Le biblioteche a Giulianova: Biblioteca Donatelli - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Le biblioteche a Giulianova: Biblioteca Donatelli

Giulianova > Le biblioteche

I nostri consigli... per le vostre vacanze.

 
L’ampia spiaggia a nord del porto, dotata di ogni tipo di struttura turistica. Giulianova - Una limpida distesa blu che incontra il cielo all’orizzonte, la natura dirompente della Regione Verde d’Europa alle spalle, il profumo intenso di fiori, e ancora palme, pini e oleandri a incorniciare un quadro di rara bellezza. Così si mostra agli occhi di un turista ammaliato il litorale giuliese, lungo e ben attrezzato, con un eccellente porto turistico.

Le biblioteche a Giulianova


Biblioteca Padre Candido “Donatelli”
Viale dello Splendore, 112 - c/o il Santuario
Orario biblioteca: dal lunedì al venerdì con orario 10-13 e 15-19; il sabato dalle 10 alle 13

La Biblioteca è stata inaugurata il 27 maggio 1995 ed intitolata a P. Candido (Valerio Carmelo) Donatelli, nato ad Ateleta nel 1927, frate Cappuccino di questo Convento, morto nel 1994, ricordato con un'epigrafe su marmo posta all'ingresso principale della biblioteca.
Durante la sua vita P. Candido aveva raccolto, con passione, moltissimi testi, soprattutto di Abruzzesistica, purtroppo chiusi in una stanza del Convento dove nessuno poteva consultarli. L'allora Guardiano, P. Serafino Colangeli, si adoperò affinché si realizzasse questa biblioteca, che si è aggiunta alle tre già esistenti a Giulianova.
In essa sono raccolti oltre 15.000 volumi, divisi in tre fondi principali:
1.  Il Francescanesimo, attualmente l'unico del genere nel teramano, che dispone di oltre 500 volumi. Particolare importanza ha la collana degli Annales Minorum (32 tomi) che costituisce tuttora uno strumento indispensabile per vaste indagini storiche sugli insediamenti francescani di tutto il territorio nazionale. Molto ricca è anche l'emeroteca francescana, con le collezioni complete di Collectanea Franciscana e dell'Archivium Franciscanum Historicum, oltre a riviste scientifiche e periodici in abbonamento corrente.
2.  L'Abruzzesistica, il cui nucleo originario, raccolto da P. Candido, era di quasi 6.000 volumi, tutti riguardanti vari aspetti della cultura regionale. Gran parte di questi testi sono oggi introvabili ed ancora di fondamentale utilità per il ricercatore ed affascinanti per il bibliofilo. La sezione della Letteratura comprende una parte dedicata esclusivamente a Gabriele D'Annunzio, quella Storica alle ex Province Napoletane e vi sono inoltre testi che trattano le tradizioni popolari regionali, suddivisi in quattro sezioni provinciali; inoltre, sono presenti delle sezioni ausiliarie dedicate alla storia dell'Umbria, delle Marche, del Molise e della Puglia. Per completare questo fondo abruzzese, una nutrita emeroteca regionale, circa venti periodici di carattere scientifico e divulgativo in abbonamento corrente.
3.  Il Fondo di Conservazione, che contiene gli esemplari più antichi e di pregio, tra cui testi rarissimi del '500 e vari volumi del '600 e '700, è costituito da circa 7.000 volumi riguardanti discipline umanistiche, scientifiche e religiose. Il testo più antico è del 1533.
Benché relativamente giovane, la Biblioteca "Donatelli" ha già conquistato un ruolo ed uno spazio di rilievo, con un'utenza sempre in aumento, generalmente studenti, ma anche studiosi. È stato creato, inoltre, un sistema di collegamento con associazioni, istituzioni e sodalizii culturali abruzzesi ed extraregionali, che intrattengono costanti rapporti con la biblioteca, rendendo possibile l'acquisizione di materiali documentari, permettendo l'incremento delle sezioni ausiliarie e del fondo principale.
di Amalia Bianchetto




DIREZIONE PINACOTECA E MUSEI presso BIBLIOTECA - Corso Garibaldi, 14
Tel. e Fax 085/8021215 - E-mail: bib.civica.bindi@zerotime.it
da Lunedì a Venerdì 9.00-12.00 / 15.00-18.30
Sabato e Domenica chiuso • Apertura estiva anche 21.00-23.00 tutti i giorni (Periodo estivo)

Giulianova turistica. Ammirevole e splendente città di mare, si estende lungo la fascia costiera per circa 5 km e ogni anno risorge tra il Tordino e il Salinello sempre più energica e scintillante per accogliere con ancora più onore e impegno i tantissimi turisti che visitano Giulianova e il suo territorio.
Venirci a trovare è davvero semplice. Giulianova è nel bel mezzo d’Italia, a Nord di un Abruzzo costiero dalle innumerevoli risorse turistiche e ambientali. Giulianova si raggiunge via Autostrada A 14 - uscita Giulianova, oppure in treno con la comoda stazione ferroviaria, o ancora in aereo atterrando nel moderno Aeroporto d’Abruzzo di Pescara, Giulianova è distante appena 50 chilometri.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu