono come torri stretti spuntoni rocciosi. La parte più "spettacolare" è pero costituita dal breve canyon di calcare eroso dall'impeto dell'Orta, oltre 50 metri di rocce scolpite dal pallido colore grigio che seguono sinuose il turbolento corso del fiume.

Città di Caramanico Terme

Comune di  Caramanico Terme
Corso G. Bernardi, 30
- 65023 Caramanico Terme (Pe)
Tel.:  085.9290202  – Fax: 085.9290202

Altitudine: 650 mt. s.l.m.
Estensione: 84,55 kmq.

Sito web:
www.comune.caramanicoterme.it
PEC - Posta certificata: info@pec.comune.caramanicoterme.pe.it

Posta ordinaria: info@comune.caramanicoterme.it

La Chiesa di Santa Maria Maggiore di Caramanico Terme. Da sempre principale edificio religioso del paese, la Chiesa di Santa Maria Maggiore ha origini altomedievali (la prima data documentata è il 1059) ma numerosi rimaneggiamenti, dovuti soprattutto a eventi sismici, ne hanno alterato l'impianto originario. Notevoli anche le facciate di San Tommaso D'Aquino, con rosone e portale romanico con colonnine disposte a strombo terminante in archi a tuttosesto (gotico invece il bel portalino laterale), e della parrocchiale di San Nicola di Bari. All'antichissimo culto della pietra e delle sue proprietà risanatrici (litoterapia) potrebbe rimandare invece la cosiddetta “Colonna Santa”, un esile e stravagante monolito che poggia su una sproporzionata zoccolatura ed è sormontato da un enorme capitello, altrettanto sproporzionato, ornato da palmette e tralci serpeggianti. La Frazione Decontra di Caramanico Terme. Il piccolo borgo, frazione di Caramanico, conserva molte delle antiche abitazioni in pietra, panoramicamente affacciate sulla Valle dell'Orfento.

Il paese di Caramanico Terme è situato alle falde della Maiella sul versante della vallata del Pescara.
Caramanico Terme è il più importante centro di turismo termale della provincia, posto sul costone occidentale della montagna della Maiella, e legato storicamente all'abbazia di S. Clemente a Casàuria, di cui era castello già dal 1036.
La vocazione curativa di Caramanico Terme, favorita dalle abbondanti sorgenti minerali e medicamentose, ha avuto inizio sullo scorcio del '900, da quando è in funzione un efficientissimo stabilimento; intorno a tale attività si è sviluppata una rete di alberghi, pensioni, residence, locali e iniziative in grado di trasformare un soggiorno salutare in una vacanza ricca di svaghi.
Nel centro storico di Caramanico Terme, chiuso dentro le mura del borgo fortificato, sono monumenti soprattutto religiosi, come la bellissima chiesa di S. Maria Assunta, costruita nel XV secolo in stile gotico.
In piazza Garibaldi, sempre a Caramanico Terme, c’è la chiesa di S. Nicola, edificata nel 1483.
Proseguendo fin quasi alla fine del paese si può raggiungere la quattrocentesca chiesa di San Maurizio, che custodisce sull'altare maggiore un prezioso trittico della Vergine col Bambino.
Le Terme, nella parte alta dell'abitato, sono tra le più efficaci d'Italia per la cura delle malattie della respirazione e della pelle grazie alla composizione dell'acqua minerale sulfurea e salsobromoiodica, che vanta un'alta percentuale di idrogeno solforato (101.20 mg per litro); speciale anche l'acqua oligominerale della fonte del Pisciarello, ottima per le malattie urologiche. All'interno del complesso termale di Caramanico Terme è allestito il Museo della Fauna italiana.

Poco lontano dalle Terme è il centro visite Barrasso del Corpo forestale dello Stato che offre informazioni sulla Riserva naturale Valle dell'Orfento.

 
 

Accoglienza turistica a Caramanico Terme
 Alberghi a Caramanico Terme
 Residenze turistico alberghiera a Caramanico Terme
 Residence a Caramanico Terme
 Case per le vacanze a Caramanico Terme
 Appartamenti a Caramanico Terme
 Country House a Caramanico Terme
 Bed and breakfast a Caramanico Terme
 Alloggi agroturistici a Caramanico Terme
 Campeggi a Caramanico Terme
 Villaggi turistici a Caramanico Terme
 Ostelli della Gioventu' a Caramanico Terme
 Case per le ferie a Caramanico Terme
 Affittacamere a Caramanico Terme
 Aree sosta per camper a Caramanico Terme

I siti Preistorici a Caramanico Terme. Nell'area dell'Eremo di San Bartolomeo sorgono due importanti siti archeologici del paleolitico. Nell'ampio riparo sottoroccia a destra dell'eremo di Caramanico Terme è stata accertata la presenza di gruppi di cacciatori nomadi, risalenti a 14.000 anni fa, che utilizzarono il luogo come cava per l'estrazione della selce e per la macellazione della selvaggina. Reperti litici di Valle Giumentina riportano persino più indietro nel tempo, documentando esemplarmente le fasi del paloeolitico inferiore e medio in Abruzzo, a partire da 500.000 anni fa. Il prodotto del borgo di Caramanico Terme. Il miele di Caramanico Terme: Al miele spetta una particolare menzione.


Per ulteriori info: Regione Abruzzo e Provincia di Pescara


 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu