Giulianova e i suoi scrittori. La nuova pubblicazione di: Cerulli Riccardo - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Giulianova e i suoi scrittori. La nuova pubblicazione di: Cerulli Riccardo

Giulianova > Storici & Scrittori > Cerulli Riccardo
 
La rassegna delle pubblicazioni di opere librarie da Scrittori & Storici di Giulianova
 
Indice Storici & Scrittori giuliesi - Riccardo Cerulli
 p u b b l i c a z i o n e 

Giulianova 1860, a cura di Riccardo Cerulli
Terza edizione: maggio 2003.
Finito di stampare nel mese di maggio 2003 dalla Editoriale Eco srl per conto della Casa della Cultura "Carlo Levi" di Teramo.

Note sull’autore di Pasquale Limoncelli
Riccardo Cerulli nasce in una famiglia di nobili sentimenti dove la religione imperante è l’amore per il prossimo, le preoccupazioni per gli umili, l’attaccamento a questo lembo di terra abruzzese.
Giovanissimo Riccardo conosce la violenza del Regime e prima per istinto, in seguito, negli anni della sua formazione culturale a Firenze, in contatto con gli antifascisti più intransigenti, per convinzione, respinge la violenza e cospira contro il Regime fascista. L’otto settembre l’ex ufficiale di cavalleria da sempre in contatto con gli uomini di punta di “Giustizia e Libertà” (Calamandrei, Ramat, Alberelli, levi, Parri, ecc.) è tra i primi con Capuani, Orsini, Ammazzalorso, i fratelli Rodomonte, Adiamoli, Fioredonati, ed altri ad organizzare la Resistenza a Bosco Martese. Partigiano attivo per tutto il periodo dell’occupazione nazifascista. Riccardo Cerulli all’indomani della Liberazione dal C.L.N. fu nominato Sindaco di Giulianova. Tenne la carica per un tempo brevissimo ma nei giorni dominati dalla fame lui seppe conquistarsi il plauso e la riconoscenza di tutti gli umili giuliesi ai quali assicurò, dando anche del suo, il minimo indispensabile per sopravvivere. Per anni Riccardo ha offerto il suo contributo d’idee e intelligenza ad Enti importanti come la Banca Popolare di Teramo, ad Associazioni culturali come il Rotary, il Centro “Gramsci”, la Casa della Cultura “Carlo Levi”, ecc.., ad istituti storici come la Deputazione di Storia Patria, il Centro di Ricerche Storiche, l’Istituto Storico della Resistenza Abruzzese. Con il suo e con l’impegno di altri ex partigiani l’Istituto ha raccolto e pubblicato decine di testimonianze, memorie e documenti sulla Resistenza Abruzzese. Molto impegno Riccardo ha riservato agli studi di storia patria. Lungo è l’elenco dei suoi saggi su fatti e uomini del teramano. Due sono le opere tra le più impegnative che ha dato alle stampe: “Giulianova 1860” e la “Storia illustrata di Teramo” di cui purtroppo è uscito solo il primo volume. Un uomo come Riccardo impegnato seriamente ed intensamente con la professione forense (per tanti anni è stato il Presidente dell’Ordine degli Avvocati) per dare alle stampe volumi di grande respiro, dal 1966 al 1970, ha rinunciato alle ferie e spesso è rimasto nel suo studio fino all’alba per consegnarci i capitoli dei volumi. Gli studi di Cerulli su Bosco Martese, l’impegno che ha profuso nel Centro di Ricerche Storiche che ha presieduto per anni, l’amore che ha riservato ad ogni pietra o oggetto ricco di storia, le sue dimissioni di protesta da Ispettore onorario delle Belle Arti quando furono abbattuti i platani che costeggiavano la nazionale adriatica giuliese e tanti altri episodi ci illuminano e ci fanno apprezzare le doti umane di un uomo moderno, aperto, che dal modernismo e dal consumismo non si è lasciato contagiare. Di quest’uomo illuminato, amico fraterno, il ricordo è sempre vivo.
Biblioteche a Giulianova

Biblioteca civica “Vincenzo Bindi”
Corsa Garibaldi, 14 - tel. 085/8003395 Giulianova Città
Numero dei volumi catalogati: 23.000
Settori: abruzzesistica, libri antichi, arte, filosofia, emeroteca
Lasciti: Bindi (opere generali) - De Lucia (abruzzesistica) - Mercante (filosofia)
Orario: 9-12; 15-18,30; sabato 9-12,30


Biblioteca del Centro Culturale “San Francesco”
Piccola Opera Charitas
Via Ruetta Scarafoni, 3 - Giulianova Città - tel. 085/8003677
Numero dei volumi catalogati: 12.000
Settori: emeroteca, storia, filosofia, letteratura, storia delle religioni e della Chiesa
Orario: 8-20


Centro Servizi Culturali della Regione Abruzzo
Via I. Nievo, 6 - Tel. 0858003508 - Fax 08580027108
Orario: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13, dalle 15 alle 18 (orario invernale) e dalle 16 alle 19 (orario estivo); sabato dalle 9 alle 12.
Il Centro di Servizi Culturali della Regione Abruzzo, istituito con L.R. 6 Luglio 1978 N. 35, opera nei territori comunali di Giulianova, Roseto, Mosciano Sant’Angelo, Bellante, Morro D'Oro e svolge promozione culturale concorrendo alla formazione ed alla realizzazione della persona umana mediante una effettiva partecipazione alla vita della comunità del comprensorio.


Biblioteca Padre Candido “Donatelli”
Inaugurata il 27 maggio del 1995, la Biblioteca “P. Candido Donatelli” è riuscita progressivamente a ritagliarsi un ruolo assolutamente rilevante nella realtà culturale non solo giuliese. L’attivismo e l’entusiasmo degli operatori della quarta biblioteca cittadina (Direttore dott. Sandro Galantini; bibliotecari dott. Piera Fagnani e Alfonso Di Felice) hanno fatto sì che la raffinatissima struttura, fortemente voluta dall’allora Superiore del Convento dei Cappuccini P. Serafino Colangeli, divenisse un punto di riferimento importante per studenti, operatori culturali e studiosi non solamente locali.
Orario biblioteca:dal lunedì al venerdì con orario 10-13 e 15-19; il sabato dalle 10 alle 13.

Giulianova, la Posillipo d'Abruzzo

Giulianova (Te) Abruzzo - Italy. Gli ingredienti sono quelli classici dell’Abruzzo più bello: spiagge tranquille, immensa e pulita sabbia, dolci colline immerse in verde ecologico che offrono una panoramica su un mare dai mille colori. Su una di queste colline e sul suo declivio è situata Giulianova Paese con la sua allegria, con i suoi musei,  monumenti, pinacoteche e biblioteche, chiese e santuari, il suo verde, il suo mareQuesta località balneare oltre a sottolineare ciò che di Giulianova è giustamente noto, permette al turista e al residente, di scoprire molte prospettive ancora poco conosciute.
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu