Giulianova e i suoi scrittori. La nuova pubblicazione di: Comune Giulianova - Abruzzo... una regione da vivere e... da scoprire.

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Giulianova e i suoi scrittori. La nuova pubblicazione di: Comune Giulianova

Giulianova > Storici & Scrittori > Comune Giulianova
 
La rassegna delle pubblicazioni di opere librarie da Scrittori & Storici di Giulianova
 
Indice Storici & Scrittori giuliesi - Comune di Giulianova
 p u b b l i c a z i o n e 

COMUNE DI GIULIANOVA
 
RELAZIONE
intorno al Progetto di Massima per lo Spostamento
della Strada Ferrata fra i Km. 310-314 della Linea Ancona-Foggia
 
                           Ordine del giorno del 2 Agosto 1926
                           trasmesso per mezzo di S. E. Giacomo
                           Barone Acerbo a S. E. il Ministro delle
                           Comanicazioni:
 
                               Comune di Giulianova

 
Pro spostamento stazione ferroviaria di Giulianova
 
ORDINE DEL GIORNO
 
L’ Assemblea dei cittadini appositamente convocata dal Sindaco Comm. Alfonso Migliori nell’Aula consigliare il giorno 2 Agosto c. a., dopo ampia discussione sulla relazione verbale del Sindaco circa i vantaggi, che sarebbero arrecati al paese dallo spostamento dell’attuale sede dei binari ferroviari, di corsa e di manovra, nonché dalla stazione ferroviaria.
Ritenuto che allo stato attuale il paese è tagliato fuori dalla comunicazione della propria spiaggia, in quanto che il rilevato ferroviario così come è ora, costituisce una diga ostruente sia lo scolo naturale delle acque, sia il libero transito de veicoli e dei pedoni;
Ritenuto che il progettato spostamento, oltre ad avvicinare lo scalo ferroviario al capoluogo, rimuoverebbe tutti gl’inconvenienti di cui sopra, e la stazione stessa troverebbe sede opportuna ed economica per i necessari ampliamenti richiesti dal maggior traffico e permetterebbe che il paese avesse con opportuni cavalcavia immediato contatto con la sua spiaggia lungo tutto il fronte di quattro chilometri;
Ritenuto che lo spostamento medesimo non aggraverebbe il bilancio dell’Amministrazione Ferroviaria più del raddoppiamento del binario di corsa, già stabilito, e dei conseguenti necessari ampliamenti dei binari di manovra e degli altri impianti fissi;
Ritenuto che l’odierno piazzale della stazione, per il sempre crescente sviluppo commerciale della città, dovrebbe essere necessariamente allargato, con sacrificio economico non lieve, dato il numero delle case adiacenti, che ora lo limitano;
Ritenuto infine che ragioni di utilità pubblica impongono che i voti dell’intera cittadinanza siano realizzati in occasione del prossimo raddoppiamento della linea San benedetto—Castellamare;
Ad unanimità
 
                                      DELIBERA
 
Dare ampio e completo mandato all’On. Giunta Comunale, perchè, associandosi ove lo creda opportuno, i più autorevoli cittadini, insista presso il Governo Nazionale, per ottenere l’avvicinamento della stazione al paese ed il risanamento igienico dello stesso, con lo spostamento della sede ferroviaria secondo il piano di massima presentato sin dal 1914 all’ On. Amministrazione Ferroviaria.
 
 
                            Risposta che il Comune ha ricevuto da
                            S. E. il Ministro delle Comunkazionj
                            pel tramite di S. E. On. Giacomo
                            Barone Acerbo:
 
IL MINISTRO DELLE COMUNICAZIONI
 
………. Come risulta da un accurato studio eseguito in passato, la maggiore spesa occorrente per spostare a monte la stazione di Giulianova in occasione del raddoppiamento futuro del binario, anzichè eseguire il raddoppiamento in sede e l’ampliamento della attuale stazione, si preventivava nel 1922 in L. 3.460.000 cifra che oggi per tener conto dell’aumentato costo dei materiali e mano d’opera andrebbe aumentata a L. 5.000.000 circa.
Poichè l’Amministrazione Ferroviaria ha scarso interesse ad eseguire lo spostamento non venendosi a migliorare l’andamento della linea, nè a diminuire in misura notevole le spese di esercizio, tale maggiore spesa dovrebbe far carico quasi totalmente agli Enti ai quali lo spostamento tornerebbe proficuo.
Ciò posto, sembra che qualora il Comune di Giulianova persista nel concetto di ottenere lo spostamento della stazione debba occuparsi di trovare i fondi necessari al di fuori dell’Amministrazione Ferroviaria.
 
                                          Il Ministro delle Comunicazioni
                                                 f. CIANO

Biblioteche a Giulianova

Biblioteca civica “Vincenzo Bindi”
Corsa Garibaldi, 14 - tel. 085/8003395 Giulianova Città
Numero dei volumi catalogati: 23.000
Settori: abruzzesistica, libri antichi, arte, filosofia, emeroteca
Lasciti: Bindi (opere generali) - De Lucia (abruzzesistica) - Mercante (filosofia)
Orario: 9-12; 15-18,30; sabato 9-12,30


Biblioteca del Centro Culturale “San Francesco”
Piccola Opera Charitas
Via Ruetta Scarafoni, 3 - Giulianova Città - tel. 085/8003677
Numero dei volumi catalogati: 12.000
Settori: emeroteca, storia, filosofia, letteratura, storia delle religioni e della Chiesa
Orario: 8-20


Centro Servizi Culturali della Regione Abruzzo
Via I. Nievo, 6 - Tel. 0858003508 - Fax 08580027108
Orario: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13, dalle 15 alle 18 (orario invernale) e dalle 16 alle 19 (orario estivo); sabato dalle 9 alle 12.
Il Centro di Servizi Culturali della Regione Abruzzo, istituito con L.R. 6 Luglio 1978 N. 35, opera nei territori comunali di Giulianova, Roseto, Mosciano Sant’Angelo, Bellante, Morro D'Oro e svolge promozione culturale concorrendo alla formazione ed alla realizzazione della persona umana mediante una effettiva partecipazione alla vita della comunità del comprensorio.


Biblioteca Padre Candido “Donatelli”
Inaugurata il 27 maggio del 1995, la Biblioteca “P. Candido Donatelli” è riuscita progressivamente a ritagliarsi un ruolo assolutamente rilevante nella realtà culturale non solo giuliese. L’attivismo e l’entusiasmo degli operatori della quarta biblioteca cittadina (Direttore dott. Sandro Galantini; bibliotecari dott. Piera Fagnani e Alfonso Di Felice) hanno fatto sì che la raffinatissima struttura, fortemente voluta dall’allora Superiore del Convento dei Cappuccini P. Serafino Colangeli, divenisse un punto di riferimento importante per studenti, operatori culturali e studiosi non solamente locali.
Orario biblioteca:dal lunedì al venerdì con orario 10-13 e 15-19; il sabato dalle 10 alle 13.

Giulianova, la Posillipo d'Abruzzo

Giulianova (Te) Abruzzo - Italy. Gli ingredienti sono quelli classici dell’Abruzzo più bello: spiagge tranquille, immensa e pulita sabbia, dolci colline immerse in verde ecologico che offrono una panoramica su un mare dai mille colori. Su una di queste colline e sul suo declivio è situata Giulianova Paese con la sua allegria, con i suoi musei,  monumenti, pinacoteche e biblioteche, chiese e santuari, il suo verde, il suo mareQuesta località balneare oltre a sottolineare ciò che di Giulianova è giustamente noto, permette al turista e al residente, di scoprire molte prospettive ancora poco conosciute.
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu