Giulianova e i suoi scrittori. La nuova pubblicazione di: Baiocchi Francesco - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Giulianova e i suoi scrittori. La nuova pubblicazione di: Baiocchi Francesco

Giulianova > Storici & Scrittori > Baiocchi Francesco
 
La rassegna delle pubblicazioni di opere librarie da Scrittori & Storici di Giulianova
 
Indice Storici & Scrittori giuliesi - Francesco Baiocchi
 p u b b l i c a z i o n e 

Francesco Baiocchi
Ahua’ qua !
 
PRESENTAZIONE 
Innanzitutto vorrei spiegare il titolo: “Ahua’ qua!”.
Non è stata una scelta casuale, ma dettata da varie ragioni, perché mi è sembrata la frase chiave, l’inizio di una invettiva strafottente, la frase simbolo, l’incipit della battuta fulminante, che sommerge la vittima e la espone al pubblico ludibrio. Il malcapitato che viene apostrofato con un “Ahua’ qua...” si aspetta, subito dopo, la mazzata di un commento alla soda caustica.
La frase è tipica dei giuliesi, ma è anche l’equivalente del romanesco “A ‘nvedi questo!!!”, altrettanto foriero di tempesta acida.
“Allora — misi potrebbe obiettare - perché non hai messo il titolo “Anvedi questo”?” Semplice: perché io sono abruzzese, teramano e al 50% giuliese, onorandomi di far parte, per li rami materni, della famosa famiglia BECCACECI che da 50 anni è ormai un “santuario” per i buongustai del pesce e che più giuliese non si può.
Le mie vacanze estive sono sempre state vacanze giuliesi, anche quando, ad un certo punto della mia vita, le... vacanze cominciai a passarle nello zuccherificio, croce e delizia di molti studenti.
Inoltre, come potrete constatare dalla lettura del volumetto, sono proprio i giuliesi a fare la parte del leone in quanto, a mio avviso, forse nessun altro dialetto riesce ad essere così riccamente caustico.
Le battute e gli aneddoti qui raccolti provengono da varie regioni, ed anche da oltre i confini nazionali; per la maggior parte sono di prima mano, cioè attinte da me direttamente; altre sono spacciate per autentiche, con dichiarazioni giurate; altre, infine, fanno parte di leggende metropolitane senza riscontro, ma verosimili e, comunque, divertenti e questo è l’importante, perché lo scopo principale di questa pubblicazione è divertire.
Ma c’è anche l’aspetto culturale (e spiego per chi storce il naso), perché questo è un patrimonio non solo linguistico-dialettale, ma un’autentica testimonianza della capacità critica e dell’inventiva umoristica della gente. Cosa c’è di più culturale di un commento fantasiosamente sarcastico ad una situazione apparentemente seria? Io credo che sarebbe un vero peccato farle disperdere.
Prima di chiudere, i doverosi ringraziamenti: in primis al professor Elso Simone Serpentini, storico, filosofo, noto come autore di una bellissima collana, che riporta alla luce delitti e processi della nostra provincia e, in questo caso ... ginecologo di questo libello, nato nella sua “sala parto”.
Ringraziamenti all’amico e collega giornalista Francesco De Lucia, che ha prestato la sua preziosa consulenza per la parte giuliese.
Non posso mancare di ringraziare il pittore Marco Pace, autore delle vignette che illustrano queste pagine.
Grazie anche alla benemerita associazione “Teramo Nostra”, non solo per l’appoggio e l’incoraggiamento dato a questa raccolta, ma per tutte le belle iniziative che sponsorizza, patrocina e organizza in proprio, non solo a vantaggio della città di Teramo, ma di tutta la provincia.
Infine un grazie particolare agli sponsors, ai quali auguro le migliori fortune.
Adesso ho finito. Leggetevi il libretto in santa pace e buon divertimento.
Pardon! Prima sorbitevi un Nota Bene e la presentazione “double face”(una giuliese e una teramana)
Biblioteche a Giulianova

Biblioteca civica “Vincenzo Bindi”
Corsa Garibaldi, 14 - tel. 085/8003395 Giulianova Città
Numero dei volumi catalogati: 23.000
Settori: abruzzesistica, libri antichi, arte, filosofia, emeroteca
Lasciti: Bindi (opere generali) - De Lucia (abruzzesistica) - Mercante (filosofia)
Orario: 9-12; 15-18,30; sabato 9-12,30


Biblioteca del Centro Culturale “San Francesco”
Piccola Opera Charitas
Via Ruetta Scarafoni, 3 - Giulianova Città - tel. 085/8003677
Numero dei volumi catalogati: 12.000
Settori: emeroteca, storia, filosofia, letteratura, storia delle religioni e della Chiesa
Orario: 8-20


Centro Servizi Culturali della Regione Abruzzo
Via I. Nievo, 6 - Tel. 0858003508 - Fax 08580027108
Orario: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13, dalle 15 alle 18 (orario invernale) e dalle 16 alle 19 (orario estivo); sabato dalle 9 alle 12.
Il Centro di Servizi Culturali della Regione Abruzzo, istituito con L.R. 6 Luglio 1978 N. 35, opera nei territori comunali di Giulianova, Roseto, Mosciano Sant’Angelo, Bellante, Morro D'Oro e svolge promozione culturale concorrendo alla formazione ed alla realizzazione della persona umana mediante una effettiva partecipazione alla vita della comunità del comprensorio.


Biblioteca Padre Candido “Donatelli”
Inaugurata il 27 maggio del 1995, la Biblioteca “P. Candido Donatelli” è riuscita progressivamente a ritagliarsi un ruolo assolutamente rilevante nella realtà culturale non solo giuliese. L’attivismo e l’entusiasmo degli operatori della quarta biblioteca cittadina (Direttore dott. Sandro Galantini; bibliotecari dott. Piera Fagnani e Alfonso Di Felice) hanno fatto sì che la raffinatissima struttura, fortemente voluta dall’allora Superiore del Convento dei Cappuccini P. Serafino Colangeli, divenisse un punto di riferimento importante per studenti, operatori culturali e studiosi non solamente locali.
Orario biblioteca:dal lunedì al venerdì con orario 10-13 e 15-19; il sabato dalle 10 alle 13.

Giulianova, la Posillipo d'Abruzzo

Giulianova (Te) Abruzzo - Italy. Gli ingredienti sono quelli classici dell’Abruzzo più bello: spiagge tranquille, immensa e pulita sabbia, dolci colline immerse in verde ecologico che offrono una panoramica su un mare dai mille colori. Su una di queste colline e sul suo declivio è situata Giulianova Paese con la sua allegria, con i suoi musei,  monumenti, pinacoteche e biblioteche, chiese e santuari, il suo verde, il suo mareQuesta località balneare oltre a sottolineare ciò che di Giulianova è giustamente noto, permette al turista e al residente, di scoprire molte prospettive ancora poco conosciute.
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu